Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2021  aprile 14 Mercoledì calendario

Edoardo Mangiarotti

Renate Veduggio (Milano) 7 aprile 1919 - Milano 25 maggio 2012. Schermidore. Nonostante la pausa bellica (i mancati Giochi del 1940 e del 1944), è l’atleta più medagliato della nostra storia olimpica: oro nella spada a squadre a Berlino (1936), Helsinki (1952), Melbourne (1956), Roma (1960); nella spada individuale a Helsinki (1952); nel fioretto a squadre a Melbourne (1956); argento nel fioretto a squadre a Londra (1948), Helsinki (1952), Roma (1960); argento nella spada a squadre a Londra (1948); argento nel fioretto individuale a Helsinki (1952); bronzo nella spada individuale a Londra (1948) e Melbourne (1956).



Biografia di Edoardo Mangiarotti



Mangiarotti sr., il maestro di Mussolini



La rivincita in pedana dopo i cazzotti sul ring



Quel «porco» di Hitler



La guerra e il business delle pigne



Il furto di Londra e la bestia nera D’Oriola



La sfida fratricida di Helsinki



L’interminabile spareggio di Melbourne



A Roma come atleta, ct, presidente e portabandiera



La sfida a duello per un tamponamento



Un novantenne alle Olimpiadi