Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2010  aprile 27 Martedì calendario


FRAMMENTO DEI FRAMMENTI CHE RISPONDONO ALLA VOCE "BRIOSCHI

LUIGI"

Luigi Brioschi, top manager della Longanesi che ha portato in Italia la Reyes e la Grandes.
Fonte: SCH. 11771 (MILLET Catherine)

Intanto Guanda, grazie a Luigi Brioschi, si rinnova con le storie audaci di Aline Reyes (Il macellaio) e Almudena Grandes (Le età di Lulù), prima di imboccare i due fortunatissimi filoni dei nuovi sudamericani (Sepulveda) e dei giovani narratori anglo-irlandesi (Hornby, Doyle, Welsh).
Fonte: SCH. 113497 (MAURI Luciano)

Un giorno, il direttore della Guanda, Luigi Brioschi, tira fuori dal cappello uno scrittore cileno sconosciuto ai più: Luis Sepúlveda.
Fonte: SCH. 161078 (TROPEA Marco)

(A proposito della pubblicazione de Il corpo del capo). Un rapporto di fiducia che si è subito creato con l’editore di Guanda, tant’è che alla fine del volume l’autore ringrazia così: «Senza Luigi Brioschi non avrei neppure iniziato a scrivere». Brioschi in effetti non ha esitato un momento: «Quando Marco è venuto a trovarmi per proporre il progetto sono rimasto molto sorpreso anche se avevo appena pubblicato una sua raccolta di articoli, Il tramezzino del dinosauro. Ma quel volume l’avevamo un po’ strappato alla concorrenza, il suo editore storico è Einaudi. Belpoliti mi ha subito chiarito che non ero il primo cui faceva la proposta, ma ho accettato all’istante: quell’idea di mettere a fuoco Berlusconi in maniera nuova mi è subito piaciuta, anche perché le foto rivelano più di quanto il personaggio voglia dimostrare. Si tratta di un’analisi culturale più efficace di un pamphlet politico. Un progetto di questo tipo richiede che l’editore sostenga il proprio autore. Abbiamo firmato il contratto e fatto una prima tiratura di diecimila copie».
Fonte: Dagospia 24/02/2009

«Calvino diceva che certi eccellenti romanzi come certi eccellenti vini non possono viaggiare, cioè essere tradotti», puntualizza Luigi Brioschi, presidente di Guanda. «Lo stesso vale per i titoli». Ecco perché, nonostante un buon titolo originale (In the beginning), per il primo romanzo di Catherine Dunne è stato coniato il fortunatissimo La metà di niente. Un titolo decisivo per il successo di una sconosciuta esordiente irlandese, che secondo Brioschi «ha accelerato il passaparola dei lettori».
Fonte: Benedetta Marietti, la Repubblica, 12/6/09

ARCHINTO Rosellina. Ha sottoscritto (con Renato Mannheimer, Gad Lerner, Umberta Barletti, Luigi Brioschi) l’appello per la salvaguardia del porto di Santa Margherita Ligure, contro il progetto approvato dalla Regione Liguria (vedi, per una presa di posizione analoga, PIANO Renzo). [hz]
Fonte: SCH. 199506 (ARCHINTO Rosellina)