Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2019  ottobre 16 Mercoledì calendario


La Francia vuole la Tunisia



Cairoli si dimette, ma resta in carica



La Francia occupa la Tunisia



Il bey accetta il protettorato



Cairoli si dimette



Abissinia: morti 2 condottieri e 14 marinai



Assab, il governo compra la società di Rubattino



La Triplice Alleanza



Rivolta ad Alessandria d’Egitto



Abissinia. Assab è italiana



La Conferenza di Costantinopoli



La colonizzazione e il principio di nazionalità



La Camera approva l’operazione Assab



Il Senato approva l’operazione Assab



Gli inglesi occupano Alessandria d’Egitto



Abissinia. Sbarco ad Assab



La Francia mira al Marocco



La Libia non interessa a nessuno



Il Trattato di Hevett



La Germania ci ripensa e vuole la costa africana



L’insediamento tedesco in Africa



Morti in Abissinia



Gli inglesi: «Che l’Italia occupi Massaua»



La Conferenza di Berlino



L’occupazione italiana in Abissinia



L’occupazione italiana in Abissinia



La Francia rinuncia al Marocco



Africa. Le bandiere europee piantate qua e là



Missione segreta a Massaua



La spedizione di Massaua



Gli inglesi in Sudan



La questione degli emigranti



Menelik: «Gli italiani sono qui per ambizione»



Aiuti agli inglesi per il Sudan



Massaua è rilevante



Regali al negus



Gli inglesi rinunciano al Sudan



Scompiglio alla Camera per le colonie



L’espansione coloniale è cominciata



Trattato commerciale con la Somalia



Depretis non vuole Mancini



L’insediamento a Saati



Il ritiro egiziano



L’annessione di Massaua al Regno d’Italia



La situazione di Saati



La questione dei bollettini di guerra



Ras Alula attacca il presidio italiano



La battaglia dei Cinquecento



Un Dl per mandare rinforzi in Africa



Per l’Africa: «Né un uomo né un soldo»



La Camera approva gli stanziamenti per l’Africa



Il Senato approva i fondi per l’Africa



Depretis si dimette



L’accordo italo-inglese



Si rinnova la Triplice Alleanza



Manifestazioni conto l’Africa



L’Accordo italo-anglo-austriaco



Nuovo governo Depretis



L’accordo italo-spagnolo



La Camera stanzia 20 milioni per l’Africa



È morto Depretis



A Crispi il Consiglio e gli Esteri



Menelik è il sovrano etiope



Una nuova ferrovia per le truppe



Asinari rioccupa Dogali e Saati



Riorganizzazione della colonia



Protettorato in Somalia



Menelik, il negus neghest



Protettorato italiano anche ai Migiurtini



Gli accordi tra Menelik e gli italiani



Jacini: «Crispi megalomane»



Abissinia. La città di Keren



Filonardi governatore della Somalia



L’estensione coloniale



Abissinia. La battaglia di Saganeiti



Crispi rifiuta le dimissioni di Baldissera



L’ambasceria etiopica



La questione dei confini in Abissinia



Il trattato di Uccialli



Crispi si difende



Le tecniche di conquista di Baldissera



Menelik imperatore



Menelik riparte da Roma



Il dominio italiano in Abissinia



L’Eritrea



La violazione del Trattato di Uccialli



La questione dei confini eritrei



Crispi rinuncia al confine di Mareb