Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2018  novembre 14 Mercoledì calendario

Quando si viene a sapere che, in seguito a un protocollo d’intesa allegato alla Convenzione firmata con la Francia, la capitale d’Italia sarà trasferita a Firenze, a Torino scoppia la protesta. I tumulti sono repressi nel sangue: il bilancio finale parla di 52 morti e 187 feriti. È la prima grande strage del nuovo Regno.



Proteste a Torino, arrestato un prete



In piazza: «Abbasso il ministero! Roma o Torino!»



Il sindaco di Torino invita alla calma



Il Consiglio comunale in seduta straordinaria



Scontri in piazza Castello



Tredici morti, tra militari e civili



Avviata un’inchiesta per accertare le responsabilità



Morti e feriti, il bilancio è pesante



Sangue sui ciottoli di piazza San Carlo



Richiamata la guardia nazionale



Non c’è stata l’intimazione legale



Il ministro degli Interni ordina un’inchiesta



Da parte del popolo «non vi fu provocazione»



Su richiesta del re Minghetti dà le dimissioni



Dal re 12.000 lire per i soccorsi



Saltano i vertici della questura di Torino



Coprifuoco a Torino



«Caddero 52 cittadini torinesi»



Un secolo e mezzo dopo, Torino ricorda