Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2012  maggio 28 Lunedì calendario


Biografia di Cosimo Caliandro

Francavilla Fontana (Brindisi) 11 marzo 1982 - Francavilla Fontana 10 giugno 2011 (incidente in moto). Mezzofondista. Nel 2007 vinse i 3.000 agli Europei indoor: «Una vittoria che ha un piccolo segreto nascosto sotto al pettorale, tenuto lì con una spilla da balia: “Sì, è l’immagine di Padre Pio, la porto sempre con me”» (Valerio Vecchiarelli). Nel 1999 strappò a Stefano Mei il record italiano under18 sui 1500 (3’45”62).
• «Era stato campione europeo juniores nei 1500 a Grosseto nel 2001: poi problemi fisici, una malocclusione mandibolare che gli riduceva la sensibilità della gamba sinistra, ne aveva fermato la progressione» [Corrado Sannucci, Rep 4/3/2007].
• «Nel 2001, quando vinse il titolo giovanile, era già padre di un bambino di un anno, Damiano. “Mi sono sposato nel 2004 con Graziella. Stiamo insieme da 11 ed è la mia fortuna. Abbiamo anche Christian, ha 8 mesi”. Proprio per lui, dodici giorni fa, era stato costretto a rinunciare a una trasferta a Stoccolma. Il piccolo era stato ricoverato in condizioni serie. Per fortuna è stata trovata la cura più adatta e tutto è finito bene. “Devo ringraziare la mia famiglia, perché ha la pazienza di aspettarmi. Mi sono sposato giovanissimo? Da noi usa così. Anche mio padre lo ha fatto e il mio fratellino più piccolo ha 7 anni. Siamo una famiglia tradizionale”» [Gianni Merlo, Gds 4/3/2007].
• Nel 2010 si era affacciato anche alla mezza maratona con il debutto alla Roma-Ostia.
• È morto in un incidente stradale: a bordo della sua moto, una Yamaha R6, percorreva la zona 167 di Francavilla, quartiere in cui ha sempre vissuto. Ha frenato di colpo e avrebbe perso il controllo della moto, finendo contro il paraurti posteriore di un camion parcheggiato sul ciglio della strada e rimanendo schiacciato.