Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 1901  gennaio 05 calendario


L’apertura della galleria sotto il Quirinale, che non ha ancora il nome di Traforo

«Ci telegrafano da Roma, 5, ore 17,25: La cerimonia delia rottura dell’ultimo diaframma nel tunnel sotto il Quirinale è terminata poco fa. Circa 500 erano gli invitati. Il sindaco Colonna sbatté una bottiglia di vino spumante contro il diaframma, rompendolo quindi con un martello d’argento offertogli dall’impresa. Poscia quattro operai da ambo le parti allargarono il foro di alcuni metri. Avvennero vivi abbracciamenti fra coloro che si sono incontrati dopo la rottura del diaframma. Si bevve molto champagne, e si fecero molti evviva. Quindi i convitati presero parte ad un lunch nel vicino palazzo dell’Esposizione» [La Stampa 6/1/1901. Leggi qui la corrispondenza de "L’Illustrazione italiana"]