Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2018  dicembre 12 Mercoledì calendario

Stragi italiane

• Il 12 dicembre 1969 una bomba nella Banca Nazionale dell’Agricoltura, in piazza Fontana a Milano, uccide 16 persone. È l’attentato che segna l’inizio del terrorismo politico in Italia. Le indagini, orientate all’inizio sulla pista anarchica, portano all’arresto e all’incriminazione di Pietro Valpreda. Un altro anarchico, Giuseppe Pinelli, il 15 dicembre muore cadendo dal quarto piano della questura durante un interrogatorio. Passano più di due anni prima che prenda corpo l’ipotesi dell’eversione neofascista: Franco Freda e Giovanni Ventura vengono incriminati nell’agosto 1972. Le inchieste scoprono poi che settori deviati dei servizi segreti hanno aiutato e coperto alcuni dei principali imputati. Nel 2000 va a giudizio un altro estremista di destra: Delfo Zorzi. Sette i processi: a Roma, Milano, Catanzaro, di nuovo Catanzaro, Bari, Catanzaro, Milano. Nessun imputato però è stato condannato per l’eccidio: dopo una vicenda giudiziaria durata oltre 35 anni (l’ultima sentenza della Cassazione è del 3 maggio 2005) la strage di piazza Fontana resta impunita. Alla luce di nuove prove e testimonianze, nelle ultime due sentenze la responsabilità è attribuita a terroristi di destra guidati da Freda e Ventura. Che non sono più processabili perché assolti per questo reato con sentenza passata in giudicato. [Sulla strage, le prime indagini e la morte di Pinelli leggi anche qui]



Sedici morti alla Banca Nazionale dell’Agricoltura



La quattordicesima vittima



Perquisizioni e retate



“Se bruciasse la città”



I socialisti divisi



Milano, pochi indizi dalla bomba inesplosa



Ambrosini a Restivo: pista nera



Milano dà l’addio ai suoi morti



La borsa nera e la cassetta della bomba



La polizia ferma un ballerino anarchico



Una taglia di 50 milioni



Fermato anche un ferroviere anarchico



Pinelli precipita dal quarto piano della questura



Un supertestimone: il tassista Rolandi



Il confronto. «È lui»



Valpreda accusato di concorso in strage



Pinelli muore al Fatebenefratelli



Valpreda nega: «Ero a casa di mia zia»



Merlino, dal Msi agli anarchici



Roma rivendica l’inchiesta



«Ristabilendo la verità dei fatti»



Valpreda incriminato



Altri cinque incriminati



Valpreda la mente. Davvero?



“Addio Lugano bella”



Piazza Fontana, processo a Roma



Una pista porta a Giovanni Ventura



La quindicesima vittima



Intanto Pietro Calogero…



La sedicesima vittima



Un anno dopo. Muore Saverio Saltarelli



Valpreda, Merlino ecc. rinviati a giudizio a Roma



«Catturate Freda, Ventura e Trinco»



Arrestati Freda e Ventura



Freda, Ventura e Trinco di nuovo liberi



Addio al tassista Rolandi



L’arsenale di Ventura



In Procura le lettere di Ambrosini



Pozzan chiama in causa Rauti



Primo processo per piazza Fontana



In galera anche Pino Rauti



Il processo per piazza Fontana a Milano



Per piazza Fontana indiziati Freda e Ventura



Piazza Fontana, entra in scena D’Ambrosio



Piazza Fontana, liberato Pino Rauti



Valpreda candidato, non viene eletto



La morte del commissario Calabresi



Incriminati Freda e Ventura



Il processo per piazza Fontana finisce a Catanzaro



Indiziati Catenacci, Provenza e Allegra



Scontri a tre anni da piazza Fontana



La legge Valpreda limita la carcerazione preventiva



Scarcerati Valpreda e gli altri



Il Sid fa espatriare Pozzan



Il Sid fa espatriare Giannettini



D’Ambrosio a Miceli: chi è Giannettini?



Segreto militare su Giannettini



Indiziati Giannettini e Fachini



Sciolto per decreto Ordine nuovo



Piazza Fontana, via al processo a Catanzaro



Valpreda, Freda e Ventura, stesso processo



Andreotti denuncia Giannettini e Zicari



Giannettini si consegna



L’inchiesta da Milano a Catanzaro



Autorizzazione a procedere contro Rauti



Catanzaro, comincia il processo per piazza Fontana



Caso Pinelli, fu «malore attivo»



Arrestati Maletti e Labruna



Assassinato il giudice Occorsio



Catanzaro, quarto processo per piazza Fontana



No al segreto militare su piazza Fontana



Il generale Malizia condannato e liberato



La sparizione di Freda



Sparisce anche Ventura



Prima sentenza per piazza Fontana



Arrestato Franco Freda



Su Raiuno il processo di Catanzaro



Il generale Malizia è assolto



Piazza Fontana, assolti Freda, Ventura, Valpreda



L’Inquirente assolve Andreotti, Rumor e Taviani



Il Parlamento assolve Andreotti, Rumor e Taviani



Piazza Fontana: il processo va a Bari



Piazza Fontana, incriminato Delle Chiaie



Piazza Fontana, anche Bari assolve



Ventura libero in Argentina



Freda in semilibertà a Brindisi



I pentiti: Fachini l’autore della strage



La mano del giudice Carnevale



Delle Chiaie arrestato in Venezuela



Catanzaro, sesto processo per piazza Fontana



Via alla Commissione stragi



Arriva il giudice Salvini



Assolti Delle Chiaie e Fachini



Delle Chiaie e Fachini: assoluzioni confermate



Gli imputati del giudice Salvini



Zorzi a piazza Fontana con la bomba?



Allarme attentato per il pm Pradella



Giannuli e il mistero di 150 fascicoli



D’Ambrosio coordina Pradella e Meroni



Salvini chiama in causa la Cia



Pradella e Meroni chiudono l’inchiesta



Zorzi, Maggi, Rognoni nuovi imputati



Milano, settimo processo per piazza Fontana



Strage in questura, ergastolo per Maggi



Commissione stragi, nulla di fatto



Gli ergastoli per Delfo Zorzi e gli altri



Zorzi, Maggi, Rognoni: tutti assolti



Maggi e Rognoni, altre assoluzioni



Tutti assolti. Ma Freda e Ventura colpevoli



L’ipotesi Cucchiarelli: due bombe a piazza Fontana