Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2017  dicembre 15 Venerdì calendario

Europei di calcio

1° turno Europei, goleada azzurra con la Turchia (6-0)

• Assente nell’edizione vinta nel 1960 dall’Unione Sovietica, la nazionale di calcio gioca a Bologna la sua prima partita valida per gli Europei (2ª Coppa Henri Delaunay). Contro la Turchia finisce 6-0, doppietta di Gianni Rivera (15’, 47’) e poker di Alberto Orlando (22’, 29’, 35’, 85’), all’esordio in maglia azzurra. Il ct Edmondo Fabbri schiera ben cinque giocatori del Bologna (Tumburus, Janich, Fogli, Bulgarelli, Pascutti), due milanisti (capitan Cesare Maldini e Rivera), due giocatori del Mantova (il portiere Negri e Sormani), uno della Fiorentina (Robotti) e uno della Roma (Orlando). 

1° turno Europei, 1-0 azzurro in Turchia

• Forte del 6-0 ottenuto in casa all’andata, la nazionale di calcio passa anche in Turchia, 1-0 a Istanbul con gol di Angelo Benedicto Sormani all’86’. Questa la formazione schierata dal ct Edmondo Fabbri: L. Vieri (all’esordio in nazionale), C. Maldini, Facchetti (altro esordiente), Tumburus, Salvadore, Trapattoni, Orlando, Puia, Sormani, Corso, Menichelli.

Europei, azzurri ko a Mosca: 0-2

• La nazionale di calcio perde a Mosca 2-0 nell’andata degli ottavi di finale degli Europei di calcio. Per i campioni di Europa in carica segnano Ponedelnik (22’) e Cislenko (42’). La partita si mette male già al 13’, quando Sormani, spostatosi lungo la linea laterale sinistra, abbassa la testa per contendere una palla a Dubinski, il quale lo ha rincorso fin lì ed entra a gamba alzata: l’attaccante azzurro cade a terra semisvenuto, i tacchetti gli procurano uno sfregio che va dall’orecchio sinistro allo zigomo, resta fuori dal campo 7 minuti, poi rientra (20’) ma non è più molto efficiente. Passano due minuti e Ponedelnik segna il gol dell’1-0, raccogliendo la respinta di Negri su tiro di Huisanov. Altri 60 secondi ed Ezio Pascutti, atterrato da Dubinski mentre sta filando verso la rete, si “vendica” mettendogli sul petto le due mani a pugno: il sovietico crolla a terra con mimica latina e l’arbitro polacco Banasiuk espelle l’azzurro. Ridotta praticamente in nove, l’Italia capitola nuovamente sul finire del primo tempo. Nella ripresa, a parte un gol annullato per fuorigioco ad Ivanov, non succede quasi nulla, lasciando agli azzurri la speranza di ribaltare il risultato nel ritorno del 10 novembre a Roma. Questa la formazione schierata dal ct Edmondo Fabbri: Negri, C. Maldini, Facchetti, Guarneri, Salvadore, Trapattoni, Bulgarelli, Corso, Sormani, Rivera, Pascutti.

Yashin para un rigore a Mazzola, Italia fuori dagli Europei

• All’Olimpico di Roma l’Italia non riesce a ribaltare lo 0-2 subito nell’andata di Mosca (13 ottobre) ed è eliminata agli ottavi di finale degli Europei di calcio dall’Unione Sovietica campione in carica. In svantaggio per un gol di Gusarov al 32’, le speranze azzurre svaniscono definitivamente quando, a mezz’ora dalla fine, il giovane Sandro Mazzola (21 anni compiuti l’8 novembre) si fa parare un rigore dal leggendario portiere sovietico Lev Yashin: «Ero tranquillo quando Fabbri ha indicato che toccava a me. Ho agguantato la palla, ho voluto fintare, ma Yashin, che è un vero campione, non ha abboccato. Inizialmente volevo indirizzare la palla alla destra del portiere sovietico, poi mi sono accorto che un suo compagno gli aveva suggerito la direzione giusta, ho preferito cambiare, ma il colpo mi è riuscito solo in parte. Appena colpita la palla – troppo bassa rispetto alle mie abitudini – mi sono accorto che Yashin si raggomitolava trattenendola. Ho sbagliato tutto». La sfida finisce 1-1, pareggio segnato all’89’ da un altro giovanissimo, il ventenne Gianni Rivera. Smaltita la delusione, il ct Edmondo Fabbri guarda avanti: «L’età media dei nostri giocatori supera di poco i ventidue anni. Prepariamo la squadra per i mondiali del ’66». Questa la formazione scesa in campo: Sarti, Burgnich (all’esordio), Facchetti, Guarneri, Salvadore, Trapattoni, Domenghini (esordio), Bulgarelli, Mazzola, Rivera, Menichelli.

Qualificazioni Europei, Italia-Romania 3-1

• A quattro mesi dalla vergogna della Corea (il 19 luglio a Middlesbrough, battuti 1-0 dagli asiatici, gli azzurri sono stati eliminati al primo turno dei mondiali di calcio), la nazionale torna a disputare un match ufficiale battendo 3-1 la Romania nel primo incontro valido per il 6° girone eliminatorio degli Europei (3ª Coppa Henry Delaunay). Al San Paolo di Napoli, gli ospiti vanno in vantaggio al 7’ con Dobrin, al 30’ arriva il pareggio di Mazzola (che farà doppietta al 67’), in chiusura di primo tempo, al 43’, il vantaggio di Depaoli. Ben otto gli interisti nella formazione schierata dal ct Ferruccio Valcareggi: Sarti, Landini, Facchetti, Guarneri, Picchi, Domenghini, Mazzola, Corso, cui si sono aggiunti i napoletani Bianchi e Juliano e lo juventino Depaoli.

Europei, sofferta vittoria azzurra a Cipro (2-0)

• A Nicosia, la nazionale di calcio vince 2-0 contro Cipro il secondo incontro valido per il 6° girone eliminatorio degli Europei: gli azzurri sbloccano il risultato solo a un quarto d’ora dalla fine grazie ad un gol di Angelo Domenghini, all’88 arriva il raddoppio di Giacinto Facchetti. Questa la formazione schierata dal ct Ferruccio Valcareggi (otto gli interisti): Sarti (I), Burgnich (I), Facchetti (I), Lodetti (Milan), Guarneri (I), Picchi (I), Domenghini (I), Rivera (Milan), Cappellini (I), Juliano (Napoli), Corso (I).

Europei, gli azzurri passano in Romania (1-0)

• Grazie a un gol segnato all’81’ da Mario Bertini, l’Italia vince 1-0 a Bucarest contro la Romania, raggiunta al comando del 6° girone eliminatorio degli Europei (tra parentesi gli incontri disputati): Italia 6 (3), Romania 6 (6), Svizzera 2 (2), Cipro 0 (3). Questa la formazione schierata dal ct Ferruccio Valcareggi: Albertosi, Gori (all’esordio), Facchetti, Bertini, Guarneri, Picchi, Rivera, Juliano, Zigoni (esordio), Bulgarelli, Pascutti.

Europei, goleada azzurra con Cipro (5-0)

• Allo stadio San Vito di Cosenza l’Italia batte 5-0 Cipro grazie alla doppietta di Sandro Mazzola (12’ 22’) e alla tripletta di Gigi Riva (46’, 55’, 59’) e resta sola in testa, a punteggio pieno, al 6° girone eliminatorio degli Europei (tra parentesi gli incontri disputati): Italia 8 (4), Romania 6 (6), Svizzera 2 (2), Cipro 0 (4). Questa la formazione schierata dal ct Ferruccio Valcareggi: Albertosi, Burgnich, Facchetti, Fogli, Bercellino, Picchi, Domenghini, Juliano, Mazzola, De Sisti (all’esordio), Riva.

Europei, prezioso 2-2 azzurro in Svizzera

• A Berna l’Italia pareggia 2-2 contro la Svizzera e compie un passo decisivo verso la qualificazione ai quarti di finale degli Europei: padroni di casa due volte in vantaggio, con Quentin al ’34 e Künzli al 68’, gli azzurri pareggiano due volte con Gigi Riva, 66’ e 85’ (rigore). L’Italia è al comando del 6° girone eliminatorio con 9 punti in 5 partite, davanti alla Romania (6 in 6), alla Svizzera (5 in 4), a Cipro (0 in 5). Probabile che tutto si decida nella sfida con gli elvetici del 23 dicembre. Questa la formazione schierata dal ct Ferrucci Valcareggi: Albertosi, Burgnich, Facchetti, Rosato, Bercellino, Picchi, Domenghini, Juliano, Boninsegna (all’esordio), De Sisti, Riva.

4-0 alla Svizzera, Italia ai quarti degli Europei

• Allo stadio Amsicora di Cagliari gli azzurri battono 4-0 la Svizzera e si qualificano per i quarti di finale dei campionati europei di calcio. I gol sono segnati da Mazzola (3’), Riva (13’), Domenghini (45’ e 67’). Questa la formazione schierata dal ct Ferruccio Valcareggi: Albertosi, Burgnich, Facchetti, Ferrini, Bercellino, Picchi, Domenghini, Rivera, Mazzola, Juliano, Riva.

Europei: fase finale in Italia se battiamo la Bulgaria

• A Parigi si svolge il sorteggio per i quarti di finale della Coppa Europa delle Nazioni di calcio (lo effettua la cantante Dalida): gli azzurri affronteranno la Bulgaria, in caso di qualificazione la fase finale si disputerà in Italia, prima sfida la semifinale contro la vincente del quarto tra Ungheria e Unione Sovietica. Gli altri quarti di finale saranno Francia-Jugoslavia e la vincente di Inghilterra-Scozia (scontro diretto il 24 febbraio a Glasgow) contro i campioni in carica della Spagna.

Quarti Europei, Italia sconfitta in Bulgaria (3-2)

• A Sofia l’Italia perde 3-2 contro la Bulgaria nell’andata dei quarti di finale dei campionati Europei di calcio: padroni di casa in vantaggio all’11’ con un rigore di Cotcov, gli azzurri pareggiano al 60’ con un’autorete di Penev, subiscono le reti di Dermengiiev (66’) e Zhecev (73’), riprendono speranza grazie al gol segnato dall’esordiente Pierino Prati (83’). Nel ritorno del 20 aprile basterà vincere 1-0 per accedere alla fase finale. Questa la formazione schierata dal ct Ferruccio Valcareggi: Albertosi, Burgnich, Facchetti, Bertini, Bercellino, Picchi, Domenghini, Juliano, Mazzola, Rivera, Prati.

Battuta la Bulgaria, Italia in semifinale

• Reti di Pierino Prati (14’) e Angelo Domenghini (55’), al San Paolo di Napoli l’Italia batte 2-0 la Bulgaria ed è la prima qualificata per la fase finale dei campionati Europei di calcio (3ª Coppa Henry Delaunay). Questa la formazione schierata dal ct Ferruccio Valcareggi: Zoff (all’esordio), Burgnich, Facchetti, Ferrini, Guarneri, Castano, Domenghini, Juliano, Mazzola, Rivera, Prati. Questi la situazione degli altri quarti di finale: l’Inghilterra campione del mondo ha vinto 1-0 a Wembley con la Spagna campione d’Europa (3 aprile, gol di Bobby Charlton), il ritorno è in programma l’8 maggio; la Francia ha pareggiato 1-1 a Marsiglia con la Jugoslavia (il 6 aprile, ritorno il 24 aprile); Ungheria e Unione Sovietica si affronteranno il 4 e 11 maggio, da questa sfida uscirà l’avversaria degli azzurri nella semifinale in programma a Roma il 5 giugno.

Europei di calcio, tre donne portano in finale l’Italia

• Tempi supplementari finiti sullo 0-0, al San Paolo di Napoli l’Italia vince il sorteggio contro l’Unione Sovietica e si qualifica per la finale dei Campionati Europei di calcio, l’8 giugno all’Olimpico di Roma contro la Jugoslavia, che a Firenze ha battuto 1-0 i campioni del mondo dell’Inghilterra (gol di Dzajic all’86’). Il decisivo lancio della moneta avviene nello spogliatoio dell’arbitro: il tedesco dell’ovest Kurt Tschenscher presenta ai capitani Facchetti e Shesternev tre monete, una francese, una americana e una spagnola, il terzino azzurro sceglie i 10 franchi francesi e punta sul lato con tre donne, contro quello con  corona d’alloro. Il lancio dello spagnolo Poujol, presidente del comitato organizzatore, si conclude nel modo sperato, facendo esplodere di gioia i 65mila tifosi restati pazientemente in attesa della notizia. Questa la formazione schierata dal ct Ferruccio Valcareggi: Zoff, Burgnich, Facchetti, Bercellino, Castano, Ferrini, Domenghini, Juliano, Mazzola, Rivera, Prati.

Europei, servirà una finale bis

• All’Olimpico di Roma la finale del Campionato Europeo di calcio tra Italia e Jugoslavia finisce sull’1-1 dopo i tempi supplementari, rendendo necessaria la ripetizione, il 10 giugno. In svantaggio per un gol al 39’ di Dzajic (già giustiziere in semifinale dell’Inghilterra campione del mondo), gli azzurri pareggiano all’80’ con una cannonata su punizione di Angelo Domenghini. Vittorio Pozzo, ct della nazionale campione del mondo nel 1934 e 1938, commenta: «Le impressioni finali che si potrebbero trasmettere su questa, chiamiamola così, drammatica partita non sono assolutamente favorevoli per il comportamento della squadra nostra. Troppi uomini sono apparsi fuori forma. All’infuori dei primi dieci minuti, durante i quali l’Italia ha quasi travolto l’avversario, minacciando di segnare subito, parecchi e svariati fra gli elementi della nostra squadra hanno dimostrato di non essere completamente a posto. La Jugoslavia non giocherà un calcio eccelso in fatto di vera tecnica, ma come resistenza alla fatica essa merita tanto di cappello. Bisognerà rimanere in attesa sino a lunedì sera per vedere che cosa succederà». Questa la formazione schierata da Ferruccio Valcareggi: Zoff, Burgnich, Facchetti, Ferrini, Guarneri, Castano, Domenghini, Juliano, Anastasi (all’esordio), Lodetti, Prati.

2-0 alla Jugoslavia, Italia campione d’Europa

• All’Olimpico di Roma, l’Italia batte 2-0 la Jugoslavia nella finale bis e vince la terza edizione del campionato europeo di calcio. I gol sono segnati da Gigi Riva (12’) e Pietro Anastasi (31’), a cinque minuti dalla fine sulle gradinate si accendono migliaia di fiaccole, vengono sventolate freneticamente centinaia di bandiere tricolori, il cielo è illuminato da fuochi d’artificio. Il ct Ferruccio Valcareggi dichiara: «Tutti ci davano per battuti, e questa è stata la spinta che ci ha fatto osare». Anastasi: «Quando De Sisti mi ha passato la palla, pensavo di scambiarla ancora con Riva, ma poi mi è saltata giusta sul piede, l’ho colpita forte, è andata dritta in porta. Un gol così in nazionale, mi sembra un sogno». Questa la formazione che, a trent’anni dal titolo mondiale del’38, ridà all’Italia un trofeo internazionale: Zoff, Burgnich, Facchetti, Rosato, Guarneri, Salvadore, Domenghini, Mazzola, Anastasi, De Sisti, Riva.

