Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2021  novembre 22 Lunedì calendario


Biografia di Mick Rock

Mick Rock (1948-2021). Fotografo britannico. All’anagrafe Michael David Rock. «“L’uomo che ha fotografato gli anni Settanta”, come veniva definito Mick Rock, è morto sabato all’improvviso nella sua casa di Livingston a Staten Island, New York. Non ne sono ancora state chiarite le cause. Il suo non era un nome d’arte e certamente non passava inosservato nell’ambiente del rock in cui cominciò a muoversi ai tempi dell’Università a Cambridge, dove studiava lingue moderne e i suoi amati “poeti folli”, come li chiamava, Rimbaud e Baudelaire. L’attitudine punk lo portò a condividere con gli artisti incontrati sul set anche esperienze di vita. A cominciare da Syd Barrett, il primo cantante e autore dei Pink Floyd: “Più di un amico, Syd è stato la mia prima musa. Syd è stato come un lasciapassare, con lui sono stato un po’ come un vampiro, grazie a lui altri artisti hanno visto in me una certa sensibilità. Ma quelle di David Bowie e di Lou Reed sono le prime foto di cui alla gente sia davvero interessato qualcosa. Quel modo di intendere il mio lavoro mi portava a fare un tipo di foto diverse, in particolare a David e a Lou. Loro mi influenzarono, non ero soltanto il loro fotografo”. Fu Mick Rock a suggerire la composizione e l’illuminazione dall’alto per la copertina di Bohemian Rapsody dei Queen: “Ripresi la posa di Marlene Dietrich in una sua foto, l’idea a Freddie piacque molto”» [Carlo Moretti, Rep].