Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2010  aprile 07 Mercoledì calendario


FRAMMENTO DEI FRAMMENTI CHE RISPONDONO ALLA VOCE "BOLLE

ROBERTO"

«Spero di ballare molto alla Scala e in coppia con Roberto – racconta ”. Ogni spettacolo con lui è indimenticabile. Ha sedotto completamente il pubblico russo nella Giselle che abbiamo danzato insieme al Bolscioi. E anche nel Lago alla Scala è stato speciale. Non vedo l’ora di tornare in aprile». (la ballerina Svetlana Zakharova) (Valeria Crippa, Corriere della Sera 28/12/2007).

Il grande ballerino Roberto Bolle avrebbe ammesso, nell’intervista al periodico francese Numéro Homme, di essere omosessuale, aggiungendo che una simile confessione in Italia non sarebbe possibile a causa della presenza della Chiesa. Da noi la notizia ha fatto molto rumore anche perché rilanciata dall’Arcigay e dalle altro associazioni dello stesso tipo. Ma Bolle ha poi smentito tutto, imputando l’equivoco alla sua non perfetta padronanza del francese. Intanto i giornali completavano le loro pagine sul fatto mettendo in bella evidenza che in Islanda (paese in bancarotta) sarebbe diventato primo ministro, per la prima volta nella storia, un gay dichiarato, la signora Johanna Sigurdardottir (Giorgio Dell’Arti, Vanity Fair 26 gennaio al 2 febbraio 2009)