Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2022  agosto 17 Mercoledì calendario


La morte del pittore Vrubel

Il suo Bacio della fratellanza socialista era un’icona del periodo post-Guerra fredda. Si è spento il 14 agosto a Berlino il pittore russo naturalizzato tedesco Dimitri Vrubel, famoso per aver dipinto nel 1990, l’anno dopo l’apertura del Muro, il bacio del 1979 tra il leader dell’allora Unione Sovietica, Leonid Brežnev, e il leader dell’allora Germania Est, Erich Honecker. La notizia della scomparsa dell’artista, che aveva da poco compiuto 62 anni, è stata data su Facebook da Milena Orlova della rivista «Art Newspaper Russia»; sul social la moglie Victoria Timofeeva aveva chiesto agli amici di pregare per l’artista, ricoverato per Covid e poi in coma farmacologico per una grave insufficienza cardiaca.
Il graffito, che aveva consacrato Vrubel come street artist di fama, si intitola ufficialmente Dio, aiutami a sopravvivere a questo amore mortale (1990) e fu ispirato da una fotografia del 1979 di Régis Bossu nella quale Brežnev e Honecker si baciano durante le celebrazioni per i 30 anni della Ddr, la Repubblica democratica tedesca. Riproposto dall’artista in varie versioni, nel 2009 il graffito era stato ridipinto dallo stesso Vrubel nella East Side Gallery, la galleria permanente all’aperto sulla più lunga sezione superstite del Muro di Berlino. Sempre nella East Side Gallery è visibile un’altra opera che Vrubel realizzò con la moglie Victoria, Grazie, Andrej Sacharov (1990) , dedicata al fisico e dissidente russo.
Nato a Mosca nel 1960, Vrubel aveva organizzato mostre d’arte illegali fin dal 1986, per poi trasferirsi a Berlino nel 1990. Con la moglie aveva realizzato i ritratti dei protagonisti della storia di questi decenni, tra cui Vladimir Putin, Saddam Hussein e George W. Bush.