Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2021  aprile 08 Giovedì calendario


Castelli, chiese e ponti fatti con i Lego

Monumenti e musei sono la nuova manna per Lego. In Francia numerose istituzioni chiedono una propria riproduzione realizzata con i famosi mattoncini di plastica colorata. Epicure Studio a Croissy-sur-Seine, comune dell’area parigina, sta realizzando i modellini di sei monumenti napoleonici in previsione di una esposizione per l’Atelier Grognard. Lo studio ha un contratto di esclusiva con il celebre marchio danese dei mattoncini nell’organizzazione di eventi mostre e attività di intrattenimento. Inoltre, ha realizzato un’associazione con Lego, denominata Histoire en Briques per professionisti, scuole e pubblico in generale con l’idea di creare mostre, eventi, animazioni, operazioni di marketing, promozioni, inaugurazioni, utilizzando i famosi mattoncini Lego. Ora sta per inondare musei e monumenti con le proprie creazioni. Il patron dell’agenzia Epicure Studio, Éric Jousse ha fatto sapere che è in arrivo al castello di Fontainebleau una maestosa copia in Lego di 80 chili che ha richiesto 340 ore di lavoro e 200 mila mattoncini. La direzione del castello l’ha richiesta allo studio Epicure per raccontare la storia del castello ai bambini, quando potrà riaprire al pubblico, certa che la mega replica in Lego sarà l’attrazione principale per i visitatori più piccoli, ma anche per i grandi.Creata negli anni Cinquanta dal danese Ole Kirk Christiansen, Lego è diffusa in 140 paesi dove ha venduto qualcosa come 6 mila miliardi di mattoncini.
La possibilità di riprodurre ponti, chiese e castelli è infinita. Per la regione Auvergne-Rhône-Alpes Epicure Studio ha già declinato 14 monumenti emblematici che hanno fatto il giro di diverse città dove sono state esposte con l’obiettivo di attrarre visitatori. L’esposizione, intitolata, I monumenti della mia regione, ha permesso di triplicare la frequentazione di Brou, comune della valle della Loira.
Charles-Antoine de Vibraye, proprietario del castello di Cheverny, nella valle della Loira, fra i primi ad aver ceduto alla seduzione delle repliche in Lego, ha dichiarato che la copia del castello realizzata in Lego ha aumentato in maniera considerevole il numero dei visitatori del suo maniero.