Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2011  marzo 17 Giovedì calendario


SINDACI DI FIRENZE

Ferdinando Bartolommei 27 aprile 1859, 10 ottobre 1863 [1]
Luigi Guglielmo Cambray-Digny 1 gennaio 1865, 27 ottobre 1867
Giuseppe Garzoni 5 novembre 1867, 4 marzo 1868 [2]
Lorenzo Ginori Lisci 5 marzo 1868, 29 ottobre 1868
Ubaldino Peruzzi 30 ottobre 1868, 15 maggio 1878 [3] [4]
Tommaso Corsini 27 gennaio 1880, 17 aprile 1986 [5]
Piero Torrigiani 17 aprile 1886, 14 novembre 1889
Francesco Guicciardini 15 novembre 1889, 3 febbraio 1891 [6]
Piero Torrigiani 4 febbraio 1891, 8 ottobre 1902 [7]
Silvio Berti 8 ottobre 1902, 16 luglio 1903 [8]
Ippolito Niccolini 24 ottobre 1903, 25 luglio 1907 [9]
Francesco Sangiorgi 25 luglio 1907, 1 agosto 1909 [9]
Giulio Chiarugi 1 agosto 1909, ? [10]
Alfredo Ferrara ?, 12 dicembre 1910 [11]
Filippo Corsini 12 dicembre 1910, 31 dicembre 1913 [12]
Orazio Bacci 24 febbraio 1915, 25 dicembre 1917 [13]
Pier Francesco Serragli 26 dicembre 1917, 30 novembre 1920 [14]
Antonio Garbasso 1 dicembre 1920, 21 settembre 1928 [15]
Giuseppe Della Gherardesca 22 settembre 1928, 12 ottobre 1933 [16]
Paolo Venerosi Pesciolini 12 ottobre 1933, 25 luglio 1943 [17]
Guido Dainelli Dolfi 25 luglio 1943, 11 agosto 1944 [18]
Gaetano Pieraccini 11 agosto 1944, 11 novembre 1946 [19]
Mario Fabiani 12 novembre 1946, 4 luglio 1951
Giorgio La Pira 5 luglio 1951, 26 aprile 1957
Lorenzo Salazar 17 giugno 1957, 1 marzo 1961 [20]
Giorgio La Pira 2 marzo 1961, 10 marzo 1965
Lelio Lagorio 10 marzo 1965, 25 settembre 1965 [21]
Piero Bargellini 29 luglio 1966, 27 settembre 1967
Luciano Bausi 3 novembre 1967, 15 marzo 1969 [22]
Guido Paladino 15 marzo 1969, 15 settembre 1970 [20]
Luciano Bausi 15 settembre 1970, 15 aprile 1974 [23]
Giancarlo Zoli 4 settembre 1974, 1 novembre 1974
Antonio Lattarulo 1 novembre 1974, 15 luglio 1975 [24]
Elio Gabbuggiani 15 luglio 1975, 10 marzo 1983
Alessandro Bonsanti 10 marzo 1983, 17 febbraio 1984
Lando Conti 26 marzo 1984, 23 settembre 1985
Massimo Bogianckino 24 settembre 1985, 1 ottobre 1989
Giorgio Morales 2 ottobre 1989, 23 aprile 1995
Mario Primicerio 24 aprile 1995, 12 giugno 1999
Leonardo Domenici 13 giugno 1999, 21 giugno 2009
Matteo Renzi 22 giugno 2009

