Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2002  marzo 19 Martedì calendario


La Franzoni: «Qualcuno ha voluto incastrarmi»

• Annamaria Franzoni, accusata di omicidio volontario per la morte del figlio Samuele, 3 anni, resta in carcere. Il gip ha respinto la richiesta di scarcerazione. Nella motivazione, scrive che l’interrogatorio di sabato non ha portato novità. In un altro interrogatorio, nella sala dei magistrati del supercarcere di Torino, il pm Stefania Cugge e il procuratore Maria Del Savio Bonaudo hanno contestato alla donna che gli zoccoli e il pigiama azzurro macchiati di sangue sono i suoi, che erano sicuramente addosso all’assassino. «Allora vuol dire che qualcuno ha voluto incastrarmi», ha risposto lei.