Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2017  agosto 19 Sabato calendario

• Roma 5 aprile 1979. Produttore cinematografico. Figlio di Aurelio.
• «Aveva 4 anni e già Ugo Tognazzi lo incantava coi giochi di prestigio. “Si infilava un grissino in un orecchio, fingeva di farlo uscire dall’altro. Passavo le giornate a chiedermi come diavolo facesse”. E c’era Roberto Benigni, che abitava “nella casa di fianco a noi, all’Aventino”. E c’erano Massimo Boldi e Christian De Sica, che “per me erano come due zii”. E la sala di proiezione dentro casa, sai la meraviglia? I registi, gli attori, le leggende del cinema che la sera si sedevano al desco di Aurelio e di sua moglie Jacqueline? Un’infanzia straordinaria, come si suol dire. Scuole un po’ meno straordinarie, un 36 stiracchiato alla maturità (classica) al San Giuseppe Villa Flaminia. Ma “i frères non sapevano insegnare, erano piatti e noiosi”. Sì? “Tre mesi dopo la maturità ero già in America. Laurea nel 2003 alla University of Southern California (dove si sono laureati i registi George Lucas e Robert Zemeckis, ndr). Molti secchioni della mia classe qui erano e qui sono rimasti”. Non dice tiè solo perché è un po’ svizzero: da parte di mamma. Di Ginevra, per l’esattezza: “Sono cresciuto in mezzo alle mucche e al cioccolato”».
• Storia con Michelle Hunziker, amore sbocciato sul set di Natale in crociera, cinepanettone 2007, si lasciano nel 2008 e si riprendono per poco nel 2009.
• Due figli, avuti dalla modella americana Brooke, Isabel (2011) e Luca Aurelio (2014).