Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 1996  giugno 06 Giovedì calendario


Malattie. Questioni sanitarie relative al piccione. La malattia più pericolosa per l’uomo è la psittacosi-ornitosi trasmessa dalla Chlamydia psittaci

Malattie. Questioni sanitarie relative al piccione. La malattia più pericolosa per l’uomo è la psittacosi-ornitosi trasmessa dalla Chlamydia psittaci. I ricercatori hanno tuttavia verificato che la virulenza dei ceppi di clamidie che infettano i piccioni è bassa. Stesso discorso per le salmonelle e le zecche (veicoli della Borrelia burgdorferi, responsabile della malattia di Lyme). Più grave la questione relativa ai miceti e alla possibile diffusione di candidiasi, blastomicosi e criptococcosi (quest’ultima colpisce l’uomo ai polmoni e alle ossa). In particolare il fungo della criptococcosi, presente nelle feci, si secca e, polverizzato, si diffonde nell’aria, quindi viene respirato. Micidiale soprattutto per i malati di Aids. Raccomandazione di tutti gli esperti: non sottovalutare il pericolo e non esagerare in allarmi. Forti dubbi sulla tecnica di somministrare ai piccioni alimenti impropri: provocando turbe intestinali aggravano la contaminazione ambientale.