Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2019  ottobre 10 Giovedì calendario


Biografia di Fabio De Luigi

Fabio De Luigi, nato a Santarcangelo di Romagna, sulla strada tra Rimini e Cesena, l’11 ottobre 1967 (52 anni). Comico. Attore. Conduttore televisivo • È diventato celebre con la serie di programmi Mai dire…, su Italia 1 (Mai dire gol, Mai dire domenica, Mai dire Grande Fratello, etc), dove «ha dato vita a una serie di imitazioni molto popolari, tra i quali: il cantante sdolcinato Olmo, il modello Fabius dall’alito mefitico e il supereroe della mediocrità Medioman» (Treccani) • Poi: l’ipotetico progettista del ponte sullo stretto di Messina Ingegner Cane, il presentatore perfetto Cologno, il ballerino sudamericano Petunio. Famosissima l’imitazione dello scrittore e conduttore televisivo Carlo Lucarelli: «Paura, eh?» • «Continua a definirsi parodista e non imitatore» (Anna Maria Salviati, il Messaggero, 26/2/2002) • In tivù, ha recitato nella sitcom Love Bugs assieme a Michelle Hunziker e Elisabetta Canalis (2004-2005); ha presentato Festivalbar con Vanessa Incontrada (2005), il flop Apocalypse Show di Gianfranco Funari (2007), Le Iene con Ilary Blasi (2008-2009); ed è stato ospite fisso di Che fuori tempo che fa con Fabio Fazio (2017) • «Fabio De Luigi è un amabile giovanotto con la faccia da bravo cristo, incancellabile aria periferica, due begli occhi azzurri. La faccia simpatica della tv migliore» (Anna Bandettini, la Repubblica, 7/10/2002) • «Piace a tutti» (l’ideatore delle Iene Davide Parenti) • «Lo conosco da sempre anzi credo di essere persino suo cugino. Mi è molto simpatico perché non è facile trovare un comico che faccia ridere pure a telecamere spente» (il musicista Andrea Guerra, anche lui di Santarcangelo di Romagna) • Ha lavorato anche per il cinema e il teatro. Tra i suoi film, ci sono commedie, film drammatici e film d’autore: come Matrimoni (1998) di Cristina Comencini, Come Dio comanda (2008) e Happy Family (2010) di Gabriele Salvatores, Gli amici del bar Margherita di Pupi Avati (2009). Ma anche una serie di film di Natale, come Natale a New York (2006), Natale in crociera (2007), Natale a Rio (2008), Il peggior Natale della mia vita (2012), Super vacanze di Natale (2017) • Lui dice: «È più coraggioso dire sì a Natale a New York che fare gli snob».