Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2002  marzo 19 Martedì calendario


F come fioretta quel velo biancastro che talvolta si nota sulle tavolette. Indica la presenza in superficie del burro di cacao e quindi la cattiva conservazione del prodotto

F come fioretta quel velo biancastro che talvolta si nota sulle tavolette. Indica la presenza in superficie del burro di cacao e quindi la cattiva conservazione del prodotto. Non fa male alla salute, ma altera il gusto della cioccolata. F come fondente il cioccolato senza latte in polvere. Può essere semplice o aromatizzato. La percentuale di zucchero aggiunto varia a seconda del cacao contenuto. Un fondente di buon livello deve avere almeno il 52% di cacao. G come gianduia Ha un aroma reso inconfondibile dall’intenso gusto di nocciole. Contiene circa il 25% di cacao. Per la particolare morbidezza è adatto anche a farciture e decorazioni. H come hotel sacher Dalle cucine di questo celebre albergo di Vienna (Philarmonikerstrasse 4, tel. 0043/151456) è nato uno dei dolci più famosi (e buoni) d’Europa: la Sachertorte. H come hotel Hershey Si trova in Pennsylvania (Usa) e offre ai suoi clienti un’esperienza unica: bagni, fanghi e massaggi. Tutti rigorosamente al cioccolato (www.spaathotelhershey.com). come imbuto Se, preparando la cioccolata calda, si formano grumi che non riuscite a eliminare, utilizzate un imbuto con filtro a maglie non troppo fitte: otterrete una crema perfettamente liscia. come latte quello al latte contiene almeno il 25% di cacao. Ha un sapore dolce e meno accentuato di quello fondente, ed è consumato soprattutto in tavolette. C’è anche il «superiore» che ha almeno il 30% di cacao e quello «finissimo» dove il latte rappresenta, come minimo, il 18% degli ingredienti. come menù Organizzatene uno tutto a base di cioccolato. Antipasto: carpaccio di manzo con rughetta e scaglie di cioccolato bianco. Primo piatto: rigatoni alle sarde e cioccolato fondente. Secondo: petti di pollo in salsa di arancio e cioccolato amaro con contorno di insalata. Dessert: mousse di cioccolato extrafondente.