Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2020  marzo 28 Sabato calendario


Rubate le armi di James Bond

Chissà se erano a conoscenza del valore economico e storico, dal punto di vista cinematografico, delle pistole che hanno rubato, svaligiando una casa di Londra, i ladri che si sono impossessati di ben cinque armi che sono state usate in diversi film della saga dell’agente segreto più famoso del mondo: James Bond. 
Il clamoroso furto, stimato del valore di oltre 100mila sterline, è avvenuto in una proprietà nel quartiere di Enfiel, nel nord della capitale britannica, conosciuto per essere quello in cui è nata la cantautrice Amy Winehouse. Il colpo è stato portato a termine lunedì scorso quando i ladri si sono introdotti nell’abitazione dal retro per poi fuggire prima dell’arrivo degli agenti che erano stati chiamati dai vicini insospettiti dai rumori che arrivavano dall’appartamento. I vicini hanno poi raccontato di aver visto tre uomini bianchi con accento dell’Europa dell’Est fuggire a bordo di un’automobile grigia parcheggiata lì vicino. 
Dalla collezione privata sono stati portati via una 44 Magnum Smith & Wesson usata in "Vivi e lascia morire" del 1973 e una una Walther PPK, usate in "Agente 007 - Bersaglio mobile" del 1985, rispettivamente la prima e la settima (e ultima) delle pellicole in cui l’agente segreto britannico è interpretato da Roger Moore, il terzo degli storici James Bond di cui il primo, e storico, è stato l’indimenticabile Sean Connery. Sono state poi portate via una Beretta 84 FS "Cheetah", una Beretta Tomcat 3032, una Llama calibro 22 provenienti dal set di "La morte può attendere", in cui è invece Pierce Brosnan ad interpreta il ruolo (per la quarta ed ultima volta) dell’agente con licenza di uccidere. 
L’ispettore Paul Ridley, che sta indagando sul caso, ha spiegato che si tratta di armi "molto particolari, insostituibili e certamente ben note al pubblico" di James Bond. Sicuramente il pezzo più particolare della prestigiosa collezione privata era la 44 Magnum Smith & Wesson, un "pezzo unico al mondo interamente rifinito in cromo, con canna da sei pollici e mezzo e impugnatura in legno". 
Il nuovo film della saga di James Bond, No Time to Die, la venticinquesima pellicola che narra le avventure dell’agente segreto, interpretata questa volta da Daniel Craig (alla quinta e ultima apparizione nella serie), avrebbe dovuto esordire nei cinema britannici il prossimo 2 aprile, ma l’uscita è stata posticipata al 25 novembre a causa della pandemia di coronavirus in corso nel pianeta.