Europei: Azzurri ok, Riva ko

• L’Italia, campione d’Europa in carica e vicecampione del mondo, vince 2-1 al Prater di Vienna contro l’Austria nel primo incontro valido per il 6° girone eliminatorio della 4ª Coppa Henry Delaunay: in vantaggio con Giancarlo De Sisti al 27’, gli azzurri sono raggiunti dopo appena due minuti da Parits, ancora 5’ minuti e Sandro Mazzola segna il definitivo 2-1. A un quarto d’ora dalla fine Gigi Riva è vittima di un grave infortunio: l’austriaco Hof lo attacca in scivolata da dietro bloccandogli il piede destro, il bomber del Cagliari cade in avanti sullo slancio rigirandosi sulla schiena mentre il piede attanagliato fa da perno. Risultato: frattura del perone e distacco dei legamenti della caviglia destra. Questa la formazione schierata dal ct Ferruccio Valcareggi: Albertosi, Burgnich, Facchetti, Bertini, Rosato, Cera, Domenghini, Rivera, Mazzola, De Sisti, Riva (dal 76’ Gori).

Europei, Italia-Irlanda 3-0

• Allo Stadio Comunale di Firenze l’Italia batte 3-0 l’Irlanda nel secondo incontro valido per il 6° girone eliminatorio della 4ª Coppa Henry Delaunay. Segnano Giancarlo De Sisti (su rigore al 22’), Roberto Boninsegna (42’), Pierino Prati (84’). Questa la formazione schierata dal ct Ferruccio Valcareggi: Albertosi, Burgnich, Facchetti, Bertini, Rosato, Cera, Domenghini, Mazzola, Boninsegna, De Sisti, Prati. Dopo due partite, gli azzurri guidano a punteggio pieno il girone (tra parentesi gli incontri disputati): Italia 4 (2), Svezia 3 (2), Irlanda 1 (3), Austria 0 (1).

Europei, l’Italia passa a Dublino (2-1)

• A Dublino l’Italia batte 2-1 l’Irlanda e dopo tre gare resta a punteggio pieno nelle eliminatorie del campionato europeo. Azzurri in vantaggio con Roberto Boninsegna al 15’, i padroni di casa pareggiano dopo 8 minuti con Conway, al quarto d’ora della ripresa (59’) Pierino Prati segna il definitivo 2-1. Questa la formazione schierata dal ct Ferruccio Valcareggi: Zoff, Burgnich, Facchetti, Bertini, Rosato, Cera, Prati, Mazzola, Boninsegna, De Sisti, Corso (tornato in nazionale dopo quattro anni). Questa la classifica del 6° girone eliminatorio (tra parentesi gli incontri disputati): Italia 6 (3), Svezia 3 (2), Irlanda 1 (4), Austria 0 (1). 

Europei, prezioso 0-0 azzurro in Svezia

• A Stoccolma l’Italia pareggia 0-0 con la Svezia e rimane in testa al girone eliminatorio del campionato europeo. Questa la formazione schierata dal ct Ferruccio Valcareggi: Zoff, Burgnich, Facchetti, Bertini, Rosato (sostituito al 54’ dall’esordiente Spinosi), Cera, Domenghini, Mazzola, Boninsegna, De Sisti, Prati. Questa la situazione in classifica (fra parentesi gli incontri disputati): Italia 7 (4), Svezia 6 (4), Austria 2 (3), Irlanda 1 (5).

Europei, gli azzurri schiantano la Svezia: 3-0

• A San Siro l’Italia batte 3-0 la Svezia e si qualifica per i quarti di finale degli europei di calcio, in cui cercherà di difendere il titolo conquistato nel 1968 a Roma: i gol sono segnati da Gigi Riva (doppietta, 3’ e 83’) Boninsegna (41’). Questa la formazione schierata dal ct Ferruccio Valcareggi: Zoff (dal 46’ Albertosi), Burgnich, Facchetti, Bertini, Rosato, Cera, Mazzola (dall’81 Corso), Benetti, Boninsegna, Rivera, Riva. Questa la classifica del girone eliminatorio (tra parentesi gli incontri disputati): Italia 9 (5), Svezia 6 (6), Austria 4 (4), Irlanda 1 (5).

Europei, Italia-Austria 2-2

• Allo Stadio Olimpico di Roma l’Italia pareggia 2-2 con l’Austria e chiude imbattuta il girone di qualificazione degli europei: in vantaggio con Pierino Prati al 10’, gli azzurri sono raggiunti da Jara (36’) e vanno in svantaggio per un’autorete dell’esordiente Sergio Santarini, a un quarto d’ora dalla fine Giancarlo De Sisti segna il definitivo 2-2. Questa la formazione schierata dal ct Ferruccio Valcareggi: Zoff, Roversi (esordiente), Facchetti, Bertini (dal 46’ Bedin), Bet, Santarini, Prati, Benetti (dal 65’ Sala), Boninsegna, De Sisti, Riva. Questa la classifica finale del girone: Italia 10, Austria 7, Svezia 6, Irlanda 1.

Europei, Italia bloccata sullo 0-0 dal Belgio

• Allo stadio di San Siro (Milano) l’Italia non va oltre lo 0-0 contro Il Belgio nell’andata dei quarti di finale del campionato europeo. Questa la formazione schierata dal ct Ferruccio Valcareggi (8/11 erano presenti anche nella finale vinta nel ’68 a Roma contro la Jugoslavia): Albertosi (nel ’68 Zoff), Burgnich, Facchetti, Bedin (nel ’68 Guarneri), Rosato, Cera (nel ’68 Salvadore), Domenghini (dal 46’ Causio), Mazzola, Anastasi, De Sisti, Riva. 

Italia ko in Belgio (1-2), addio Europei

• L’Italia, campione d’Europa in carica, perde 2-1 a Bruxelles col Belgio ed è eliminata ai quarti di finale della Coppa Henry Delaunay. Andata finita sullo 0-0 (il 29 aprile a San Siro), i padroni di casa vanno in vantaggio al 23’ con Van Moer e raddoppiano al 71’ con Van Himst, gli azzurri accorciano le distanze con un rigore di Gigi Riva a quattro minuti dalla fine ma non riescono a trovare il 2-2 che li porterebbe in semifinale. Questa la formazione schierata dal ct Ferruccio Valcareggi: Albertosi, Burgnich, Facchetti, Bertini (dal 46’ l’esordiente Capello), Spinosi, Cera, Mazzola, Benetti, Boninsegna, De Sisti, Riva. 

Europei, Olanda troppo forte per gli azzurri

• A Rotterdam l’Italia è sconfitta 3-1 dai vicecampioni del mondo dell’Olanda nel primo incontro valido per il 5° gruppo eliminatorio della 5ª Coppa Henry Delaunay: in vantaggio dopo appena 5’ grazie a un gol di Roberto Boninsegna, gli azzurri sono raggiunti al 24’ da Rensenbrink, poi decide una doppietta di Cruyff (64’ e 80’). Questa la formazione schierata dal ct Fulvio Bernardini: Zoff, Rocca, Roggi, Orlandini (all’esordio), Morini, Zecchini, Causio, Juliano, Boninsegna, Antognoni (esordio), Anastasi. Questa la situazione nel girone (tra parentesi gli incontri disputati): Olanda 4 (2), Polonia 4 (2), Italia 0 (1), Finlandia 0 (2).

Europei, gli azzurri bloccati sullo 0-0 dalla Polonia

• Allo Stadio Olimpico di Roma l’Italia pareggia 0-0 con la Polonia (che il 23 giugno 1974 a Stoccarda l’aveva battuta 2-1 estromettendola dal Mondiale) nel secondo incontro valido per il 5° gruppo eliminatorio della 5ª Coppa Henry Delaunay. Questa la formazione schierata dal ct Fulvio Bernardini: Zoff, Gentile (all’esordio), Rocca, Cordova (esordio), Bellugi, Facchetti, Graziani (esordio), G. Morini (esordio), Chinaglia, Antognoni, Pulici. Questa la situazione nel girone (tra parentesi gli incontri disputati): Polonia 5 (3), Olanda 4 (2), Italia 1 (2), Finlandia 0 (3). 

Europei, l’Italia passa in Finlandia (1-0)

• A Helsinki l’Italia batte 1-0 la Finlandia nel terzo incontro valido per il 5° gruppo eliminatorio della 5ª Coppa Henry Delaunay, decisivo un gol segnato su rigore da Giorgio Chinaglia al 26’. Questa la formazione schierata dal ct Fulvio Bernardini: Zoff, Gentile, Rocca, Cordova (dal 46’ Orlandini), Bellugi, Facchetti, Graziani, Antognoni, Chinaglia, Capello, Bettega (all’esordio). Questa la situazione nel girone (tra parentesi gli incontri disputati): Polonia 5 (3), Olanda 4 (2), Italia 3 (3), Finlandia 0 (4).


• «E ora andiamo a nasconderci. Ci sono voluti un avversario debole come la Finlandia e un calcio di rigore perché la disastrosa gestione azzurra di Bernardini arrivasse finalmente alla sospirata sponda della prima vittoria ufficiale». [Gianni de Felice, Cds 6/6/1975]

Europei, azzurri bloccati in casa dalla Finlandia

• Allo Stadio Olimpico di Roma l’Italia pareggia 0-0 con la Finlandia nel quarto incontro valido per il 5° gruppo eliminatorio della 5ª Coppa Henry Delaunay e perde quasi ogni speranza di accedere ai quarti di finale. Questa la formazione schierata da Enzo Bearzot (allenatore) e Fulvio Bernardini (direttore tecnico): Zoff, Rocca, Roggi, Benetti, Bellugi, Facchetti, Graziani, Pecci (all’esordio), Savoldi, Antognoni, G. Morini. Questa la situazione nel girone (tra parentesi gli incontri disputati): Polonia 7 (4), Olanda 6 (4), Italia 4 (4), Finlandia 1 (6).

0-0 in Polonia, azzurri fuori dagli Europei

• Fermati sullo 0-0 a Varsavia dalla Polonia (ma sarebbe più corretto dire il contrario), gli azzurri sono matematicamente eliminati dal campionato europeo di calcio. Questa la formazione schierata da Enzo Bearzot (allenatore) e Fulvio Bernardini (direttore tecnico): Zoff, Gentile, Rocca, Cuccureddu (all’esordio), Bellugi, Facchetti, Causio, Benetti, Anastasi (dal 67’ Bettega), Antognoni (dall’87’ Zaccarelli), Pulici. Questa la classifica del girone (tra parentesi gli incontri disputati): Olanda 8 (5), Polonia 8 (6), Italia 5 (5), Finlandia 1 (6).

Europei, l’Italia batte l’Olanda (1-0)

• Allo Stadio Olimpico di Roma l’Italia, già matematicamente eliminata dal campionato europeo, chiude il 5° gruppo eliminatorio della 5ª Coppa Henry Delaunay battendo 1-0 i vicecampioni del mondo dell’Olanda, che accedono ai quarti di finale grazie alla differenza reti, migliore di quella della Polonia. Decide un gol di Fabio Capello al 20’, questa la formazione schierata da Enzo Bearzot (allenatore) e Fulvio Bernardini (direttore tecnico): Zoff, Gentile, Rocca, Benetti, Bellugi, Facchetti, Causio, Antognoni, Savoldi, Capello, Pulici.

Europei, Italia fermata sullo 0-0 dalla Spagna

• Nel primo incontro della fase finale del campionato europeo di calcio, per la prima volta allargata ad 8 squadre, l’Italia (qualificata di diritto in quanto paese ospitante) pareggia 0-0 a San Siro con la Spagna. Questa la formazione schierata dal ct azzurro Enzo Bearzot: Zoff, Gentile, Cabrini (dal 56’ Benetti), Oriali, Collovati, Scirea, Causio, Tardelli, Graziani, Antognoni, Bettega. Nell’altro incontro valido per 2° gruppo, a Torino Inghilterra e Belgio pareggiano 1-1.

Europei, Tardelli piega l’Inghilterra (1-0)

• A Torino, nel secondo incontro valdio per la fase finale del campionato europeo di calcio, l’Italia batte 1-0 l’Inghilterra con un gol di Marco Tardelli al 78’. Questa la formazione schierata dal ct azzurro Enzo Bearzot: Zoff, Gentile, Oriali, Benetti, Collovati, Scirea, Causio, Tardelli, Graziani, Antognoni, Bettega. Nell’altro incontro valido per il 2° gruppo, a Milano il Belgio batte 2-1 la Spagna: ciò significa che, causa la differenza reti (più precisamente il numero di gol segnati) per accedere alla finale in programma a Roma il 22 giugno gli azzurri dovranno battere il Belgio, match in programma sempre a Roma il 18 giugno. 

Europei, Italia fuori dalla finale

• A Roma l’Italia pareggia 0-0 col Belgio e non si qualifica per la finale degli Europei di calcio. Ci sono fatali le assenze di Paolo Rossi e Bruno Giordano, capocannonieri dei campionati 1977/1978 e 1978/1979 esclusi dalle convocazioni per il coinvolgimento nel calcioscommesse: in tre partite, gli azzurri non hanno subito neanche un gol, ma ne hanno segnato solo uno (col centrocampista Tardelli, a secco gli attaccanti).
• Questa la formazione schierata dal ct Enzo Bearzot: Zoff, Gentile, Oriali (dal 46’ Altobelli, all’esordio), Benetti, Collovati, Scirea, Causio, Tardelli, Graziani, Antognoni (dal 35’ G. Baresi), Bettega.

Europei, l’Italia finisce quarta

• Battuta ai calci di rigore dalla Cecoslovacchia (campione uscente), l’Italia chiude al quarto posto i campionati europei di calcio: a Napoli, gli azzurri vanno in svantaggio per un gol di Jurkemik (53’), cui risponde Francesco Graziani (72’). Interminabile la serie dei tiri dal dischetto: vanno in gol Causio, Masny, Altobelli, Nehoda, G. Baresi, Ondrus, Cabrini, Jurkemik, Benetti, Panenka, Graziani, Gögh, Scirea, Gajudesk, Tardelli, Kozak, Barmos, decide l’errore di Fulvio Collovati (risultato finale: 10-9).

Europei, i campioni del mondo bloccati sul pareggio

• A quattro mesi dalla conquista del terzo titolo mondiale, la nazionale di calcio italiana pareggia 2-2 a San Siro contro la Cecoslovacchia nel primo incontro valido per il 5° gruppo di qualificazione al settimo campionato europeo: prima mezzora di altissimo livello tecnico e spettacolare, due volte in vantaggio con Alessandro Altobelli (13’) e grazie a un’autorete di Jan Kapko (65’), gli uomini di Enzo Bearzot sono raggiunti da Jiri Sloup (26’) e Pavel Chaloupka (70’) in un match condizionato dal terreno reso pesante dalla pioggia. Questa la formazione schierata dal ct: Zoff, Bergomi, Gentile, Marini, Collovati, Scirea, Conti, Tardelli (77’ Dossena), P. Rossi, Antognoni, Altobelli. Questa la classifica del girone eliminatorio (tra parentesi gli incontri disputati): Romania 4 (2), Svezia 3 (3), Cecoslovacchia 2 (2), Italia 1 (1), Cipro 0 (1).

Europei calcio, ancora un pari per gli azzurri

• A Firenze la nazionale di calcio non va oltre lo 0-0 contro la capolista Romania nel secondo incontro valido per il 5° gruppo di qualificazione al settimo campionato europeo. Gli azzurri recriminano per un rigore non concesso al 44’, quando Paolo Rossi è stretto in area tra Costica Stefanescu e Gino Iorgulescu. La situazione non cambia neanche dopo l’espulsione di Aurel Ticleanu, al 55’. Questa la formazione schierata dal ct Enzo Bearzot: Zoff, Oriali, Gentile, Marini, Collovati, F. Baresi (all’esordio), Conti, Tardelli, P. Rossi (46’ Causio), Antognoni, Graziani (19’ Altobelli). Questa la classifica del girone eliminatorio (tra parentesi gli incontri disputati): Romania 5 (3), Svezia 3 (3), Cecoslovacchia 2 (2), Italia 2 (2), Cipro 0 (1).

