Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2022  novembre 24 Giovedì calendario


IN GERMANIA SONO STATE RUBATE 483 MONETE D’ORO, RISALENTI ALL’ETÀ DEL BRONZO, DA UN MUSEO IN BAVIERA: VALGONO 1,6 MILIONI DI EURO – LA POLIZIA STA INDAGANDO PER CERCARE DEI COLLEGAMENTI CON UN ALTRO CLAMOROSO COLPO MESSO A COLPO NEL 2017 IN CUI I LADRI RIUSCIRONO A PORTARSI VIA UNA GIGANTESCA MONET D’ORO DA 100KG – QUESTA VOLTA I CRIMINALI SONO STATI SBADATI E AVREBBERO LASCIATO TRACCE… -

























(ANSA) - Ancora un furto in un museo tedesco: stavolta è toccato a quello dedicato ai Celti e ai Romani, nella cittadina meridionale di Manching, dove sono state portate via centinaia di monete d'oro. E gli inquirenti indagano su possibili collegamenti con i furti eclatanti che in passato hanno riguardato Dresda e Berlino.

Dal museo bavarese sono sparite ben 483 monete d'oro e un reperto dell'età del bronzo, rubati nella notte fra lunedì e martedì. I ladri avrebbero però lasciato delle tracce. "Ci si sente come quando si perde un vecchio amico o una vecchia amica", ha detto affranto il direttore del museo archeologico, Rupert Gebhard. Gli oggetti sono stati tirati fuori da una vetrina mandata in frantumi. Stando alla Dpa, la refurtiva avrebbe un valore di circa 1,6 milioni di euro.

Nelle indagini si cercano eventuali collegamenti con il clamoroso furto al Bode Museum di Berlino, quando nel 2017 fu rubata una moneta d'oro di 100 kg. E il caso del 2019, quando a essere derubato fu l'edificio delle Gruene Gewoelbe di Dresda. Collegamenti non sono esclusi.