Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2020  luglio 31 Venerdì calendario

• Atene (Grecia) 22 maggio 1942 – Roma 9 febbraio 2013. Diplomatico. Ambasciatore italiano in Germania (dal settembre 2005 al 2009). Rappresentante permanente dell’Italia presso il Consiglio d’Europa nel 2008 e 2009. È stato collaboratore del Corriere della Sera e di alcune testate tedesche.
• Laurea in Scienze politiche presso l’Università di Roma nel 1963, nel 1965 entrò in carriera diplomatica. Dal 1999 al 2005 fu consigliere diplomatico del presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi.
• Nel 2012 pubblicò Dal Colle più alto. Al Quirinale, con Ciampi negli anni in cui tutto cambiò (Il Saggiatore).
• «Non le mandava a dire. Un suo commento pubblicato da questo giornale nel settembre del 2011 comincia così: “Non avrei mai immaginato che un giorno l’italianità avrebbe suscitato in me profonda malinconia”. Soffriva, l’ambasciatore, per l’Italia che non era virtuosa o coerente quanto lui avrebbe voluto dopo averla servita per 44 anni. E soffriva per un’Europa che non teneva fede ai suoi grandi ideali, che sprofondava nella crisi finanziaria ma ancor più nell’indifferenza dei popoli» (Franco Venturini) [Cds 10/2/2013].
• Era sposato con Rosanna, quattro figli.