Clamoroso: gli azzurri bloccati a Cipro (1-1)

• A sette mesi dalla conquista del terzo titolo mondiale, gli azzurri sono clamorosamente costretti al pareggio da Cipro nel terzo incontro valido per il 5° gruppo di qualificazione al settimo campionato europeo: a Limassol, i padroni di casa vanno addirittura in vantaggio in apertura di ripresa (47’) con Omirou Mavris, dopo dieci minuti arriva il pareggio grazie a un autorete di Nikos Patikkis. Terzo pareggio in tre partite, gli uomini di Enzo Bearzot rischiano adesso la clamorosa eliminazione dalla fase finale degli Europei che si disputerà in Francia nell’estate del 1984. Questa la formazione schierata dal ct: Zoff, Gentile, Cabrini, Oriali (46’ Ancelotti), Collovati, Scirea, Causio, Tardelli, P. Rossi, Antognoni, Graziani. Questa la classifica del girone eliminatorio (tra parentesi gli incontri disputati): Romania 5 (3), Italia 3 (3), Svezia 3 (3), Cecoslovacchia 2 (2), Cipro 1 (2).

Europei calcio, Italia ko in Romania

• Sconfitta 1-0 a Bucarest dalla Romania nel quarto incontro valido per il 5° gruppo di qualificazione, l’Italia campione del mondo è quasi fuori dagli Europei (fase finale in Francia nell’estate dell’84): decide un gol di Ladislau Boloni al 23’, inutile il ritorno in nazionale di Roberto Bettega (mancava da 18 mesi). Questa la formazione schierata dal ct Enzo Bearzot: Zoff, Gentile, Cabrini, Marini, Collovati, Scirea, Conti, Tardelli, P. Rossi, Antognoni (56’ Dossena), Bettega (69’ Altobelli). Questa la classifica del girone eliminatorio (tra parentesi gli incontri disputati): Romania 7 (4), Svezia 3 (3), Cecoslovacchia 3 (3), Italia 3 (4), Cipro 2 (4).

Europei calcio, azzurri battuti anche in Svezia (2-0)

• La nazionale di calcio perde 2-0 a Göteborg contro la Svezia nel quinto incontro valido per il 5° gruppo di qualificazione ai settimi campionati europei. Un gol per tempo, Hakan Sandberg (32’) e Glenn Strömberg (56’), in cinque partite gli azzurri, ormai virtualmente fuori dalla fase finale che si disputerà in Francia nell’estate del 1984, hanno ottenuto tre pareggi e due sconfitte. Questa la formazione schierata dal ct Enzo Bearzot: Zoff (all’ultima presenza in azzurro, la 112ª, ancora una volta il migliore degli azzurri), Gentile, Cabrini, Oriali, Collovati, Scirea, Conti, Tardelli, P. Rossi, Antognoni (46’ Dossena), Graziani (61’ Altobelli). Questa la classifica del girone eliminatorio (tra parentesi gli incontri disputati): Romania 7 (5), Svezia 7 (5), Cecoslovacchia 7 (5), Italia 3 (5), Cipro 2 (6).

Europei calcio, nuova batosta azzurra: 0-3 con la Svezia

• Sconfitta 3-0 a Napoli dalla Svezia nel sesto incontro valido per il 5° gruppo di qualificazione, l’Italia campione del mondo in carica è matematicamente eliminata dalla fase finale dei campionati Europei di calcio, che si disputerà nell’estate dell’84 in Francia: iniziato il torneo con tre pareggi consecutivi, gli azzurri di Bearzot hanno poi collezionato tre sconfitte di fila. Al San Paolo decidono i gol di Glenn Strömberg (doppietta, 20’ e 27’) e Thomas Sunesson (71’), questa la formazione dell’Italia: Bordon, Bergomi, Cabrini, Bagni, Vierchowod, F. Baresi, Conti, Ancelotti, P. Rossi, Dossena, Giordano. Questa la classifica del girone eliminatorio (tra parentesi gli incontri disputati): Svezia 11 (8), Romania 9 (6), Cecoslovacchia 7 (5), Italia 2 (6), Cipro 2 (6).

Europei calcio, quarto ko azzurro di fila

• A Praga l’Italia subisce contro la Cecoslovacchia la quarta sconfitta consecutiva (zero vittorie in 7 partite) nel 5° gruppo di qualificazione agli Europei, la cui fase finale si disputerà in Francia nell’estate del 1984: finisce 2-0 con doppietta di Petr Rada (64’ e 77’, il secondo gol su rigore). Questa la formazione schierata dal ct Enzo Bearzot: Bordon, Bergomi, Cabrini, Ancelotti, Vierchowod, Righetti (all’esordio), Bagni, Dossena, P. Rossi, Tardelli, Giordano. Questa la classifica del girone eliminatorio (tra parentesi gli incontri disputati): Romania 11 (7), Svezia 11 (8), Cecoslovacchia 9 (7), Italia 3 (7), Cipro 2 (7).

Europei calcio, gli azzurri battono almeno Cipro

• All’ottavo e ultimo incontro del 5° gruppo di qualificazione degli Europei di calcio (fase finale in Francia nell’estate del 1984), gli azzurri campioni del mondo in carica, reduci de tre pareggi e quattro sconfitte, conquistano finalmente la prima vittoria, 3-1 al Renato Curi di Perugia contro Cipro: primo tempo chiuso sullo 0-0, al 53’ sblocca il risultato Alessandro Altobelli, al 68’ gli ospiti pareggiano con un calcio di rigore Marios Tsingis. La sfida si decide negli ultimi dieci minuti: all’82’ Antonio Cabrini segna il gol del 2-1, all’86’ arriva su rigore il definitivo 3-1 di Paolo Rossi. Questa la formazione schierata dal ct Enzo Bearzot: Galli, Bergomi, Cabrini, F. Baresi, Vierchowod, Righetti (46’ Collovati), Conti (60’ Fanna, all’esordio), Bagni, P. Rossi, Dossena, Altobelli. Questa la classifica finale del girone di qualificazione (8 incontri): Romania 12 (qualificata), Svezia 11, Cecoslovacchia 10, Italia 5, Cipro 2.

Europei calcio, esordio ok per gli azzurri

• Allo Stadio Giuseppe Meazza di Milano l’Italia batte 3-2 la Svizzera nel primo incontro valido per il 2° gruppo eliminatorio all’ottavo campionato d’Europa di calcio: in vantaggio con Roberto Donadoni già al primo minuto, gli azzurri sono raggiunti al 32’ da un gol di Jean-Paul Brigger. Decide una doppietta di Alessandro Altobelli (51’ e 85’, rigore), nel finale gli elvetici accorciano le distanze con Martin Weber. Questa la formazione schierata dal ct Azeglio Vicini: Zenga, Bergomi, Cabrini (11’ Francini, all’esordio), F. Baresi, Bonetti, Bagni, Donadoni (41’ Serena), Ancelotti, Altobelli, Dossena, Vialli. Questa la classifica del girone (tra parentesi gli incontri disputati): Svezia 3 (2), Italia 2 (1), Portogallo 2 (2), Svizzera 1 (3).

Europei calcio, l’Italia passa a Malta (2-0)

• A La Valletta gli azzurri vincono il secondo incontro di qualificazione agli Europei di calcio (fase finale in Germania nell’estate del 1988) e rimangono a punteggio pieno: contro Malta finisce 2-0, gol di Riccardo Ferri (11’, all’esordio in nazionale) e Alessandro Altobelli (19’), che poi sbaglia addirittura due calci di rigore, al 47’ (sopra la traversa) e al 62’ (parata del portiere). Questa la formazione schierata dal ct Azeglio Vicini: Zenga, Bergomi, Nela, F. Baresi, Ferri, Bagni (65’ De Napoli), Donadoni, Dossena (74’ Matteoli, all’esordio), Altobelli, Giannini (all’esordio), Vialli. Questa la classifica del girone (tra parentesi gli incontri disputati): Svezia 5 (3), Italia 4 (2), Portogallo 2 (2), Svizzera 1 (3), Malta 0 (2).

Europei calcio, goleada azzurra con Malta

• Allo Stadio Comunale di Bergamo gli azzurrri battono 5-0 Malta e vanno in testa al 2° gruppo di qualificazione degli Europei di calcio (fase finale in Germania nell’estate del 1988). Tutti i gol sono realizzati nel primo tempo: Salvatore Bagni (4’), Beppe Bergomi (9’), Alessandro Altobelli (24’ – un capolavoro in girata al volo – e 35’), Gianluca Vialli (45’). Questa la formazione schierata dal ct Azeglio Vicini: Zenga, Bergomi, Cabrini, F. Baresi, Ferri, Bagni (56’ De Napoli), Donadoni, Dossena (56’ Matteoli), Altobelli, Giannini, Vialli. Questa la classifica del girone (tra parentesi gli incontri disputati): Italia 6 (3), Svezia 5 (3), Portogallo 2 (2), Svizzera 1 (3), Malta 0 (3).

Europei calcio, gli azzurri passano a Lisbona (1-0)

• Grazie a un gol di Alessandro Altobelli (40’), gli azzurri vincono 1-0 a Lisbona contro il Portogallo e rimangono a punteggio pieno nel 2° gruppo di qualificazione degli Europei di calcio (fase finale in Germania nell’estate del 1988). Questa la formazione schierata dal ct Azeglio Vicini: Zenga, Bergomi, Cabrini, F. Baresi, Ferri, Bagni, Donadoni (82’ De Napoli), Giannini, Altobelli, Dossena (76’ Matteoli), Vialli. Questa la classifica del girone (tra parentesi gli incontri disputati): Italia 8 (4), Svezia 5 (3), Portogallo 2 (2), Svizzera 1 (3), Malta 0 (4).

Europei calcio, azzurri ko in Svezia (0-1)

• Dopo quattro successi in quattro partite, gli azzurri sono sconfitti 1-0 a Stoccolma contro la Svezia, che li scavalca al comando del 2° gruppo di qualificazione degli Europei di calcio (fase finale in Germania nell’estate del 1988). Al 15’ gli uomini di Azeglio Vicini avrebbero l’occasione per passare in vantaggio, ma Roberto Mancini si fa parare un calcio di rigore, deviato sul palo dal portiere scandinavo Thomas Ravelli, poi decide un gol di Peter Larsson (25’). Questa la formazione schierata dal ct azzurro: Zenga, Bergomi, Francini, De Napoli, Ferri, Tricella, Mancini (46’ De Agostini), Giannini, Altobelli, Dossena, Vialli. Questa la classifica del girone (tra parentesi gli incontri disputati): Svezia 9 (5), Italia 8 (5), Portogallo 3 (4), Svizzera 3 (4), Malta 1 (6). 

Europei calcio, pareggio azzurro in Svizzera (0-0)

• La nazionale di calcio pareggia 0-0 a Berna contro la Svizzera nel sesto incontro del 2° gruppo di qualificazione agli Europei di calcio (fase finale in Germania nell’estate del 1988). Questa la formazione schierata dal ct Azeglio Vicini: Zenga, Ferrara, Cabrini, F. Baresi, Ferri, Bagni (80’ Ancelotti), Donadoni, De Napoli, Altobelli (82’ Mancini), Giannini, Vialli. Questa la classifica del girone (tra parentesi gli incontri disputati): Svezia 10 (7), Italia 9 (6), Portogallo 5 (5), Svizzera 5 (6), Malta 1 (6).

Gi azzurri piegano la Svezia (2-1) e vanno agli Europei

• Al San Paolo di Napoli la nazionale di calcio batte 2-1 la Svezia e si qualifica per la fase finale degli ottavi Europei di calcio (in Germania nell’estate del 1988): decide una doppietta di Gianluca Vialli (27’, 45’), in mezzo il pareggio dello scandinavo Peter Larsson. Questa la formazione schierata dal ct Azeglio Vicini: Zenga, Bergomi, Francini (26’ De Agostini), F. Baresi, Ferrara, Bagni (89’ Ancelotti), Donadoni, De Napoli, Altobelli, Giannini, Vialli. Questa la classifica del girone (tra parentesi gli incontri disputati): Italia 11 (7), Svezia 10 (8), Portogallo 6 (6), Svizzera 6 (7), Malta 1 (6).

Europei calcio, azzurri ok col Portogallo (3-0)

• Già qualificati per la fase finale degli ottavi Europei di calcio (in Germania nell’estate del 1988), gli azzurri vincono a Milano anche l’ultimo incontro del girone eliminatorio: a San Siro il Portogallo è battuto 3-0, gol di Gianluca Vialli (8’), Giuseppe Giannini (87’), Luigi De Agostini (89’). Questa la formazione schierata dal ct Azeglio Vicini: Zenga, Bergomi, Francini, F. Baresi, Ferri, Bagni (61’ De Agostini), Donadoni, De Napoli, Altobelli (68’ Mancini), Giannini, Vialli. Questa la classifica del girone (tra parentesi gli incontri disputati): Italia 13 (8), Svezia 10 (8), Svizzera 7 (8), Portogallo 6 (7), Malta 1 (7).

Europei di calcio, pareggio azzurro con la Germania Ovest

• A Düsseldorf la nazionale di calcio pareggia 1-1 con la Germania Ovest padrone di casa nel primo incontro della fase finale degli Europei: azzurri in vantaggio con Roberto Mancini al 52’, la Germania pareggia al 56’ con un calcio a due in area di Andreas Brehme. Questa la formazione schierata dal ct Azeglio Vicini: Zenga, Bergomi, P. Maldini, F. Baresi, Ferri, Ancelotti, Donadoni, De Napoli (86’ De Agostini), Mancini, Giannini, Vialli (89’ Altobelli). 

Europei di calcio, gli azzurri piegano la Spagna (1-0)

• A Francoforte, secondo incontro della fase finale degli Europei di calcio, gli azzurri battono 1-0 la Spagna: Gianluca Vialli risolve con un gol segnato al 74’ una sfida dominata in modo esaltante. Questa la formazione schierata dal ct Azeglio Vicini: Zenga, Bergomi, P. Maldini, F. Baresi, Ferri, Ancelotti, Donadoni, De Napoli, Mancini (68’ Altobelli), Giannini, Vialli (89’ De Agostini). Questa la classifica del gruppo 1: Italia 3, Germania Ovest 3, Spagna 2, Danimarca 0.

Europei calcio, gli azzurri in semifinale

• A Colonia la nazionale di calcio batte 2-0 la Danimarca e si qualifica per le semifinali degli Europei di calcio. Entrambi i gol vengono segnati nella ripresa, da Alessandro Altobelli al 67’ (entrato da 15 secondi) e da Luigi De Agostini all’87’ (entrato da 2 minuti). Questa la formazione schierata dal ct Azeglio Vicini: Zenga, Bergomi, P. Maldini, F. Baresi, Ferri, Ancelotti, Donadoni (85’ De Agostini), De Napoli, Mancini (67’ Altobelli), Giannini, Vialli. Gli azzurri chiudono il girone al secondo posto con 5 punti, preceduti dallla Germania Ovest per la peggiore differenza reti, in semifinale affronteranno il 22 giugno a Stoccarda la prima del gruppo 2 (Olanda, Irlanda o Unione Sovietica).

Europei calcio, l’Unione Sovietica ci manda a casa (2-0)

• A Stoccarda la nazionale di calcio italiana è battuta 2-0 dall’Unione Sovietica nella semifinale dei campionati Europei. Entrambi i gol vengono segnati nella ripresa, al 60’ da Gennadi Litovchenko e al 62’ da Oleg Protasov. Questa la formazione schierata dal ct Azeglio Vicini: Zenga, Bergomi, P. Maldini (64’ De Agostini), F. Baresi, Ferri, Ancelotti, Donadoni, De Napoli, Mancini (46’ Altobelli), Giannini, Vialli. In finale i sovietici affronteranno l’Olanda dei milanisti Ruud Gullit e Marco Van Basten, che ad Amburgo ha sorprendentemente battuto 2-1 i padroni di casa della Germania Ovest.

