Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2001  marzo 12 Lunedì calendario


Il muratore Giuliano Brunello, di anni 31, entra nel bar "Laura" lungo la Statale e con sei coltellate squarcia il petto alla donna che sta dietro il bancone (ha usato un coltello da "sub" nascosto sottto il giubbotto, è arrivato al bar in Vespa; la donna è Mari Rosa Napai di anni 30, bellissima, sua moglie; si erano separti a giugno, lei era andata a vivere dalla mamma con i quattro figli, lui roso dalla gelosia all’idea che lei potesse avere un’altra relazione; dopo averla uccisa, ha raggiunto la pizzeria "da Mario"; qui, con i pantaloni macchiati di sangue, ha corteggiato la figlia dell’esercente; poi sono arrivati i carabinieri

Il muratore Giuliano Brunello, di anni 31, entra nel bar "Laura" lungo la Statale e con sei coltellate squarcia il petto alla donna che sta dietro il bancone (ha usato un coltello da "sub" nascosto sottto il giubbotto, è arrivato al bar in Vespa; la donna è Mari Rosa Napai di anni 30, bellissima, sua moglie; si erano separti a giugno, lei era andata a vivere dalla mamma con i quattro figli, lui roso dalla gelosia all’idea che lei potesse avere un’altra relazione; dopo averla uccisa, ha raggiunto la pizzeria "da Mario"; qui, con i pantaloni macchiati di sangue, ha corteggiato la figlia dell’esercente; poi sono arrivati i carabinieri. Creazzo, Vicenza, la sera di venerdì 25 ottobre)