Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2022  agosto 07 Domenica calendario

• Torino 5 agosto 1931. Imprenditore, ex presidente del gruppo industriale Fornara (materiali plastici), poi della Ceat (cavi), quindi della Castor Elettrodomestici e della casa editrice Einaudi, consigliere di amministrazione di Sirti (telecomunicazioni), Autostrada Torino-Milano, Italia Oggi e Funivie di Val Veny (Courmayeur), nel 1988 fondò il Salone del libro di Torino. 

• «Venne da me il libraio Angelo Pezzana, che conoscevo da quando era ragazzino, perché la madre, vedova, mi aveva chiesto dei consigli. Mi disse: “A Managua c’è già una Fiera del libro. Pensa che l’Italia sarebbe in grado di sopportarla?” Ci pensai su un mesetto e la misi in piedi». 
• A Torino Esposizioni, nei saloni di Palazzo Nervi, il primo anno ebbe centomila visitatori, nel 1997, quando abbandonò la direzione («per contrasti con lo staff degli organizzatori») ne contava 230 mila. 
• Imputato per la bancarotta del gruppo Fornara poi caduto in prescrizione: della maxi inchiesta durata in tutto 16 anni era stato l’unico ad andare a dibattimento. 
• Una moglie, due figli, Andrea e Paolo.