Europei calcio, pari azzurro in Ungheria

• A Budapest l’Italia pareggia 1-1 con l’Ungheria nel primo incontro valido per il terzo gruppo di qualificazione ai noni Europei di calcio (fase finale nell’estate 1992 in Svezia e Danimarca). Magiari in vantaggio al 15’ con Laszlo Disztl, gli azzurri pareggiano con un rigore trasformato da Roberto Baggio al 54’. Questa la formazione schierata dal ct Azeglio Vicini: Zenga, Bergomi, De Agostini, F. Baresi, Ferri, Marocchi, Donadoni, De Napoli, Schillaci (81’ Serena), Giannini (86’ Berti), R. Baggio. Questa la classifica del girone (tra parentesi gli incontri disputati): Unione Sovietica 2 (1), Ungheria 2 (2), Italia 1 (1), Norvegia 1 (2), Cipro 0 (0).

Europei calcio, Italia bloccata sul pari dall’Urss

• Allo Stadio Olimpico di Roma la nazionale di calcio pareggia 0-0 con l’Unione Sovietica nel secondo incontro valido per il terzo gruppo di qualificazione ai noni Europei di calcio (fase finale nell’estate 1992 in Svezia e Danimarca). Questa la formazione schierata dal ct Azeglio Vicini: Zenga, Ferrara, P. Maldini, F. Baresi, Ferri, De Agostini, Crippa, De Napoli, Schillaci (70’ Serena), Mancini, R. Baggio. Questa la classifica del girone (tra parentesi gli incontri disputati): Ungheria 4 (3), Urss 3 (2), Italia 2 (2), Norvegia 1 (2), Cipro 0 (1).

Europei calcio, goleada azzurra con Cipro (4-0)

• A Limassol la nazionale di calcio batte 4-0 Cipro nel terzo incontro valido per il terzo gruppo di qualificazione ai noni Europei di calcio (fase finale nell’estate 1992 in Svezia e Danimarca). I gol azzurri sono segnati da Pietro Vierchowod (14’), Aldo Serena (22’), Attilio Lombardo (42’, all’esordio), Aldo Serena (48’). Questa la formazione schierata dal ct Azeglio Vicini: Zenga, Bergomi, Ferrara, Eranio (all’esordio), Vierchowod, Crippa, Lombardo, Berti, Schillaci, Marocchi, Serena. Questa la classifica del girone (tra parentesi gli incontri disputati): Italia 4 (3), Ungheria 4 (3), Urss 3 (2), Norvegia 3 (3), Cipro 0 (3).

Europei calcio, gli azzurri piegano l’Ungheria (3-1)

• Allo Stadio Arechi di Salerno la nazionale di calcio batte 3-1 l’Ungheria nel quarto incontro valido per il terzo gruppo di qualificazione ai noni Europei di calcio (fase finale nell’estate 1992 in Svezia e Danimarca). Per gli azzurri segnano Roberto Donadoni (4’ e 16’) e Gianluca Vialli (56’, al 23’ manda un rigore sulla traversa), per i magiari György Bognar su calcio di rigore (66’). Questa la formazione schierata dal ct Azeglio Vicini: Zenga, Ferrara (65’ Vierchowod), P. Maldini, F. Baresi, Ferri, Crippa, Donadoni (38’ Eranio), De Napoli, Vialli, Giannini, Mancini. Questa la classifica del girone (tra parentesi gli incontri disputati): Italia 6 (4), Ungheria 6 (6), Urss 5 (3), Norvegia 5 (4), Cipro 0 (5).

Europei calcio, azzurri ko in Norvegia (1-2)

• Pesante sconfitta per la nazionale di calcio, battuta 2-1 a Oslo dalla Norvegia nel quinto incontro valido per il terzo gruppo di qualificazione ai noni Europei di calcio (fase finale nell’estate 1992 in Svezia e Danimarca). In vantaggio al 5’ con Tore André Dahlum, i padroni di casa raddoppiano al 25’ con Lars Bohinen, per gli azzurri accorcia le distanze Toto Schillaci al 78’. Questa la formazione schierata dal ct Azeglio Vicini: Zenga, Ferrara, P. Maldini, Eranio, Ferri (90’ Bergomi, espulso dopo pochi secondi), F. Baresi, Lombardo, De Napoli (53’ Schillaci), Vialli, Mancini, Crippa. Questa la classifica del girone (tra parentesi gli incontri disputati): Urss 7 (4), Norvegia 7 (5), Italia 6 (5), Ungheria 6 (6), Cipro 0 (6).

0-0 a Mosca, azzurri quasi fuori dagli Europei di calcio

• La nazionale di calcio pareggia 0-0 allo Stadio Lenin di Mosca contro l’Unione Sovietica nel sesto incontro valido per il terzo gruppo di qualificazione ai noni Europei di calcio (fase finale nell’estate 1992 in Svezia e Danimarca). Rimpianti soprattutto per il palo colpito al 68’ da Ruggiero Rizzitelli col portiere Stanislav Cherchesov ormai battuto. Questa la formazione schierata dal ct Azeglio Vicini: Zenga, Ferrara, P. Maldini, F. Baresi, Vierchowod, Crippa, Lentini (58’ Lombardo), De Napoli, Vialli, Giannini (58’ Mancini), Rizzitelli. Questa la classifica del girone (tra parentesi gli incontri disputati): Urss 11 (7), Italia 7 (6), Norvegia 7 (6), Ungheria 7 (7), Cipro 0 (6).

Esordio di Sacchi, azzurri fuori dagli Europei

• Arrigo Sacchi fa il suo esordio sulla panchina della nazionale pareggiando 1-1 a Genova contro la Norvegia nel settimo incontro valido per il terzo gruppo di qualificazione ai noni Europei di calcio: la vittoria dell’Unione Sovietica, 3-0 a Larnaca con Cipro, sancisce matematicamente l’eliminazione degli azzurri (fase finale nell’estate 1992 in Svezia e Danimarca). Allo Stadio Luigi Ferraris gli ospiti vanno in vantaggio al 60’ con Jahn-Ivar Jakobsen, all’82’ arriva il pareggio di Ruggiero Rizzitelli. Questa la formazione schierata dal neo ct: Pagliuca, Costacurta (all’esordio), P. Maldini, Berti (71’ De Napoli), Ferri, F. Baresi, Baiano (all’esordio, 57’ Rizzitelli), Ancelotti, Vialli, Zola (all’esordio), Eranio. Questa la classifica del girone (tra parentesi gli incontri disputati): Urss 13 (8), Norvegia 9 (8), Italia 8 (7), Ungheria 8 (8), Cipro 0 (7).

Prima vittoria degli azzurri di Sacchi, 2-0 con Cipro

• A Foggia la nazionale di calcio batte 2-0 Cipro nell’ottavo e ultimo incontro valido per il terzo gruppo di qualificazione ai noni Europei di calcio (fase finale nell’estate 1992 in Svezia e Danimarca, siamo stati eliminati dall’Unione Sovietica). Gol di Gianluca Vialli (27’) e Roberto Baggio (55’), per Arrigo Sacchi si tratta della prima vittoria da ct. Questa la formazione azzurra: Zenga, D. Baggio (all’esordio), P. Maldini, Albertini (all’esordio), Costacurta, F. Baresi, Zola, Berti, Vialli (66’ Baiano), R. Baggio (66’ Casiraghi), Evani (all’esordio). Questa la classifica finale del girone: Urss 13, Italia 10, Norvegia 9, Ungheria 8, Cipro 0.

Europei calcio, pareggio azzurro in Slovenia

• A Maribor la nazionale di calcio pareggia 1-1 con la Slovenia nel primo incontro valido per il 4° gruppo di qualificazione ai decimi Europei di calcio (fase finale per la prima volta a 16 squadre nell’estate del 1996 in Inghilterra). Padroni di casa in vantaggio al 13’ con Saso Udovic, gli azzurri pareggiano al 16’ con Alessandro Costacurta. Questa la formazione schierata dal ct Arrigo Sacchi: Pagliuca, Mussi, Panucci (all’esordio), Albertini, Costacurta, F. Baresi, Donadoni, D. Baggio (55’ Berti), Casiraghi, Zola (55’ Evani), Signori. Questa la classifica del girone (tra parentesi gli incontri disputati, per la prima volta la vittoria vale 3 punti, si qualificano le squadre vincitrici degli 8 gironi più le 7 migliori seconde): Croazia 3 (1), Lituania 3 (1), Italia 1 (1), Slovenia 1 (1), Estonia 0 (1), Ucraina 0 (1).

Europei calcio, azzurri ok con l’Estonia (2-0)

• A Tallinn la nazionale di calcio batte 2-0 l’Estonia nel secondo incontro valido per il 4° gruppo di qualificazione ai decimi Europei di calcio (fase finale nell’estate del 1996 in Inghilterra). Gol di Panucci (20’) e Casiraghi (77’), questa la formazione schierata dal ct Arrigo Sacchi: Pagliuca, Panucci, Favalli (all’esordio, 87’ Apolloni), Evani (83’ Albertini), Costacurta, P. Maldini, Rambaudi (all’esordio), D. Baggio, Casiraghi, Zola, Signori. Questa la classifica del girone (tra parentesi gli incontri disputati): Italia 4 (2), Croazia 3 (1), Lituania 3 (1), Slovenia 1 (1), Ucraina 0 (1), Estonia 0 (2).

Europei calcio, Italia ko in casa con la Croazia (1-2)

• A Palermo la nazionale di calcio italiana è sconfitta 2-1 dalla Croazia nel terzo incontro valido per il 4° gruppo di qualificazione ai decimi Europei di calcio (fase finale nell’estate del 1996 in Inghilterra). Per gli ospiti segna Davor Suker (32’, 58’), gli azzurri accorciano le distanze solo al 90’ con Dino Baggio. Questa la formazione schierata dal ct Arrigo Sacchi: Pagliuca, Negro (all’esordio), Panucci, Albertini (55’ Di Matteo, all’esordio), Costacurta, P. Maldini, Lombardo, D. Baggio, Casiraghi, R. Baggio, Rambaudi (46’ Donadoni). Questa la classifica del girone (tutte le squadre hanno disputato 3 dei 10 incontri): Croazia 9, Lituania 6, Italia 4, Ucraina 4, Slovenia 2, Estonia 0.

Europei calcio, goleada azzurra con l’Estonia (4-1)

• A Salerno la nazionale di calcio batte 4-1 l’Estonia nel quarto incontro valido per il 4° gruppo di qualificazione ai decimi Europei di calcio (fase finale nell’estate del 1996 in Inghilterra). Doppietta di Gianfranco Zola (45’, 65’), le altre reti azzurre sono segnate da Demetrio Albertini (58’) e Fabrizio Ravanelli (82’, all’esordio), per gli ospiti va a segno Martin Reim (71’, il temporaneo 1-3). Questa la formazione schierata dal ct Arrigo Sacchi: Peruzzi (all’esordio), Negro, Carboni, Albertini, P. Maldini, Minotti, Eranio (56’ Lombardo), D. Baggio, Del Piero (all’esordio, 69’ Berti), Zola, Ravanelli. Questa la classifica del girone (tra parentesi gli incontri disputati): Croazia 12 (4), Italia 7 (4), Lituania 6 (3), Ucraina 4 (4), Slovenia 2 (3), Estonia 0 (4)

Europei calcio, l’Italia passa in Ucraina (2-0)

• Gol di Attilio Lombardo (11’) e Gianfranco Zola (37’), la nazionale di calcio vince 2-0 a Kiev contro l’Ucraina nel quinto incontro valido per il 4° gruppo di qualificazione ai decimi Europei di calcio (fase finale nell’estate del 1996 in Inghilterra). Questa la formazione schierata dal ct Arrigo Sacchi: Peruzzi, Benarrivo, Maldini, Albertini, Apolloni, Minotti, Lombardo (73’ Conte), Di Matteo, Casiraghi (61’ Ravanelli), Zola, Berti. Questa la classifica del girone (tra parentesi gli incontri disputati): Croazia 13 (5), Italia 10 (5), Lituania 7 (4), Slovenia 4 (4), Ucraina 4 (5), Estonia 0 (5).

Europei calcio, azzurri ok in Lituania (1-0)

• Gol di Gianfranco Zola all’11’, la nazionale di calcio ottiene un’importantissima vittoria a Vilnius contro la Lituania nel sesto incontro valido per il 4° gruppo di qualificazione ai decimi Europei di calcio (fase finale nell’estate del 1996 in Inghilterra). Questa la formazione schierata dal ct Arrigo Sacchi: Pagliuca, Benarrivo, Maldini, Di Matteo, Costacurta, Minotti, Lombardo, Conte (22’ D. Baggio), Casiraghi, Zola, Crippa (85’ Berti). Questa la classifica del girone (tra parentesi gli incontri disputati): Croazia 16 (6), Italia 13 (6), Lituania 7 (5), Ucraina 7 (5), Slovenia 5 (5), Estonia 0 (6).

Europei calcio, azzurri di misura sulla Slovenia (1-0)

• Gol di Fabrizio Ravanelli al 13’, a Udine la nazionale di calcio batte 1-0 la Slovenia nel settimo incontro valido per il 4° gruppo di qualificazione ai decimi Europei di calcio (fase finale nell’estate del 1996 in Inghilterra). Questa la formazione schierata dal ct Arrigo Sacchi: Peruzzi, Ferrara, Tacchinardi (all’esordio), Costacurta, Carboni, Di Livio (all’esordio), Albertini, Di Matteo, Del Piero (46’ Signori), Zola (60’ R. Baggio), Ravanelli (80’ D. Baggio). Questa la classifica del girone (tra parentesi gli incontri disputati): Croazia 19 (8), Italia 16 (7), Lituania 13 (8), Ucraina 13 (8), Slovenia 8 (8), Estonia 0 (9).

Europei calcio, pareggio azzurro in Croazia (1-1)

Croazia nell’ottavo incontro valido per il 4° gruppo di qualificazione ai decimi Europei di calcio (fase finale nell’estate del 1996 in Inghilterra). In dieci dal 9’ (espulsione del portiere Luca Bucci, in campo al suo posto l’esordiente Francesco Toldo), gli azzurri vanno in vantaggio al 29’ con Demetrio Albertini, il pareggio dei padroni di casa è siglato al 49’ da un calcio di rigore trasformato da Davor Suker. Questa la formazione schierata dal ct Arrigo Sacchi: Bucci, Ferrara (83’ Benarrivo), Costacurta, Apolloni, P. Maldini, Di Livio, Albertini, Di Matteo, Del Piero (86’ Crippa), Zola (10’ Toldo), Ravanelli. Questa la classifica del girone (tra parentesi gli incontri disputati): Croazia 20 (9), Italia 17 (8), Lituania 13 (8), Ucraina 13 (8), Slovenia 8 (8), Estonia 0 (9).

Europei calcio, l’Italia batte l’Ucraina (3-1)

• A Bari la nazionale di calcio batte 3-1 l’Ucraina nel nono incontro valido per il 4° gruppo di qualificazione ai decimi Europei di calcio (fase finale nell’estate del 1996 in Inghilterra) ed è matematicamente certa di ottenere almeno il secondo posto. Ospiti in vantaggio al 19’ per un’autorete di Ciro Ferrara, gli azzurri ribaltano il risultato con una doppietta di Fabrizio Ravanelli (21’, 49’), al 54’ il definitivo 3-1 di Paolo Maldini. Questa la formazione schierata dal ct Arrigo Sacchi: Peruzzi, Benarrivo, Ferrara, Costacurta, P. Maldini, D. Baggio (46’ Crippa), Di Matteo, Albertini, Del Piero (87’ Carboni), Zola (65’ Simone), Ravanelli. Questa la classifica del girone (tra parentesi gli incontri disputati): Croazia 20 (9), Italia 20 (9), Lituania 16 (9), Ucraina 13 (10), Slovenia 11 (9), Estonia 0 (10).

