Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2010  febbraio 16 Martedì calendario


FRAMMENTO DEI FRAMMENTI CHE RISPONDONO ALLA VOCE ”ACCORNERO

GUIDO”

Rachmaninov. «Dopo un fiasco con la Prima Sinfonia, Rachmaninov, per uscire dalla depressione, si sottopose a sedute di ipnosi dalle quali uscì con la partitura del secondo concerto per pianoforte e orchestra» (Guido Accornero).
Se. Tr., ìLa Stampaî, 17/10/97

Quattro padiglioni, 51.000 metri quadri di superficie, 27 sale convegni, la Fiera nasce con il nome di Salone nel 1988 da un’idea di due torinesi: il libraio Angelo Pezzana e l’imprenditore Guido Accornero. La sede è il Lingotto, lo stabilimento Fiat creato tra il 1915 e il 1922 e trasformato in centro espositivo da Renzo Piano nel 1985. Nella prima edizione ci sono stati 100.000 visitatori e 533 espositori. Nell’edizione dell’anno scorso 1.400 espositori, 300.000 visitatori (il Salon du Livre di Parigi a marzo ne ha avuti circa 198 mila, la Buchmesse di Francoforte in ottobre 286 mila).
Daria Egidi, VoceArancio 7/5/2009