Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 1968  giugno 16 Domenica calendario


Giro, scoppia lo scandalo doping

• L’organizzazione del Giro d’Italia rivela che nove corridori sono risultati positivi al test antidoping (stimolanti): Raymond Delisle (Francia), Gianni Motta e Pierre Abt (Svizzera) sono stati beccati nel test dopo la seconda tappa (l’italiano ne era stato il vincitore e aveva conquistato la maglia rosa); Franco Bodrero è stato beccato dopo la 4ª (ha poi vinto la 21ª, con arrivo al Block Haus); Franco Balmamion dopo la 13ª; Victor Van Schil (Belgio) e Joaquin Galera (Spagna) dopo la 19ª; Felice Gimondi e Mariano Diaz (Spagna) dopo la 21ª. Mario Di Toro, che non si è presentato al test dell’ultima tappa, viene considerato al pari degli altri nove, tutti passibili di una squalifica di un mese e tutti cancellati dagli ordini d’arrivo della corsa.