Goleada alla Lituania (4-0), azzurri agli Europei

• A Reggio Emilia la nazionale di calcio batte 4-0 la Lituania e si qualifica per la fase finale degli Europei (nel giugno 1996 in Inghilterra). Tutte le reti arrivano nella ripresa, oltre a una doppietta di Gianfranco Zola (65’, 81’), gli azzurri beneficiano di due autoreti della formazione ospite, Arunas Suika al 52’ e Raimondas Vainoras all’83’. Questa la formazione schierata dal ct Arrigo Sacchi: Peruzzi, Mussi, Ferrara, Costacurta, P. Maldini (72’ Carboni), Statuto (46’ Zola), Di Matteo, Albertini, Del Piero, Simone, Casiraghi (46’ Ravanelli). Questa la classifica finale del girone (Italia ripescata tra le migliori seconde): Croazia 23, Italia 23, Lituania 16, Ucraina 13, Slovenia 11, Estonia 10.

Europei calcio, l’Italia batte la Russia (2-1)

• All’Anfield Stadium di Liverpool l’Italia batte 2-1 la Russia nel primo incontro valido per la fase finale degli Europei di calcio: decide una doppietta di Pierluigi Casiraghi (4’, 51’), in mezzo il pareggio russo segnato da Ilya Tsymbalar. Questa la formazione schierata dal ct Arrigo Sacchi: Peruzzi, Mussi, Costacurta, Apolloni, P. Maldini, Di Livio (61’ Fuser), Di Matteo, Albertini, Del Piero (46’ Donadoni), Zola, Casiraghi (79’ Ravanelli). Gli azzurri sono in testa al gruppo 2 a parimerito con la Germania, che il 9 giugno a Manchester ha battuto 2-0 la Repubblica Ceca, prossima avversaria degli uomini di Sacchi il 14 giugno ancora a Liverpool.

Europei calcio, azzurri ko con la Repubblica Ceca (1-2)

• La nazionale di calcio italiana è sconfitta 2-1 a Liverpool dalla Repubblica Ceca nel secondo incontro della fase finale dei decimi campionati Europei. In svantaggio al 4’ per un gol di Pavel Nedved, al 18’ gli azzurri pareggiano con Enrico Chiesa. In dieci dal 29’ per l’espulsione di Luigi Apolloni (doppia ammonizione), gli uomini di Arrigo Sacchi capitolano al 35’ quando arriva il 2-1 di Radek Bejbl. Nella ripresa entrano Gianfranco Zola e Pierluigi Casiraghi, protagonisti nel successo contro la Russia dell’11 giugno, al 90’ il fantasista del Parma lancia il bomber della Lazio che però, a tu per tu col portiere ceco Petr Kouba, tira incredibilmente sopra la traversa. Questa la formazione schierata da Sacchi: Peruzzi, Mussi, Costacurta, Apolloni, P. Maldini, Fuser, D. Baggio (38’ Carboni), Albertini, Donadoni, Chiesa (77’ Zola), Ravanelli (57’ Casiraghi). In attesa della sfida tra Russia e Germania, il 16 giugno all’Old Trafford di Manchester, è probabile che per passare il turno gli azzurri siano costretti a battere i tedeschi, in caso di pareggio tutto dipenderebbe dal risultato della sfida tra Russia e Repubblica Ceca.

Zola sbaglia un rigore, Italia fuori dagli Europei

• All’Old Trafford di Manchester l’Italia pareggia 0-0 contro la Germania e già al primo turno è eliminata dagli Europei di calcio. Tedeschi vittoriosi 3-0 nella sfida coi russi del 16 giugno, e perciò al comando del girone con 6 punti, gli azzurri sono appaiati con la Repubblica Ceca al secondo posto del gruppo C: svantaggiati dalla sconfitta nello scontro diretto, per accedere ai quarti di finale devono vincere o sperare in una sconfitta dei rivali a Liverpool. All’8’ Pierluigi Casiraghi ruba palla a Matthias Sammer e si invola verso la porta, all’ingresso in area è steso dal portiere Andreas Köpke: l’arbitro belga Guy Goethals decreta il calcio di rigore, ma Gianfranco Zola se lo fa parare. Praticamente in contemporanea i cechi passano in vantaggio grazie a un gol di Jan Suchoparek. Al 19’ arriva il raddoppio ceco, siglato da Pavel Kuka, e per l’Italia diventa indispensabile vincere la sfida con la Germania. Nella ripresa, mentre gli azzurri non riescono a superare l’arcigna difesa tedesca, a Liverpool succede l’incredibile: gol di Aleksandr Mostovoi (49’), Omari Tetradze (54’), Vladimir Beschastnykh (85’), i russi ribaltano il risultato e a 5’ minuti dalla fine l’Italia ha in mano la qualificazione. All’89’ arriva la beffa: il ceco Vladimir Smicer segna il 3-3, gli azzurri tornano a casa. Questa la formazione schierata da Sacchi: Peruzzi, Mussi, Costacurta, P. Maldini, Carboni (77’ Torricelli), Fuser (81’ Di Livio), Albertini, Di Matteo (68’ Chiesa), Donadoni, Zola, Casiraghi.

Europei calcio, azzurri ok in Galles (2-0)

• A Liverpool la nazionale di calcio italiana batte 2-0 il Galles nel primo incontro del 1° gruppo eliminatorio degli undicesimi Europei di calcio (fase finale in Belgio e Olanda nell’estate del 2000). I gol azzurri sono segnati da Diego Fuser (17’) e Christian Vieri (77’), questa la formazione schierata dal ct azzurro Dino Zoff: Peruzzi, Panucci, Iuliano (all’esordio), Cannavaro, Pessotto, Fuser, D. Baggio, Albertini (66’ Di Biagio), Di Francesco (all’esordio, 84’ M. Serena, idem), C. Vieri, Del Piero (75’ R. Baggio). Questa la classifica del girone (si qualifica la prima, previsto il ripescaggio per le migliori seconde, diretto o via play-off, tra parentesi gli incontri disputati): Italia 3 (1), Bielorussia 1 (1), Danimarca 1 (1), Galles 0 (1), Svizzera 0 (0).

Europei calcio, Del Piero piega la Svizzera (2-0)

• A Udine l’Italia batte 2-0 la Svizzera nel secondo incontro del 1° gruppo eliminatorio degli undicesimi Europei di calcio (fase finale in Belgio e Olanda nell’estate del 2000). Decide una doppietta di Alessandro Del Piero (19’ e - su punizione - 61’). Questa la formazione schierata dal ct Dino Zoff: Buffon, Panucci, Cannavaro, P. Maldini, Torricelli, Fuser, D. Baggio, Albertini, Di Francesco (62’ Bachini all’esordio), Inzaghi, Del Piero (70’ Totti, all’esordio). Questa la classifica del girone (tra parentesi gli incontri disputati): Italia 6 (2), Galles 3 (2), Bielorussia 1 (1), Danimarca 1 (2), Svizzera 0 (1).

Europei calcio, l’Italia passa in Danimarca (1-2)

• A Copenaghen l’Italia batte 2-1 la Danimarca nel terzo incontro del 1° gruppo eliminatorio degli undicesimi Europei di calcio (fase finale in Belgio e Olanda nell’estate del 2000). Azzurri in vantaggio con Pippo Inzaghi già al 1’, i padroni di casa pareggiano al 56’ con Ebbe Sand, il gol della vittoria è segnato da Antonio Conte al 68’. Questa la formazione schierata dal ct Dino Zoff: Buffon, Panucci, Nesta, Cannavaro, P. Maldini, Fuser (46’ Conte), D. Baggio, Di Biagio, Di Francesco, Inzaghi, Chiesa (63’ Totti). Questa la classifica del girone (tra parentesi gli incontri disputati): Italia 9 (3), Galles 6 (3), Svizzera 4 (3), Danimarca 2 (4), Bielorussia 1 (3).

Europei calcio, Italia bloccata dalla Bielorussia (1-1)

• Ad Ancona l’Italia, fin qui a punteggio pieno, pareggia 1-1 con la Bielorussia nel quarto incontro del 1° gruppo eliminatorio degli undicesimi Europei di calcio (fase finale in Belgio e Olanda nell’estate del 2000). Ospiti in vantaggio al 24’ con Valentin Belkevich, gli azzurri pareggiano al 31 con un calcio di rigore trasformato da Pippo Inzaghi. Questa la formazione schierata dal ct Dino Zoff: Buffon, Panucci, Nesta, Cannavaro, P. Maldini, Conte, Di Biagio (46’ Giannichedda, all’esordio), D. Baggio, Totti (46’ Di Francesco), Inzaghi, Chiesa (64’ R. Baggio). Questa la classifica del girone (tutte le squadre hanno disputato 4 degli 8 incontri previsti): Italia 10, Svizzera 7, Galles 6, Danimarca 2, Bielorussia 2.

Europei calcio, goleada azzurra col Galles (4-0)

• A Bologna l’Italia batte 4-0 il Galles nel quinto incontro del 1° gruppo eliminatorio degli undicesimi Europei di calcio (fase finale in Belgio e Olanda nell’estate del 2000). Per gli azzurri segnano Christian Vieri (7’), Pippo Inzaghi (37’), Paolo Maldini (40’), Enrico Chiesa (89’). Questa la formazione schierata dal ct Dino Zoff: Buffon, Panucci, Negro, Cannavaro, P. Maldini, Fuser (69’ Di Livio), Albertini, Conte, Di Francesco, C. Vieri (46’ Montella, all’esordio), Inzaghi (80’ Chiesa). Questa la classifica del girone (tra parentesi gli incontri disputati): Italia 13 (5), Svizzera 7 (4), Galles 6 (5), Danimarca 5 (5), Bielorussia 2 (5).

Europei calcio, pari azzurro in Svizzerra (0-0)

• A Losanna l’Italia pareggia 0-0 con la Svizzera nel sesto incontro del 1° gruppo eliminatorio degli undicesimi Europei di calcio (fase finale in Belgio e Olanda nell’estate del 2000). Questa la formazione schierata dal ct azzurro Dino Zoff: Buffon, Panucci (69’ Pancaro), Negro, Cannavaro, P. Maldini, Fuser (60’ Di Livio), Conte, Albertini, Di Francesco, C. Vieri (60’ Chiesa), Inzaghi. Questa la classifica del girone (tra parentesi gli incontri disputati): Italia 14 (6), Danimarca 8 (6), Svizzera 7 (5), Galles 6 (6), Bielorussia 2 (5).

Europei calcio, Italia ko con la Danimarca (2-3)

• A Napoli l’Italia perde 3-2 contro la Danimarca nel settimo incontro del 1° gruppo eliminatorio degli undicesimi Europei di calcio (fase finale in Belgio e Olanda nell’estate del 2000). In vantaggio con le reti di Diego Fuser (10’) e Christian Vieri (35’), gli azzurri sembrano ormai certi della matematica qualificazione (andrebbe bene anche un pareggio) quando subiscono la rimonta degli ospiti, scandita dai gol di Martin Jørgensen (39’, rigore), Morten Wieghorst (57’), Jon Dahl Tomasson (64’). All’80’ gli ospiti restano in dieci per l’espulsione di Wieghorst, all’88 l’arbitro olandese Dick Jol pareggia il conto mandando fuori Giuliano Giannichedda. Questa la formazione schierata dal ct Dino Zoff: Buffon, Panucci, Nesta, Cannavaro, Pancaro, Fuser, D. Baggio (46’ Giannichedda), Albertini, Di Francesco (70’ Conte), C. Vieri (77’ Totti), Inzaghi. Questa la classifica del girone (tra parentesi gli incontri disputati): Italia 14 (7), Danimarca 14 (8), Svizzera 11 (7), Galles 9 (7), Bielorussia 2 (7).

Azzurri agli Europei con uno 0-0

• A Minsk la nazionale di calcio pareggia 0-0 con la Bielorussia e si qualifica per la fase finale degli undicesimi Europei (in Belgio e Olanda dal 10 giugno al 2 luglio 2000). Questa la formazione schierata dal ct Dino Zoff: Buffon, Panucci, Nesta, Cannavaro, P. Maldini, Moriero, Conte, Di Biagio, Zambrotta, C. Vieri (81’ Del Piero), Inzaghi. Questa la classifica finale del girone: Italia 15, Danimarca 14, Svizzera 14, Galles 9, Bielorussia 3.

Europei calcio, l’Italia batte la Turchia (2-1)

• Ad Arnhem (Olanda) l’Italia batte 2-1 la Turchia nel primo incontro della fase finale degli undicesimi Europei di calcio: in vantaggio con una rovesciata di Antonio Conte al 52’, gli azzurri subiscono il pareggio di Okan Buruk (62’), poi decide un (generoso) rigore trasformato da Pippo Inzaghi (70’). Questa la formazione schierata da Dino Zoff: Toldo, Cannavaro, Nesta, P. Maldini, Zambrotta, Conte, Fiore (75’ Del Piero), Albertini, Pessotto (62’ Iuliano), Inzaghi, Totti (83’ Di Livio). Il 10 giugno, nell’altro incontro del gruppo B, il Belgio padrone di casa, prossimo avversario dell’Italia (il 14 giugno a Bruxelles), ha battuto 2-1 la Svezia. La spedizione azzurra non può contare sugli infortunati Gigi Buffon e Christian Vieri, rimasti a casa: il portiere del Parma si è fatto male nell’amichevole persa a Oslo contro la Norvegia il 3 giugno, il bomber dell’Inter si è fatto male nello spareggio di Champions League vinto 3-1 contro il Parma il 23 maggio a Verona.

Europei calcio, l’Italia batte il Belgio (2-0)

• A Bruxelles l’Italia batte 2-0 il Belgio nel secondo incontro della fase finale degli Europei di calcio, gol di Francesco Totti (6’) e Stefano Fiore (65’). Questa la formazione schierata dal ct Dino Zoff: Toldo, Cannavaro, Nesta, Iuliano, P. Maldini, Zambrotta, Conte, Fiore (83’ Ambrosini), Albertini, Inzaghi (77’ Delvecchio), Totti (63’ Del Piero). Comunque vada il 15 giugno a Eindhoven tra Svezia e Turchia, l’Italia è in testa al girone, in caso di pareggio sarebbe già matematicamente qualificata per i quarti.

Europei calcio, l’Italia batte anche la Svezia (2-1)

• Già qualificata ai quarti grazie allo 0-0 tra Svezia e Turchia del 15 giugno, a Eindhoven l’Italia batte 2-1 gli scandinavi e chiude al primo posto a punteggio pieno il gruppo B della fase finale degli undicesimi Europei di calcio. Il ct Dino Zoff risparmia molti titolari e dà spazio alle riserve, il vantaggio azzurro è segnato da Gigi Di Biagio al 39’, al 76’ arriva il pareggio di Henryk Larsson, a due minuti dalla fine Alessandro Del Piero sigla il definitivo 2-1. Questa la formazione dell’Italia: Toldo, Ferrara, Negro, Iuliano (46’ Cannavaro), Pessotto, Di Livio (64’ Fiore), Di Biagio, Ambrosini, P. Maldini (41’ Nesta), Montella, Del Piero. Nel quarto di finale, il 24 giugno a Bruxelles, gli azzurri affronteranno la seconda del gruppo A (al momento l’Inghilterra, che però non dovrà perdere a Charleroi con la Romania).

