Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2012  maggio 30 Mercoledì calendario


Biografia di Lorenzo Flaherty

• Roma 24 novembre 1967. Attore. Padre irlandese, madre italiana. Noto come il capitano Riccardo Venturi di Ris - Delitti imperfetti, l’ispettore Walter Manrico di Distretto di polizia, l’Andrea Bini di Incantesimo ecc.
• Da ultimo visto al cinema nel film da lui prodotto Il ragioniere della mafia (Federico Rizzo, 2012) e in tv come concorrente di Ballando con le stelle (2013). Prima volta sul grande schermo in Demoni 2... L’incubo ritorna (Lamberto Bava, 1986), ha recitato tra gli altri anche per Lucio Fulci (Voci dal profondo, 1991), Pupi Avati (Festival, 1996) e Carlo Vanzina (Le barzellette, 2004). Primo successo con la soap Un posto al sole (1997).
• Cresciuto fra casa della madre e le stanze di un collegio sull’Aurelia, durante le medie andò a vivere in Inghilterra dai nonni. Tornato in Italia a 18 anni, «faccio provini su provini. Debutto in un film con Tonino Valeri, accanto al mitico Toshiro Mifune. Poi tento con il kolossal tv La montagna dei diamanti. Non penso proprio di venire preso e sto tornando sui miei passi, quando il grande Goffredo Lombardo della Titanus mi chiama: “Lo firmi o no questo contratto?”».
• «Gira Piazza di Spagna di Vancini, fa altro cinema e tv, fino a Distretto di Polizia. Nel frattempo si sposa, diventa padre, si separa» (Micaela Urbano).
• «Per i Ris prendevo 800 mila euro. Per un film tv da 80 a 150 mila. Perché lo dico? Sarà il sangue anglosassone che mi scorre nelle vene» [Cinzia Marongiu, Sec 22/8/2009].
• Nel novembre 2013 assolto dall’accusa di aver evaso 159 mila euro al fisco. La contestazione riguardava mancati versamenti nel 2005, che l’attore aveva nel frattempo provveduto a saldare all’Agenzia delle entrate.
• Nello stesso anno polemica con Le Iene: lo accusarono di non aver pagato alcune comparse del film Il ragioniere della mafia. Si difese promettendo di saldare il dovuto entro pochi mesi.
• «Ho sempre vissuto bene i periodi da single, perché credo nell’indipendenza e nella libertà, nei rapporti che hanno una continuità, ma senza impegno né coinvolgimento ossessivo» [Ambra Radaelli, Ddr 19/3/2005].
• Sposato dal 2011 con la giornalista Roberta Floris (figlia di Emilio, già sindaco di Cagliari). Un figlio, Andrea, avuto dalla ex moglie Alessandra Laudadio (sono divorziati dal 1998).
• Il posto più strano dove ha fatto l’amore è sul cofano della sua macchina con un’amica. [Gian Maria Aliberti Gerbotto, Vty].
• Tifoso della Lazio.