Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2002  febbraio 05 Martedì calendario


Esecuzioni. Nel 1901, sotto lo zar, circa 4000 russi erano al confino in patria per crimini politici (di cui 180 ai lavori forzati)

Esecuzioni. Nel 1901, sotto lo zar, circa 4000 russi erano al confino in patria per crimini politici (di cui 180 ai lavori forzati). Le esecuzioni colpivano solo chi era coinvolto in fatti di sangue. Durante la rivoluzione, la Cekà passò per le armi 250 mila ”nemici del popolo”.