Europei calcio, azzurri in semifinale

• A Bruxelles l’Italia batte 2-0 la Romania (che aveva sorprendentemente eliminato l’Inghilterra) e si qualifica per le semifinali degli undicesimi campionati Europei di calcio. I gol degli azzurri sono segnati nel primo tempo da Francesco Totti (33’) e Pippo Inzaghi (43’), unica nota negativa il grave infortunio subito da Antonio Conte (al 54’ per un’entrata di George Hagi). Questa la formazione schierata dal ct Dino Zoff: Toldo, Cannavaro, Nesta, Iuliano, Zambrotta, Conte (55’ Di Biagio), Albertini, P. Maldini (45’ Pessotto), Fiore, Inzaghi, Totti (75’ Del Piero). Il 29 giugno gli azzurri affronteranno nella semifinale di Amsterdam la vincente del quarto di finale tra Olanda e Yugoslavia (il 25 giugno a Rotterdam).  

Europei calcio, azzurri in finale: 87’ in 10, vittoria ai rigori

• Ad Amsterdam l’Italia batte ai rigori l’Olanda e dopo 32 anni conquista la finale dei campionati Europei di calcio. L’impresa degli azzurri è di quelle storiche: contrapposti ai padroni di casa, reduci dall’impressionante 6-1 nel quarto di finale con la Yugoslavia, in 10 dal 33’ (espulsione di Gianluca Zambrotta per doppia ammonizione), gli uomini di Dino Zoff resistono grazie alle parate di Francesco Toldo, che al 38’ neutralizza un rigore di Frank De Boer. Dopo che al 62’ Patrick Kluivert ha sprecato un altro penalty (sul palo), la sfida resta sullo 0-0 fino alla fine dei supplementari. Si va ai rigori, che all’Italia sono stati fatali nelle ultime tre edizioni del campionato del mondo (semifinale del ’90, contro l’Argentina; finale del ’94, contro il Brasile; quarto del ’98 con la Francia). Il primo ad andare sul dischetto è Gigi Di Biagio, il cui errore ci era costato la sconfitta nel ’98 contro Zidane e compagni: gol. Toldo fa il bis contro Frank De Boer. Gianluca Pessotto sigla il 2-0, Jaap Stam manda alto. Francesco Totti fa il cucchiaio (!) al portiere della Juventus Edwin Van der Sar: 3-0. Kluivert viola finalmente la porta azzurra: 3-1. Paolo Maldini si fa parare il rigore che ci darebbe la vittoria, ma ancora una volta rimedia Toldo, che blocca la conclusione di Paul Bosvelt e ci porta in finale,il 2 luglio a Rotterdam contro la Francia campione del mondo (il 28 giugno ha battuto 2-1 a Bruxelles il Portogallo, golden goal di Zinedine Zidane al 117’ su calcio di rigore). Questa la formazione schierata da Dino Zoff: Toldo, Cannavaro, Nesta, Iuliano, Zambrotta, Albertini (78’ Pessotto), Di Biagio, P. Maldini, Fiore (83’ Totti), Inzaghi (67’ Delvecchio), Del Piero.

Europei calcio: Italia beffata, Francia campione al golden goal

• A Rotterdam la nazionale di calcio italiana subisce la beffa più atroce della sua storia: in vantaggio per 1-0 nella finale del campionato europeo contro la Francia campione del mondo (gol di Marco Delvecchio al 55’) arriva a 30 secondi dalla conquista della coppa, poi subisce il pareggio di Sylvain Wiltord. Sul finire del primo tempo supplementare (103’) arriva il golden goal di Trezeguet. Gli azzurri recriminano soprattutto per due occasioni fallite sull’1-0 da Alessandro Del Piero, che dopo il grave infortunio dell’8 novembre 1998 a Udine stenta a ritrovare se stesso: al 58’, servito da Totti, controlla bene ma pressato da Lilian Thuram conclude a lato; all’84’, solo davanti al portiere Fabien Barthez, conclude debolmente facendosi respingere il tiro. Questa la formazione schierata dal ct Dino Zoff: Toldo, Cannavaro, Nesta, Iuliano, Pessotto, Albertini, Di Biagio (66’ Ambrosini), P. Maldini, Fiore (53’ Del Piero), Totti, Delvecchio (86’ Montella). 

Europei calcio, Italia ok in Azebaijan

• A Baku la nazionale di calcio batte 2-0 l’Azerbaijan nel primo incontro valido per il 9° gruppo eliminatorio del dodicesimo campionato europeo (fase finale nell’estate 2004 in Portogallo): in vantaggio al 33’ grazie a un’autorete di Tarlan Akhmedov, gli azzurri raddoppiano al 65’ con un calcio di punizione di Alessandro Del Piero. Questa la formazione schierata dal ct Giovanni Trapattoni: Buffon, Panucci, Nesta, Cannavaro, Coco, Gattuso, Di Biagio (58’ Ambrosini), Tommasi, Del Piero, C. Vieri (58’ Montella), Inzaghi (77’ Pirlo, all’esordio). Questa la classifica del girone (passa la prima, per la seconda possibile il ripescaggio diretto o via play-off): Italia 3 (1), Galles 3 (1), Azerbaijan 0 (1), Finlandia 0 (1), Serbia 0 (0).

Europei calcio, Italia bloccata in casa dalla Serbia (1-1)

• A Napoli la nazionale di calcio italiana pareggia 1-1 con la Serbia nel secondo incontro valido per il 9° gruppo eliminatorio del dodicesimo campionato europeo (fase finale nell’estate 2004 in Portogallo): ospiti in vantaggio al 28’ con Predrag Mijatovic, gli azzurri pareggiano al 39’ con un calcio di punizione di Alessandro Del Piero (netta deviazione in barriera di Darko Kovacevic che spiazza il portiere Dragoslav Jeric). Questa la formazione schierata dal ct Giovanni Trapattoni: Buffon, Panucci (82’ Oddo), Nesta, Cannavaro, Zauri, Tommasi, Pirlo (79’ Ambrosini), Gattuso, Doni (46’ Montella), Inzaghi, Del Piero. Questa la classifica del girone (tra parentesi gli incontri disputati): Italia 4 (2), Galles 3 (1), Finlandia 3 (2), Serbia 1 (1), Azerbaijan 0 (2).

Europei calcio, azzurri ko in Galles (1-2)

• A Cardiff la nazionale di calcio italiana perde 2-1 col Galles nel terzo incontro valido per il 9° gruppo eliminatorio del dodicesimo campionato europeo (fase finale nell’estate 2004 in Portogallo): padroni di casa in vantaggio al 12’ con Simon Davies, gli azzurri pareggiano al 32’ con un calcio di punizione di Alessandro Del Piero (deviato in barriera da Mark Delaney), al 71’ Craig Bellamy segna il gol del definitivo 2-1. Questa la formazione schierata dal ct Giovanni Trapattoni: Buffon, Panucci, Nesta, Cannavaro, Zauri, Tommasi, Di Biagio (64’ Gattuso, 85’ Marazzina), Pirlo, Ambrosini, Montella (70’ Maccarone), Del Piero. Questa la classifica del girone (tra parentesi gli incontri disputati): Galles 6 (2), Serbia 4 (2), Italia 4 (3), Finlandia 3 (3), Azerbaijan 0 (2).

Europei calcio, Italia ok con la Finlandia (2-0)

• A Palermo l’Italia batte 2-0 la Finlandia nel quarto incontro valido per il 9° gruppo eliminatorio del dodicesimo campionato europeo (fase finale nell’estate 2004 in Portogallo), entrambi i gol sono segnati da Christian Vieri (6’, 23’). Questa la formazione schierata dal ct Giovanni Trapattoni: Buffon, Panucci, Nesta, Cannavaro, Zambrotta, Perrotta, Zanetti, Camoranesi, Totti (87’ Miccoli), Delvecchio (68’ Birindelli), C. Vieri (83’ Corradi). Questa la classifica del girone (tra parentesi gli incontri disputati): Galles 12 (4), Italia 7 (4), Serbia 5 (3), Finlandia 4 (4), Azerbaijan 1 (5).

Europei calcio, Italia ok in Finlandia (2-0)

• A Helsinki la nazionale di calcio italiana batte 2-0 la Finlandia nel quinto incontro valido per il 9° gruppo eliminatorio del dodicesimo campionato europeo (fase finale nell’estate 2004 in Portogallo): in vantaggio con Francesco Totti al 32’, gli azzurri raddoppiano al 73’ con Alessandro Del Piero. Questa la formazione schierata dal ct Giovanni Trapattoni: Buffon, Panucci, Nesta, Cannavaro (Legrottaglie), Zambrotta, Perrotta, Zanetti, Fiore (83’ Oddo), Totti, Del Piero, Corradi (85’ Delvecchio). Questa la classifica del girone (tra parentesi gli incontri disputati): Galles 12 (4), Italia 10 (5), Finlandia 6 (6), Serbia 5 (4), Azerbaijan 4 (6). 

Europei calcio, l’Italia schianta il Galles (4-0)

• A Milano la nazionale di calcio italiana batte 4-0 il Galles e lo scavalca in testa al 9° gruppo eliminatorio del dodicesimo campionato europeo (fase finale nell’estate 2004 in Portogallo). Tutti i gol vengono segnati nel secondo tempo: tripletta di Pippo Inzaghi (59’, 63’, 70’) e rigore trasformato da Alessandro Del Piero (76’). Questa la formazione schierata dal ct azzurro Giovanni Trapattoni: Buffon, Panucci (58’ Oddo), Nesta, Cannavaro, Zambrotta, Camoranesi, Perrotta (86’ Fiore), Zanetti, Del Piero, C. Vieri, Inzaghi (74’ Gattuso). Questa la classifica del girone (tra parentesi gli incontri disputati): Italia 13 (6), Galles 12 (6), Finlandia 9 (7), Serbia 8 (6), Azerbaijan 4 (7).

Europei calcio, pareggio azzurro in Serbia (1-1)

• A Belgrado la nazionale di calcio italiana pareggia 1-1 contro la Serbia nel settimo incontro valido per il 9° gruppo eliminatorio del dodicesimo campionato europeo (fase finale nell’estate 2004 in Portogallo): in vantaggio con Pippo Inzaghi al 22’, gli azzurri sono raggiunti all’82’ da Sasa Ilic. Questa la formazione schierata dal ct Giovanni Trapattoni: Buffon, Panucci, Nesta, Cannavaro, Zambrotta, Camoranesi (51’ Gattuso), Perrotta, Tacchinardi, Del Piero, C. Vieri (79’ Corradi), Inzaghi (63’ Fiore). Grazie al pareggio del Galles in casa con la Finlandia (1-1), gli azzurri restano in testa alla classifica del girone (tra parentesi gli incontri disputati): Italia 14 (7), Galles 13 (7), Serbia 9 (7), Finlandia 10 (8), Azerbaijan 4 (7). Nell’ultima giornata, l’11 ottobre, agli azzurri basterà battere in casa l’Azerbaijan per ottenere la qualificazione, altrimenti bisognerà sperare che il Galles non batta in casa la Serbia (in quel caso il risultato degli azzurri sarebbe ininfluente).

Goleada all’Azerbaijan (4-0), azzurri agli Europei

• A Reggio Calabria la nazionale di calcio italiana batte 4-0 l’Azerbaijan e si qualifica per la fase finale dei dodicesimi Europei di calcio (in Portogallo dal 12 giugno al 4 luglio 2004). I gol azzurri sono segnati da Christian Vieri (16’), Pippo Inzaghi (24’ e 88’), Marco Di Vaio (65’). Questa la formazione schierata dal ct Giovanni Trapattoni: Buffon, Oddo, Nesta (76’ Ferrari), Cannavaro, Zambrotta, Camoranesi (87’ Gattuso), Zanetti, Perrotta, Totti, C. Vieri (55’ Di Vaio), Inzaghi. Nell’altro incontro del girone, il Galles è sconfitto 3-2 in casa dalla Serbia, questa la classifica finale: Italia 17, Galles 13, Serbia 12, Finlandia 10, Azerbaijan 4.

Europei calcio, Italia bloccata dalla Danimarca (0-0)

• A Guimaraes l’Italia pareggia 0-0 contro la Danimarca nel primo incontro della fase finale dei dodicesimi Europei di calcio. Questa la formazione schierata dal ct azzurro Giovanni Trapattoni: Buffon, Panucci, Nesta, Cannavaro, Zambrotta, Perrotta, Zanetti (57’ Gattuso), Camoranesi (67’ Fiore), Totti, Del Piero (64’ Cassano), C. Vieri. A Lisbona, nell’altro incontro del gruppo C, la Svezia vince di goleada con la Bulgaria: 5-0.

Europei di calcio, la Svezia beffa gli azzurri (1-1)

• Priva dello squalificato Francesco Totti (tre giornate per uno sputo a Christian Poulsen nel match con la Danimarca del 14 giugno: sfuggito all’arbitro, è stato rilevato grazie alla prova tv), l’Italia pareggia 1-1 a Porto contro la Svezia nel secondo incontro della fase finale dei dodicesimi Europei di calcio. In vantaggio al 37’ con un gol di Antonio Cassano, gli azzurri (Christian Vieri e Alessandro Del Piero) falliscono il meritato raddoppio finché all’85 gli scandinavi colgono il pareggio con un colpo di tacco al volo di Zlatan Ibrahimovic. Questa la formazione schierata dal ct Giovanni Trapattoni: Buffon, Panucci, Nesta, Cannavaro, Zambrotta, Gattuso (76’ Favalli), Pirlo, Perrotta, Cassano (70’ Fiore), C. Vieri, Del Piero (82’ Camoranes). A Braga, nell’altro incontro del gruppo C, la Danimarca batte 2-0 la Bulgaria. Il 22 giugno agli azzurri potrebbe non bastare il successo con la Bulgaria per passare il turno: se a Porto Svezia-Danimarca finisse con un pareggio con almeno due gol per parte, Trapattoni & c. sarebbero comunque costretti a tornare a casa (è forte il timore che le due squadre possano stipulare sul campo un tacito accordo).  

Europei calcio, una “torta” manda a casa l’Italia

• Sebbene imbattuta, la nazionale di calcio italiana è eliminata al primo turno dei dodicesimi Europei di calcio. Al 28’, a Porto, Jon Dahl Tomasson porta in vantaggio la Danimarca contro la Svezia, al 45’ Martin Petrov batte su rigore Gigi Buffon portando virtualmente ai quarti la Bulgaria. Al 48’ Simone Perrotta segna il gol del pareggio azzurro, praticamente in contemporanea arriva il pareggio svedese a Porto (Henrik Larsson). Al 66’ la Danimarca torna in vantaggio (ancora Tomasson): da una parte è una buona notizia, perché se questo fosse il risultato finale una vittoria con la Bulgaria porterebbe ai quarti l’Italia, dall’altra cresce il timore che a Porto finisca 2-2 eliminandoci a prescindere. Quando al 94’ Antonio Cassano segna il gol del 2-1, c’è poco da festeggiare: come si temeva, a Porto all’89’ è arrivato il fatidico 2-2 (Mattias Jonson), Trapattoni & C. tornano a casa imbattuti, 5 punti come Danimarca e Svezia ma meno gol segnati nella classifica avulsa. Questa la formazione schierata dal cr azzurro: Buffon, Panucci, Nesta, Materazzi (83’ Di Vaio), Zambrotta, Perrotta (68’ Oddo), Pirlo, Fiore, Cassano, Corradi (53’ C. Vieri), Del Piero. 

Europei calcio, azzurri bloccati dalla Lituania (1-1)

• A meno di due mesi dalla conquista del quarto titolo mondiale, la nazionale di calcio pareggia 1-1 a Napoli contro la Lituania nel primo incontro del gruppo di qualificazione ai tredicesimi Europei di calcio (fase finale in Austria e Svizzera nell’estate 2008). Ospiti in vantaggio al 21’ con Tomas Danilevicius, gli azzurri pareggiano al 30’ con Pippo Inzaghi. Questa la formazione schierata dal ct Roberto Donadoni: Buffon, Oddo, Cannavaro, Barzagli, Grosso, Gattuso, Pirlo, De Rossi (61’ Marchionni), Perrotta (72’ Gilardino), Inzaghi (87’ Di Michele), Cassano. Questa la classifica del girone (si qualifica la prima, play-off per la seconda, tra parentesi gli incontri disputati): Francia 3 (1), Scozia 3 (1), Georgia 3 (2), Italia 1 (1), Lituania 1 (1), Far Oer 0 (2), Ucraina 0 (0).

