Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2018  novembre 10 Sabato calendario

Biografie dei presidenti italiani
Francesco Cossiga

Sassari 26 luglio 1928 - Roma 17 agosto 2010. Politico. Impegnato con la Democrazia Cristiana dall’età di 16 anni, dal 1958 deputato, cominciò a farsi notare nel 1965, quando gli fu affidata la difesa del ministro delle Finanze Giuseppe Trabucchi, accusato di aver favorito due ex democristiani nella concessione delle licenze di importazione dei tabacchi (la Camera negò l’autorizzazione a procedere). Dal 1966 sottosegretario alla Difesa (delega ai servizi segreti) gestì il passaggio dal Sifar al Sir. Dal 1976 ministro dell’Interno, dopo la morte di Giorgiana Masi (a Roma il 12 maggio 1977 durante una manifestazione per celebrare la vittoria nel referendum sul divorzio del 1974) sui muri cominciarono a comparire scritte in cui il nome gli veniva storpiato in Kossiga (doppia “s” runica, a evocare il nazismo). Dimissioni nel 1978 dopo il sequestro Moro, tra il 1970 e il 1980 fu presidente del Consiglio. Dal 1983 presidente del Senato, il 24 giugno 1985 fu eletto al primo scrutinio presidente della Repubblica.





Dai “giovani turchi” al Viminale



Due lettere in attesa della sorte di Moro



Palazzo Chigi e lo scandalo Donat Cattin



Un picconatore al Quirinale



La nascita dell’Udr e l’operazione D’Alema