Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2005  ottobre 25 Martedì calendario


Varata nel 1901, la corazzata italiana Regina Margherita era affondata in un punto imprecisato dei mari dell’Albania l11 dicembre del 1916, trascinando con sé i suoi 674 marinai

Varata nel 1901, la corazzata italiana Regina Margherita era affondata in un punto imprecisato dei mari dell’Albania l11 dicembre del 1916, trascinando con sé i suoi 674 marinai. Un naufragio ancora oggi misterioso: i documenti d’archivio farebbero pensare all’urto contro una mina italiana, ma non è esclusa l’ipotesi dell’attacco di un sottomarino tedesco. La nave, comunque, è stata finalmente rintracciata nella baia di Valona, a due miglia dalla costa e a 70 metri di profondità. Il relitto è stato identificato e fotografato da Cesare Balzi, sottufficiale della Marina e sommozzatore della International Association of Nitrox and Technical Divers (Iantd).