Europei calcio, rivincita francese sugli azzurri (3-1)

• A meno di due mesi dalla finale di Berlino che ha dato all’Italia il quarto titolo mondiale (9 luglio), la Francia si prende la rivincita battendo 3-1 a Parigi gli azzurri nel secondo incontro valido per il gruppo B di qualificazione ai tredicesimi Europei di calcio (fase finale in Austria e Svizzera nell’estate 2008). Padroni di casa in vantaggio al 2’ con Sidney Govou, raddoppio di Thierry Henry al 16’, Alberto Gilardino accorcia le distanze al 20’, al 55’ Govou segna il definitivo 3-1. Questa la formazione schierata dal ct Roberto Donadoni: Buffon, Zambrotta, Cannavaro, Barzagli, Grosso, Semioli (54’ Di Michele), Gattuso, Pirlo, Perrotta, Cassano (73’ Inzaghi), Gilardino (87’ De Rossi). Questa la classifica del girone (si qualifica la prima, play-off per la seconda, tra parentesi gli incontri disputati): Francia 6 (2), Scozia 6 (2), Ucraina 3 (1), Georgia 3 (3), Italia 1 (2), Lituania 1 (2), Far Oer 0 (2).

Europei calcio, azzurri ok con l’Ucraina (2-0)

• A Roma l’Italia batte 2-0 l’Ucraina nel terzo incontro valido per il gruppo B di qualificazione ai tredicesimi Europei di calcio (fase finale in Austria e Svizzera nell’estate 2008). In vantaggio al 70’ grazie a un rigore di Massimo Oddo, gli azzurri raddoppiano al 79’ con Luca Toni. Questa la formazione schierata dal ct Roberto Donadoni: Buffon, Oddo, Cannavaro, Materazzi, Zambrotta, Gattuso, Pirlo, De Rossi, Iaquinta (77’ Camoranesi), Toni (85’ Inzaghi), Del Piero (62’ Di Natale). Buone notizie da Glasgow, dove la Scozia ha battuto la Francia (1-0). Questa la classifica del girone (si qualifica la prima, play-off per la seconda, tra parentesi gli incontri disputati): Scozia 9 (3), Francia 6 (3), Italia 4 (3), Lituania 4 (3), Georgia 3 (3), Ucraina 3 (2), Far Oer 0 (3).

Europei calcio, gli azzurri passano in Georgia (3-1)

• A Tbilisi la nazionale di calcio batte 3-1 la Georgia nel quarto incontro valido per il gruppo B di qualificazione ai tredicesimi Europei di calcio (fase finale in Austria e Svizzera nell’estate 2008). Vantaggio di Daniele De Rossi al 18’, i padroni di casa pareggiano al 26’ con Giorgi Shashiashvili ma al 61’ restano in dieci per l’espulsione di Jaba Kankava (doppia ammonizione), dopo due minuti Mauro German Camoranesi segna il 2-1, al 71’ arriva il gol di Simone Perrotta. Questa la formazione schierata dal ct Roberto Donadoni: Buffon, Oddo, Nesta, Cannavaro (74’ Materazzi), Zambrotta, Pirlo (62’ Mauri), De Rossi, Camoranesi (88’ Iaquinta), Perrotta, Di Natale, Toni. La Scozia perde in Ucraina (2-0), la Francia batte facile le Far Oer (5-0 in casa), questa la classifica del girone (si qualifica la prima, play-off per la seconda, tra parentesi gli incontri disputati): Francia 9 (4), Scozia 9 (4), Italia 7 (4), Ucraina 6 (3), Lituania 4 (3), Georgia 3 (4), Far Oer 0 (4).

Europei di calcio, l’Italia piega la Scozia (2-0)

• A Bari la nazionale di calcio batte la Scozia nel quinto incontro valido per il gruppo B di qualificazione ai tredicesimi Europei di calcio (fase finale in Austria e Svizzera nell’estate 2008). Decide una doppietta di Luca Toni (12’, 70’), questa la formazione schierata dal ct Roberto Donadoni: Buffon, Oddo, Cannavaro, Materazzi, Zambrotta, De Rossi, Gattuso, Camoranesi, Perrotta (77’ Pirlo), Di Natale (67’ Del Piero), Toni (87’ Quagliarella, all’esordio). Questa la classifica del girone (si qualifica la prima, play-off per la seconda, tra parentesi gli incontri disputati): Francia 12 (5), Ucraina 12 (5), Scozia 12 (6), Italia 10 (5), Georgia 6 (6), Lituania 4 (5), Far Oer 0 (6).

Europei calcio, azzurri di misura con le Far Oer (2-1)

• A Torshavn la nazionale di calcio batte 2-1 le Far Oer nel sesto incontro valido per il gruppo B di qualificazione ai tredicesimi Europei di calcio (fase finale in Austria e Svizzera nell’estate 2008). Decide una doppietta di Pippo Inzaghi (13’ e 49’), al 77’ i padroni di casa accorciano le distanze con Rogvi Jacobsen. Questa la formazione schierata dal ct Roberto Donadoni: Buffon, Oddo, Cannavaro, Materazzi (66’ Barzagli), Tonetto (all’esordio), Gattuso, Pirlo, Diana, Del Piero, Rocchi (87’ Quagliarella), Inzaghi (59’ Lucarelli). Questa la classifica del girone (si qualifica la prima, play-off per la seconda, tra parentesi gli incontri disputati): Francia 15 (6), Italia 13 (6), Scozia 12 (6), Ucraina 12 (6), Lituania 7 (6), Georgia 6 (7), Far Oer 0 (7).

Europei calcio, azzurri ok con la Lituania (2-0)

• A Kaunas la nazionale di calcio batte 2-0 la Lituania nel settimo incontro valido per il gruppo B di qualificazione ai tredicesimi Europei di calcio (fase finale in Austria e Svizzera nell’estate 2008). Decide una doppietta di Fabio Quagliarella (31’, 45’), questa la formazione schierata dal ct Roberto Donadoni: Buffon, Oddo, Cannavaro, Materazzi, Zambrotta, Pirlo, Quagliarella, De Rossi (66’ Gattuso), Perrotta (72’ Ambrosini), Di Natale (74’ Del Piero), Inzaghi. Questa la classifica del girone (si qualifica la prima, play-off per la seconda, tra parentesi gli incontri disputati): Francia 18 (7), Italia 16 (7), Scozia 15 (7), Ucraina 12 (5), Lituania 7 (7), Georgia 6 (8), Far Oer 0 (8).

Europei calcio, azzurri bloccati dalla Francia (0-0)

• A Milano la nazionale di calcio pareggia 0-0 con la Francia nell’ottavo incontro valido per il gruppo B di qualificazione ai tredicesimi Europei di calcio (fase finale in Austria e Svizzera nell’estate 2008). Questa la formazione schierata dal ct Roberto Donadoni: Buffon, Oddo, Cannavaro, Barzagli, Zambrotta, De Rossi, Camoranesi (58’ Perrotta), Gattuso, Pirlo, Del Piero (83’ Di Natale), Inzaghi (65’ Lucarelli). Questa la classifica del girone (si qualifica la prima, play-off per la seconda, tra parentesi gli incontri disputati): Francia 19 (8), Scozia 18 (8), Italia 17 (8), Ucraina 13 (7), Lituana 7 (8), Georgia 7 (9), Far Oer 0 (8).

Europei calcio, azzurri ok in Ucraina (2-1)

• A Kiev la nazionale di calcio batte 2-1 l’Ucraina nel nono incontro valido per il gruppo B di qualificazione ai tredicesimi Europei di calcio (fase finale in Austria e Svizzera nell’estate 2008). Decide una doppietta di Antonio Di Natale (40’, 77’), in mezzo il pareggio di Andriy Shevchenko (72’). Questa la formazione schierata dal ct Roberto Donadoni: Buffon, Panucci, Cannavaro, Barzagli, Zambrotta, Ambrosini, Pirlo, Camoranesi (77’ Oddo), Perrotta (69’ Aquilani), Di Natale, Iaquinta (85’ Quagliarella). Buone notizie da Parigi, dove la Scozia (adesso capolista) batte la Francia 1-0. Questa la classifica del girone (si qualifica la prima, play-off per la seconda, tra parentesi gli incontri disputati): Scozia 21 (9), Italia 20 (9), Francia 19 (9), Ucraina 13 (8), Lituania 10 (9), Georgia 7 (9), Far Oer 0 (9).

Europei calcio, azzurri ok con la Georgia

• A Genova la nazionale di calcio batte 2-0 la Georgia nel decimo incontro valido per il gruppo B di qualificazione ai tredicesimi Europei di calcio (fase finale in Austria e Svizzera nell’estate 2008). In vantaggio al 44’ grazie a un calcio di punizione di Andrea Pirlo, gli azzurri raddoppiano all’84 con Fabio Grosso. Questa la formazione schierata dal ct Roberto Donadoni: Buffon, Oddo, Panucci, Barzagli, Grosso, Gattuso, Pirlo, Ambrosini (88’ Mauri), Quagliarella (71’ Foggia, all’esordio), Toni, Di Natale. La Scozia vince in casa con l’Ucraina (3-1), la Francia passa di goleada alle Far Oer (6-0), questa la classifica del girone (si qualifica la prima, play-off per la seconda, tra parentesi gli incontri disputati): Scozia 24 (10), Italia 23 (10), Francia 22 (10), Ucraina 13 (9), Lituania 10 (9), Georgia 7 (10), Far Oer 0 (10). Il 17 novembre a Glasgow il decisvo scontro diretto con gli scozzesi.

Europei calcio, l’Italia passa in Scozia nel recupero (2-1)

• A Glasgow la nazionale di calcio batte 2-1 la Scozia e balza in testa al girone di qualificazione ai tredicesimi Europei di calcio: in vantaggio al 2’ con Luca Toni, gli azzurri sono raggiunti al 65’ da Barry Ferguson, nel recupero il gol decisivo di Christian Panucci. Questa la formazione schierata dal ct Roberto Donadoni: Buffon, Panucci, Cannavaro, Barzagli, Zambrotta, Gattuso (87’ De Rossi), Pirlo, Ambrosini, Camoranesi (83’ Chiellini), Toni, Di Natale (68’ Iaquinta). Questa la classifica del girone (si qualifica la prima, play-off per la seconda, tra parentesi gli incontri disputati): Italia 26 (11), Francia 25 (11), Scozia 24 (12), Ucraina 16 (11), Lituania 13 (11), Georgia 10 (11), Far Oer 0 (11). Agli azzurri basterà adesso battere le Far Oer (11 sconfitte in 11 partite) il 21 novembre a Modena per accedere alla fase finale del torneo, in Austria e Svizzera dal 7 al 29 giugno 2008.

3-1 alle Far Oer, azzurri agli Europei

• A Modena la nazionale di calcio batte 3-1 le Far Oer e si qualifica per la fase finale dei tredicesimi Europei (in Austria e Svizzera dal 7 al 29 giugno 2008). In vantaggio al 10’ grazie a un’autorete di Frodi Benjaminsen, gli azzuri raddoppiano al 36’ con Luca Toni e chiudono il primo tempo sul 3-0 grazie a Giorgio Chiellini (41’), all’83’ gli ospiti accorciano le distanze con Rogvi Jacobsen. Questa la formazione schierata dal ct Roberto Donadoni: Amelia, Oddo, Chiellini, Cannavaro (53’ Bonera), Grosso, De Rossi, Ambrosini (59’ Quagliarella), Palladino (all’esordio), Perrotta, Iaquinta, Toni (75’ Gilardino). Questa la classifica finale del girone: Italia 29, Francia 26, Scozia 24, Ucraina 17, Lituania 16, Georgia 10, Far Oer 0.

Europei calcio, azzurri ko con l’Olanda (0-3)

• A Berna la nazionale di calcio è sconfitta 3-0 dall’Olanda nel primo incontro della fase finale dei tredicesimi Europei di calcio. Fa discutere il primo gol incassato dagli azzurri (26’), che protestano per la posizione di Ruud Van Nistelrooy, tenuto però in gioco da Panucci, a terra infortunato dopo uno scontro con Buffon. Al 31’ arriva il raddoppio di Wesley Sneijder, al 79’ segna Giovanni Van Bronckhorst. Questa la formazione schierata dal ct Roberto Donadoni: Buffon, Panucci, Barzagli, Materazzi (54’ Grosso), Zambrotta, Gattuso, Pirlo, Ambrosini, Camoranesi (75’ Cassano), Toni, Di Natale (69’ Del Piero). Nell’altro incontro del gruppo C, a Zurigo, la Francia pareggia 0-0 con la Romania.

Europei calcio, pari azzurro con la Romania

• A Zurigo la nazionale di calcio pareggia 1-1 contro la Romania nel secondo incontro della fase finale dei tredicesimi Europei di calcio. In svantaggio al 55’ per un gol di Adrian Mutu, gli azzurri pareggiano dopo un minuto con Christian Panucci, all’80 Gigi Buffon para un rigore dello stesso Mutu. Questa la formazione schierata dal ct Roberto Donadoni: Buffon, Zambrotta, Panucci, Chiellini, Grosso, Pirlo, De Rossi, Perrotta (57’ Cassano), Camoranesi (85’ Ambrosini), Toni, Del Piero (77’ Quagliarella). Nell’altro incontro del gruppo C, a Berna l’Olanda batte 4-1 la Francia, gli azzurri restano in corsa per la qualificazione ai quarti di finale.

Europei calcio, 2-0 alla Francia, Italia ai quarti

• A Zurigo la nazionale di calcio batte 2-0 la Francia e si qualifica per i quarti di finale dei tredicesimi campionati europei. Al 24’ il francese Eric Abidal commette un fallo in area entrando da dietro su Luca Toni: espulsione e rigore, che Andrea Pirlo trasforma nell’1-0. Al 62’ arriva il raddoppio, grazie a un calcio di punizione di Daniele De Rossi che deviato dal piede di Thierry Henry finisce alle spalle del portiere Gregory Coupet. Questa la formazione schierata dal ct azzurro Roberto Donadoni: Buffon, Zambrotta, Panucci, Chiellini, Grosso, Gattuso (82’ Aquilani), De Rossi, Pirlo (55’ Ambrosini), Perrotta (64’ Camoranesi), Cassano, Toni. Nell’altro incontro del girone C, a Berna l’Olanda ha battuto 2-0 la Romania. Classifica: Olanda 9, Italia 4, Romania 2, Francia 1. Il 22 giugno gli uomni di Donadoni affronteranno a Vienna la Spagna, che ha già vinto matematicamente il gruppo D (4-1 alla Russia, 2-1 alla Svezia).

Europei calcio, Italia fuori ai rigori

• A Vienna l’Italia perde ai rigori il quarto di finale dei campionati Europei di calcio con la Spagna ed è eliminata. Tempi supplementari finiti sullo 0-0, la serie dei tiri dal dischetto inzia con David Villa (gol). Seguono: Fabio Grosso (gol), Santi Cazorla (gol), Daniele De Rossi (parato), Marcos Senna (gol), Mauro German Camoranesi (gol), Daniel Güiza (parato), Antonio Di Natale (parato), Cesc Fabregas (gol). Questa la formazione schierata dal ct Roberto Donadoni: Buffon, Zambrotta, Panucci, Chiellini, Grosso, De Rossi, Ambrosini, Aquilani (108’ Del Piero), Perrotta (58’ Camoranesi), Cassano (75’ Di Natale), Toni.

