Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2013  aprile 08 Lunedì calendario


Maroni a Pontida mostra i diamanti di Belsito

• Maroni sale sul palco di Pontida, e dopo tre minuti mostra ai suoi un paio di sacchetti di cellophane. Dentro ci sono dei diamanti a 0,75 carati: in tutto undici, ciascuno vale circa mille euro. Sono quelli che aveva comprato l’ex tesoriere Belsito (inquisito e anche espulso un anno fa dal movimento) con soldi della Lega. Per investirli con un’operazione quanto meno dubbia, così come era avvenuto con i fondi della Tanzania o le Corone olandesi. Spiega Sala su Rep: «Quei diamanti sono stati restituiti a Maroni dagli inquirenti, che li hanno ritrovati grazie alle inchieste aperte dalle Procure di Milano, Napoli e Reggio Calabria. Non proprio tutti restituiti: erano dodici ma uno è sparito chissà dove. E il nuovo segretario a Pontida li esibisce come un trofeo riparatore: “Ho chiesto ai dirigenti delle varie regioni di consegnarli ai militanti più meritevoli e alle sezioni che più si impegnano per il movimento: sono loro i nostri diamanti”».