Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2009  novembre 26 Giovedì calendario


Giorgia Wurth. Dall’estate 2008, è fidanzata con il regista Fausto Brizzi. *** Sul suo blog ha scritto che non sa cucinare, ma fare solo il caffè

Giorgia Wurth. Dall’estate 2008, è fidanzata con il regista Fausto Brizzi. *** Sul suo blog ha scritto che non sa cucinare, ma fare solo il caffè. «Rettifico. So anche buttare la pasta nell’acqua che bolle. Il sugo non so farlo. In compenso so stirare ma non mi vedrete mai con un ferro in mano». Perché? «A diciotto anni ho vissuto per qualche mese a Dublino, in una famiglia con cinque figli di cui quattro maschi. Passavo le giornate a stirare camicie a questi qua». Però, lava i piatti ascoltando Roberto Vecchioni. «Per me è un mito, è con lui di sottofondo che preparo ogni mia parte. Prego sempre il mio amico Francesco Baccini di presentarmelo, ma niente». Il suo fidanzato non è geloso? «No, Vecchioni per me è poesia. Chi mi fa sangue è Kiefer Sutherland. E poi anche il mio fidanzato ha raccontato che mi tradirebbe con Cameron Diaz». *** Ha scritto la prefazione al libro del pornodivo Franco Trentalance. «Non ho mai visto una sua performance porno. In compenso, soddisfa ogni curiosità che non ho il coraggio di chiedere a mia mamma. E’ il mio confidente erotico». *** «Da bambina ero cattiva, davo pizzicotti. E le mie foto oggi sono ritoccate: ho molti più nei, la pancetta, le rughe, un po’ di cellulite, mi mangio le unghie. Quelle che vedete sono finte».