Europei calcio, azzurri ok in Estonia (2-1)

• A Tallin la nazionale di calcio batte 2-1 l’Estonia nel primo incontro del girone di qualificazione ai quattordicesimi Europei di calcio (fase finale in Polonia e Ucraina nell’estate 2012): padroni di casa in vantaggio al 31’ con Segei Zenjov, nella ripresa gli azzurri ribaltano in tre minuti il risultati, pareggio di Antonio Cassano (60’) e vantaggio di Leonardo Bonucci (63’). Questa la formazione schierata dal ct Cesare Prandelli: Sirigu, Cassani, Bonucci, Chiellini, Molinaro, Montolivo (75’ Palombo), Pirlo, De Rossi, Pepe (59’ Quagliarella), Pazzini, Cassano (80’ Antonelli, all’esordio). Questa la classifica del girone (si qualifica la prima, play-off per la seconda, tra parentesi gli incontri disputati): Irlanda del Nord 3 (1), Italia 3 (1), Serbia 3 (1), Estonia 3 (2), Slovenia 0 (1), Far Oer 0 (2).

Europei calcio, goleada azzurra con le Far Oer (5-0)

• A Firenze la nazionale di calcio batte 5-0 le Far Oer nel secondo incontro del girone di qualificazione ai quattordicesimi europei di calcio (fase finale in Polonia e Ucraina nell’estate 2012): in vantaggio all’11’ con Alberto Gilardino, gli azzurri raddoppiano con Daniele De Rossi al 22’, al 27’ arriva il 3-0 di Antonio Cassano, nella ripresa completano la goleada Fabio Quagliarella (81’) e Andrea Pirlo (90’). Questa la formazione schierata dal ct Cesare Prandelli: Viviano (all’esordio), De Silvestri (all’esordio), Bonucci, Chiellini, Antonelli, Montolivo, Pirlo, De Rossi (76’ Palombo), G. Rossi (59’ Quagliarella), Gilardino (59’Pazzini), Cassano. Questa la classifica del girone (si qualifica la prima, play-off per la seconda, tra parentesi gli incontri disputati): Italia 6 (2), Serbia 4 (2), Irlanda del Nord 3 (1), Estonia 3 (2), Slovenia 1 (2), Far Oer 0 (3).

Europei calcio, Italia bloccata dall’Irlanda del Nord (0-0)

• A Belfast la nazionale di calcio pareggia 0-0 con l’Irlanda del Nord nel terzo incontro del girone di qualificazione ai quattordicesimi europei di calcio (fase finale in Polonia e Ucraina nell’estate 2012). Questa la formazione schierata dal ct Cesare Prandelli: Viviano, Cassani, Bonucci, Chiellini, Criscito, Pepe (85’ G. Rossi), De Rossi, Pirlo, Mauri (79’ Marchisio), Borriello (74’ Pazzini), Cassano. Buone notizia dalla Serbia (prossima avversaria degli azzurri, il 12 ottobre a Genova), dove l’Estonia ha clamorosamente battuto i padroni di casa (3-1). Questa la classifica del girone (si qualifica la prima, play-off per la seconda, tra parentesi gli incontri disputati): Italia 7 (3), Estonia 6 (3), Irlanda del Nord 4 (2), Serbia 4 (3), Slovenia 4 (3), Far Oer 0 (4).

Europei calcio, sospesa la partita con la Serbia

• A Genova viene sospeso l’incontro di calcio tra Italia e Serbia, valido per le qualificazioni ai quattordicesimi Europei (fase finale in Polonia e Ucraina nell’estate 2012): i “tifosi” serbi prima si scontrano con le forze dell’ordine in centro danneggiando alcuni negozi, poi continuano con i disordini all’interno dello stadio. L’inizio del match slitta, quindi si giocano 6 minuti e le squadre vengono fatte rientrare negli spogliatoi. Gli scontri proseguono nella notte (16 feriti, 3 tra poliziotti e carabinieri). Per gli azzurri è scontata la vittoria a tavolino (3-0), negli altri incontri del girone l’Irlanda del Nord è clamorosamente bloccata sul pareggio in casa delle Far Oer (1-1), la Slovenia passa in casa dell’Estonia (1-0). Questa la classifica (si qualifica la prima, play-off per la seconda, tra parentesi gli incontri disputati): Italia 10 (4), Slovenia 7 (4), Estonia 6 (4), Irlanda del Nord 5 (43), Serbia 4 (4), Far Oer 1 (5).

Europei calcio, l’Italia passa in Slovenia (1-0)

• La nazionale di calcio vince 1-0 a Lubiana contro la Slovenia e, complice la contemporanea sconfitta dell’Irlanda del Nord in Sebia (2-1), è già vicinissima alla qualificazione alla fase finale dei quattordicesimi Europei (in Polonia e Ucraina nell’estate 2012). Decide un gol di Thiago Motta al 73’, questa la formazione schierata dal ct Cesare Prandelli: Buffon, Maggio, Bonucci, Chiellini, Balzaretti, Aquilani, Thiago Motta, Montolivo (87’ Marchisio), Mauri (63’ Nocerino), Pazzini, Cassano (74’ G. Rossi). Questa la classifica del girone (si qualifica la prima, play-off per la seconda, tra parentesi gli incontri disputati): Italia 13 (5), Serbia 7 (5), Slovenia 7 (5), Estonia 6 (4), Irlanda del Nord 5 (4), Far Oer 1 (5).

Europei calcio, Italia ok con l’Estonia (3-0)

• A Modena la nazionale di calcio batte 3-0 l’Estonia nel sesto incontro del girone di qualificazione ai quattordicesimi europei (fase finale in Polonia e Ucraina nell’estate 2012). Gol segnati da Giuseppe Rossi (21’), Antonio Cassano (40’), Giampaolo Pazzini (68’), questa la formazione schierata dal ct Cesare Prandelli; Buffon, Maggio, Ranocchia, Chiellini, Balzaretti, Montolivo, Pirlo, Marchisio, Aquilani (24’ Nocerino), G. Rossi (79’ Giovinco), Cassano (65’ Pazzini). Questa la classifica del girone (si qualifica la prima, play-off per la seconda, tra parentesi gli incontri disputati): Italia 16 (6), Slovenia 11 (7), Serbia 8 (6), Estonia 7 (6), Irlanda del Nord 6 (5), Far Oer 1 (6).

Europei di calcio, azzurri di misura sulle Far Oer (1-0)

• A Torshavn la nazionale di calcio batte 1-0 le Far Oer nel settimo incontro del girone di qualificazione ai quattordicesimi europei (fase finale in Polonia e Ucraina nell’estate 2012). Gol di Antonio Cassano all’11, questa la formazione schierata dal ct Cesare Prandelli: Buffon, Maggio, Ranocchia, Chiellini, Criscito, Thiago Motta (73’ Aquilani), Pirlo, De Rossi, Montolivo, G. Rossi (59’ Pazzini), Cassano (85’ Balotelli). Questa la classifica del girone (si qualifica la prima, play-off per la seconda, tra parentesi gli incontri disputati): Italia 19 (7), Serbia 11 (7), Slovenia 11 (8), Estonia 10 (8), Estonia 10 (8), Irlanda del Nord 9 (7), Far Oer 4 (9). Prossimo match degli azzurri il 6 settembre a Firenze con la Slovenia, in caso di vittoria gli uomini di Prandelli otterrebbero con due gare d’anticipo la qualificazione alla fase finale (in Polonia e Ucraina nell’estate 2012).

Slovenia ko, azzzurri agli Europei

• La nazionale di calcio vince 1-0 a Firenze contro la Slovenia e con due gare d’anticipo si qualifica per la fase finale dei quattordicesimi Europei di calcio. Gol di Giampaolo Pazzini all’85’, questa la formazione schierata dal ct Cesare Prandelli: Buffon, Cassani, Ranocchia, Chiellini, Balzaretti, De Rossi, Pirlo, Thiago Motta (46’ Marchisio), Montolivo (76’ Balotelli), G. Rossi, Cassano (61’ Pazzini). Questa la classifica del girone (tra parentesi gli incontri disputati): Italia 22 (8), Serbia 14 (8), Estonia 13 (9), Slovenia 11 (9), Irlanda del Nord 9 (8), Far Oer 4 (10).  

Europei calcio, pari azzurro in Serbia (1-1)

• Gia qualificata per la fase finale dei quattordicesimi Europei di calcio, la nazionale pareggia 1-1 a Belgrado con la Serbia. In vantaggio al 1’ con Claudio Marchisio, gli azzurri sono raggiunti al 26’ da Ivanovic. Questa la formazione schierata dal ct Cesare Prandelli: Buffon, Maggio, Barzagli, Bonucci, Chiellini, De Rossi, Pirlo, Marchisio (70’ Nocerino), Montolivo (82’ Aquilani), G. Rossi, Cassano (66’ Giovinco). Questa la classifica del girone (tra parentesi gli incontri disputati): Italia 23 (9), Estonia 16 (10), Serbia 15 (9), Slovenia 11 (9), Irlanda del Nord 9 (9), Far Oer 4 (10).

Europei di calcio, azzurri ok con l’Irlanda del Nord

• Già qualificata per la fase finale dei quattordicesimi europei di calcio (dall’8 giugno all’1 luglio 2012 in Ucraina e Polonia), la nazionale chiude il giorne eliminatorio battendo 3-0 a Pescara l’Irlanda del Nord. Doppietta di Antonio Cassano (21’, 53’), il terzo gol azzurro arriva grazie a un’autorete di Gareth McAuley (74’). Questa la formazione schierata dal ct Cesare Prandelli: Buffon (76’ Morgan De Sanctis), Cassani, Barzagli, Chiellini, Balzaretti, De Rossi, Pirlo, Montolivo, Aquilani (68’ Nocerino), Cassano (56’ Osvaldo), Giovinco. Questa la classifica finale del girone: Italia 26, Estonia 16, Serbia 15, Slovenia 14, Irlanda del Nord 9, Far Oer 4.

Europei di calcio, 1-1 azzurro con la Spagna

• A Danzica (Polonia) la nazionale di calcio pareggia 1-1 contro la Spagna nel primo incontro della fase finale dei XIV campionati Europei: in vantaggio con Totò Di Natale (entrato appena quattro minuti prima al posto di Mario Balotelli) al quarto d’ora della ripresa, gli azzurri subiscono dopo quattro minuti il pareggio dei campioni in carica (e del mondo), siglato da Cesc Fabregas. Questa la formazione schierata dal ct Cesare Prandelli: Buffon, Bonucci, De Rossi, Chiellini, Maggio, Marchisio, Pirlo, Thiago Motta (45’ st Nocerino), Giaccherini, Cassano (21’ st Giovinco), Balotelli (11 st Di Natale). Nell’altro incontro del gruppo C, l’Irlanda di Giovanni Trapattoni è sconfitta 3-1 dalla Croazia.

Europei di calcio, 1-1 azzurro con la Croazia

• A Poznan (Polonia) l’Italia pareggia 1-1 con la Croazia nel secondo incontro della fase finale dei quattordicesimi Europei di calcio: in vantaggio con un calcio di punizione di Andrea Pirlo al 39’ del primo tempo, gli azzurri subiscono al 72’ il pareggio di Mario Mandzukic. Questa la formazione schierata dal ct Cesare Prandelli: Buffon, Bonucci, De Rossi, Chiellini, Maggio, Marchisio, Pirlo, Thiago Motta (18’ st Montolivo), Giaccherini, Balotelli (25’ st Di Natale), Cassano (39’ st Giovinco). Nell’altro incontro del gruppo C, l’Irlanda di Giovanni Trapattoni è sconfitta 4-0 dalla Spagna. La classifica vede Croazia e Spagna in testa con 4 punti, l’Italia ne ha 2, l’Irlanda 0: gli azzurri sono obbligati a battere l’Irlanda nel match del 18 giugno e a sperare che Spagna-Croazia non finisca 2-2, nel qual caso sarebbero comunque eliminati per la peggior differenza reti nella classifica avulsa, come nel 2004 (vedi 22 giugno 2004).

Europei calcio: Trap ko (2-0), azzurri ai quarti

• A Poznan (Polonia) la nazionale batte 2-0 l’Irlanda allenata da Giovanni Trapattoni e si qualifica per i quarti di finale dei XIV Europei di calcio, decisiva la vittoria della Spagna contro la Croazia (1-0, fosse finita 1-1 saremmo stati eliminati). I gol sono segnati da Antonio Cassano (colpo di testa/spalla al 35’) e Mario Balotelli (rovesciata al 90’). Questa la formazione schierata dal ct Cesare Prandelli: Buffon, Abate, Barzagli, Chiellini (57’ Bonucci), Balzaretti, Marchisio, Pirlo, De Rossi, Thiago Motta, Di Natale (74’ Balotelli), Cassano (63’ Diamanti).

Europei calcio: Inghilterra ko ai rigori, azzurri in semifinale

• A Kiev (Ucraina) la nazionale batte 4-2 dopo i calci di rigore l’Inghilterra e si qualifica per la semifinale dei XIV Europei di calcio: tempi supplementari che finiscono sullo 0-0 nonostante il netto dominio azzurro (tra l’altro due pali colpiti da Daniele De Rossi e Alessandro Diamanti), Mario Balotelli realizza il primo tiro dal dischetto, dopo l’errore di Riccardo Montolivo arriva il cucchiaio di Andrea Pirlo, quindi gli errori di Young (traversa) e Cole (parata di Gianluigi Buffon, in mezzo il gol di Antonio Nocerino), infine Diamanti chiude la sfida spiazzando il portiere inglese Joe Hart. Questa la formazione schierata dal ct Cesare Prandelli: Buffon, Abate (91’ Maggio), Barzagli, Bonucci, Balzaretti, Marchisio, Pirlo, De Rossi (80’ Nocerino), Montolivo, Cassano (78’ Diamanti), Balotelli. Prossimo avversario la Germania, il 28 giugno a Varsavia (Polonia).

Calcio: battuta la Germania (2-1), azzurri in finale agli Europei

• A Varsavia (Polonia) la nazionale batte 2-1 la Germania e dopo 12 anni torna in finale agli Europei di calcio (vedi 2 luglio 2000): entrambi i gol sono segnati da Mario Balotelli (20’ e 36’), i tedeschi accorciano le distanze al 92’ con un rigore trasformato da Mesut Özil. Questa la formazione schierata dal ct Cesare Prandelli: Buffon, Balzaretti, Barzagli, Bonucci, Chiellini, Marchisio, Pirlo, De Rossi, Montolivo (63’ Thiago Motta), Cassano (57’ Diamanti), Balotelli (70’ Di Natale). Il primo luglio affronteremo a Kiev la Spagna, campione d’Europa e del mondo in carica.

Europei calcio: Spagna troppo forte, azzurri ko in finale (0-4)

• A Kiev (Ucraina) la Spagna campione del mondo in carica si conferma campione d’Europa battendo 4-0 in finale l’Italia: i gol sono segnati da Silva (14’), Jordi Alba (41’), Torres (84’), Mata (88’), gli azzurri giocano in dieci dal 61’ (infortunio a Thiago Motta, il ct Cesare Prandelli aveva già effettuato le tre sostituzioni). Questa la formazione italiana: Buffon, Abate, Barzagli, Bonucci, Chiellini (66’ Balzaretti), Marchisio, Pirlo, De Rossi, Montolivo (56’ Thiago Motta), Balotelli, Cassano (46’ Di Natale).

Fonti: Romeo Ionescu, The Complete Results & Line-ups of the European Football Championships 1958-2008, Soccer Books Limited 2008; John Robinson, Soccer - The European Championships 1958-2008, Soccer Books Limited 2008; almanacco illustrato del calcio, Panini, volumi dal 1971 al 2011; archivio de La Stampa; archivio del Corriere della Sera.