Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2013  aprile 29 Lunedì calendario


Biografia di Maria Chiara Carrozza

Pisa 16 settembre 1965. Ingegnere. Politico. Eletta alla Camera con il Pd nel 2013. Ministro dell’Istruzione e dell’Università del governo Letta dal 28 aprile 2013 al 22 febbraio 2014.
• Esperta di robotica, è docente di Bioingegneria all’istituto di Biorobotica del Sant’Anna di Pisa, di cui è stata rettore dal 2007 al 2013. Membro delle società scientifiche Ieee Society of Engineering in Medicin e and Biology e della Ieee Society of Robotics and Automation. Ha insegnato anche al Campus Biomedico di Roma ed è visiting professor alla Technical University di Vienna oltre che membro del Comitato scientifico del Centro Studi di Confindustria.
• Nel gennaio 2013 attaccata da Beppe Grillo per la sua candidatura alle politiche nelle fila del Pd: «Ecco finalmente una donne di elevata statura morale: se andiamo a vedere chi è nella sua biografia si unisce il solito clientelismo e nepotismo caro alla vecchia politica». Grillo faceva riferimento al marito della Carrozza, Umberto Carpi, classe ’41, sottosegretario all’Industria durante il primo governo D’Alema [Claudio Bozza, Cds 10/1/2013].
• «È stata il più giovane rettore italiano, ha un curriculum accademico e un palmares di premi impressionante. Ha insegnato nel mondo, ha lavorato al Cern di Ginevra, all’agenzia spaziale europea, ha vissuto in Giappone. Il figlio ha studiato giurisprudenza, la figlia Fisica, come lei. “Sono esigente con me stessa e con gli altri ma so essere comprensiva e so come ritrovare la serenità nei momenti di stress”» (Concita De Gregorio) [Rep 28/4/2013].
• Scia, cucina giapponese, tiene sul comodino Le confessioni di un italiano di Ippolito Nievo, ama Federico Fellini.