Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 1982  luglio 10 Sabato calendario


Dalla Chiesa si sposa con Emanuela

• Dopo aver trascorso con amici e parenti una notte all’hotel Ritz di Abano Terme, la mattina Carlo Alberto Dalla Chiesa parte alla volta di Ivano Fracena, nei pressi di Levico, in provincia di Trento. Lì, nel castello del professor Vittorio Staudacher, presidente del Policlinico di Milano e chirurgo di fama internazionale, lo aspetta Emanuela Setti Carraro, 32 anni, infermiera volontaria della Croce Rossa: si sposano. Il rito religioso viene celebrato dal cappellano militare dei carabinieri per la Lombardia, don Pietro Castioni. Testimone dello sposo il figlio Nando, per la sposa Enrico Staudacher, figlio del clinico proprietario del castello e amico di famiglia. Tutt’intorno uomini della Digos. All’auto blindata degli sposi i fratelli di Emanuela e Rita Dalla Chiesa attaccano dei barattoli vuoti. Dopo la cena, partenza per Abano Terme. Prima di rientrare a Palermo passano per Milano poi vanno a Ustica, e di nuovo a Palermo. [Gigi Bevilacqua, Sta. 15/7/1982; Sta. Se 4/9/1982]