Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2013  febbraio 28 Giovedì calendario


Le liquidazioni d’oro dei parlamentari trombati

• Tutti gli ex parlamentari che non sono stati rieletti riceveranno un assegno di fine mandato. Che consiste nell’80% dell’indennità lorda (10.435 euro alla Camera; 10.385,31 al Senato) moltiplicato per gli anni di mandato effettivi, o frazione superiore ai sei mesi. È vero, come si affrettano a ricordare dai Palazzi, che ogni mese dallo stipendio dei parlamentari viene accantonata una quota da destinare a questo fondo (784,14 euro alla Camera e circa 695 al Senato), ma è vero anche che le cifre che incasseranno alla fine i parlamentari cessati dal mandato sono esentasse. [Schianchi, Sta]  

•  Gianfranco Fini riceverà così circa 250 mila euro, il democratico Franco Marini, ex presidente del Senato, 21 anni in Parlamento, 144 mila euro. A Italo Bocchino andranno 141 mila euro, ad Antonio Di Pietro circa 58 mila euro. [Schianchi, Sta]