Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2022  agosto 08 Lunedì calendario

Bruno Bruni

Biografia di Bruno Bruni

• Gradara (Pesaro) 23 novembre 1935. Pittore. Scultore. Famoso in Germania, grande amico dell’ex cancelliere tedesco Gerhard Schröder che ha spesso ospitato durante le vancanze estive nella sua villa a Colle San Bartolo, vicino a Pesaro. Ma nel 2001 il cancelliere tedesco si lamentò per i continui attacchi delle zanzare: «Mi hanno rovinato le ferie in Italia, colpivano solo me». «Domenica sera ad Hannover, a casa di Bruno Bruni, l’unica delusione è stata che nel menù cucinato dal suo grande amico pittore, mancava il pollo al forno. Ma Schröder ha gustato come sempre gli spaghetti al ragù, un assaggio di tortelloni al prosciutto e bevuto volentieri il vino italiano» (Paolo Valentino Paolo il 4 ottobre 2005).
• «Io sono arrivato ad Amburgo nel 60 come Gastarbeiter (lavoratore emigrato), e adesso vivo di pittura. Ho molti amici tedeschi, ma conosco pochi italiani. In alcuni ristoranti di Amburgo ci sono amici miei, ma non è che faccio una vita molto fuori. Ho contatto anche con alcuni artisti italiani, ma non si parla mai di arte. C’è troppa concorrenza, sempre. Vivere di pittura è difficile, la torta è piccola».
• Dall’83 vive e lavora in un bellissimo studio a St. Pauli, già piscina pubblica, costruita nel 1870. «La mia non è un’arte da museo. Alla gente piace quello che faccio, soprattutto alle donne. Ricevo due, tre lettere alla settimana di gente che mi vuole bene» (a Daniela Papenberg).