[1] Gonfaloniere, non ho trovato tracce di un sindaco fra il suo mandato e quello di Cambray Digny.
[2] Assessore facente funzioni di sindaco
[3] Fino al 31 dicembre 1870 assessore anziano facente funzioni di sindaco
[4] Non ci sono tracce di un sindaco tra il mandato di Ubaldino Peruzzi e quello di Tommaso Corsini. Forse, causa lo scioglimento del consiglio comunale per la liquidazione dei debiti dopo lo spostamento della capitale a Roma, ci fu un commissario.
[5] Prendo come data di fine mandato quella in cui divenne sindaco Piero Torrigiani, anche se stando al Senato fu sindaco solo fino al 30 marzo 1885. Molte fonti indicano comunque la fine del mandato nel 1886 (senza specificare la data), può essere che in mezzo ci sia stato un commissario
[6] Ho inserito le date comprese tra i mandati di Torrigiani, non ho trovato le date precise del mandato Guicciardini, varie fonti si limitano a un 1889-1990 (ci fu un commissario?)
[7] Fonte il Senato. Lo stesso senato però indica Tommaso Corsini come sindaco dal 6 al 22 dicembre 1900, ed altre fonti parlano più genericamente di questa parentesi. Quanto alla fine del mandato, coincide con l’inizio del Berti, anche se per il Senato fu sindaco solo fino al 2 gennaio 1901 (altre fonti arrivano a un generico 1902)
[8] Segue commissariamento
[9] Inizialmente (fino al 25 novembre 1903?) Assessore anziano facente funzioni di sindaco, sulle date esatte ha però fatto confusione pure il sito del Senato. Sempre il Senato indica la data di fine mandato nel 25 giugno 1907, sull’archivio della Stampa la nuova giunta sarebbe stata varata il 25 luglio (anche se la notizia è confusa e probabilmente imprecisa), altre fonti indicano genericamente l’inizio del mandato Sangiorgi a luglio. L’Ufficio Belle Arti e Antichità del Comune di Firenze, istituito dallo stesso Sangiorgi, indica la fine del suo mandato nell’1 agosto 1909.
[10] Nelle cronologie, tutte derivazione di Wikipedia, non compare, ma ho trovato tracce certe del suo mandato sulla Stampa. Per l’inizio ho preso la fine del Sangiorgi, non ho idea di quando avvenne il passaggio di consegne col commissario Alfredo Ferrara. Per il momento non può essere inserito in Cinquantamila.it (ho comunque messo in archivio un suo ritratto).
[11] Commissario prefettizio, non riesco a trovare la data in cui prese il posto del sindaco Chiarugi, sull’archivio della Stampa ho trovato notizia del passaggio delle consegne a Filippo Corsini. Per il momento non può essere inserito in Cinquantamila.it
[12] Non sono riuscito a trovare la data in cui finì il suo mandato, probabilmente fu seguito da un commissario prefettizio. Per non aprire un altro buco, su Cinquantamila.it assumo 31 dicembre 1913.
[13] Tutte le fonti danno l’inizio del suo mandato nel 1915. Un articolo della Stampa del 25 febbraio 1915 celebrava l’arrivo a Firenze di un “sindaco letterato” ma non si capisce per certo se era stato eletto il giorno prima. Il 27 dicembre 1917, dando notizia della sua morte quando ancora era in carica, la Stampa fissò l’inizio del suo mandato in un generico 1914.
[14] Assumo che sia entrato in carica dopo la morte di Bacci (tutte le fonti indicano l’inizio del mandato nel 1917 e i giorni a disposizione sono pochi, essendo il predecessore morto il 25 dicembre quando ancora era in carica) e che abbia finito con l’avvento di Garbasso (per cui ci sono le date esatte sul sito del Senato)
[15] Dal 16 gennaio 1927 Podestà
[16] Podestà
[17] Per la fine del mandato tutte le fonti indicano un generico 1943, su Cinquantamila.it assumo che le sue dimissioni coincidano con quelle di Mussolini.
[18] Tutte fonti indicano genericamente 1943-1944, su Cinquantamila.it colloco il suo mandato tra le dimissioni di Mussolini e la liberazione di Firenze.
[19] Venne eletto sindaco l’1 ottobre 1944, ma era già a capo della Giunta di liberazione.
[20] Commissario
[21] Probabilmente fu seguito da un commissario
[22] Non ho trovato la data esatta del passaggio di poteri al commissario Paladino, solo per Cinquantamila.it assumo 15 marzo
[23] Non ho trovato la data precisa di fine mandato, aprile 1974, per Cinquantamila.it assumo il 15.
[24] Non ho trovato la data precisa di fine mandato, luglio 1975, per Cinquantamila.it assumo il 15.