Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2017  dicembre 19 Martedì calendario

Eugenio Castellotti

Milano 10 ottobre 1930, Modena 14 marzo 1957. Pilota. Figlio di ricchi proprietari terrieri, iniziò la carriera nel ’51, nel ’55 debuttò nel mondiale di Formula 1: secondo a Monte Carlo (Lancia) e terzo a Monza (Ferrari, cui la Lancia aveva ceduto la scuderia dopo la morte di Alberto Ascari), chiuse al terzo posto in classifica, preceduto solo dalle Mercedes Benz di Juan Manuel Fangio e Stirling Moss. Confermato dalla Ferrari, nel ’56 vinse la Mille Miglia (29 aprile, senza occhiali sotto una pioggia torrenziale davanti ad altri due piloti di Maranello, Peter Collins e Luigi Musso) e fu secondo al Gp di Francia (1 luglio a Reims, dietro Collins) chiudendo il mondiale di F1 al sesto posto. Morì durante una prova schiantandosi contro un muretto mentre provava la nuova Ferrari 801.

Biografia di Eugenio Castellotti

Milano 10 ottobre 1930, Modena 14 marzo 1957. Pilota. Figlio di ricchi proprietari terrieri, iniziò la carriera nel ’51, nel ’55 debuttò nel mondiale di Formula 1: secondo a Monte Carlo (Lancia) e terzo a Monza (Ferrari, cui la Lancia aveva ceduto la scuderia dopo la morte di Alberto Ascari), chiuse al terzo posto in classifica, preceduto solo dalle Mercedes Benz di Juan Manuel Fangio e Stirling Moss. Confermato dalla Ferrari, nel ’56 vinse la Mille Miglia (29 aprile, senza occhiali sotto una pioggia torrenziale davanti ad altri due piloti di Maranello, Peter Collins e Luigi Musso) e fu secondo al Gp di Francia (1 luglio a Reims, dietro Collins) chiudendo il mondiale di F1 al sesto posto. Morì durante una prova schiantandosi contro un muretto mentre provava la nuova Ferrari 801.