Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2013  aprile 08 Lunedì calendario


GAFFE DI UN DEPUTATO, SVELATO IL «PORTALE» DI CASALEGGIO —

Ancora niente di ufficiale, ma il portale tanto atteso dai Cinque Stelle per comunicare con gli attivisti pian piano prende forma. «Sarà a vostra disposizione tra circa 2 o 3 mesi», svela su Facebook Cosimo Petraroli. Il deputato lombardo si fa scappare contenuti e modalità del nuovo cuore della comunicazione e non solo (secondo il Codice di comportamento, online si prendono decisioni fondamentali come, ad esempio, le eventuali espulsioni) dei Cinque Stelle allo studio dei parlamentari e della Casaleggio associati, dettagli che erano stati oggetto di conversazione nell’incontro di venerdì a Tragliata. «Ci saranno due canali di comunicazione: dal gruppo parlamentare alla base e dalla base al gruppo parlamentare», scrive Petraroli. Che spiega: «Il primo punto risponde alla necessità di partecipazione delle iniziative di legge da presentare alle Camere, le commissioni che avranno preparato i testi di legge sottoporranno i medesimi alla valutazione della base, che potrà valutarli in apposite "stanze virtuali" ovviamente in corrispondenza con le commissioni permanenti dove si potranno fare 3 tipi di osservazioni: procedurale, sostanziale e formale». Il meccanismo funziona anche dalla base ai parlamentari, sempre in stanze virtuali: «Ci saranno vari livelli di "consenso/attenzione" fino ad un livello massimo prestabilito, a questo punto la proposta sarà messa ai voti. Se acquisirà il 20% dei consensi sarà sottoposta alle commissioni permanenti e noi dipendenti deputati saremo obbligati a far partire l’iter legislativo», annuncia Petraroli.
E. Bu.