Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 0000  00 calendario

Biografia di Ezio Gamba

• Brescia 2 dicembre 1958. Ex judoka. Allenatore. Oro nella categoria 71 kg alle Olimpiadi di Mosca (1980), argento a quelle di Los Angeles (1984). Partecipò anche alle Olimpiadi di Montreal nel 1976 e di Seul nel 1988. È nella Hall of Fame dei 18 maggiori judoka della storia.
• Carabiniere, partecipò ai Giochi di Mosca nonostante il boicottaggio dei militari azzurri grazie a un congedo in extremis. «La soddisfazione più grande? Forse la coppa del Mondo a squadre (per continenti) vinta nell’85 con la formazione europea: superai anche Ahn-Byeong-Keun, che sei mesi prima mi aveva battuto ai Giochi di Los Angeles. Fu anche la prima volta che gli europei sconfissero gli asiatici».
• Fino al 2004 allenatore degli azzurri, ha preparato i judoka africani per Pechino 2008. Dal 2009 ct della nazionale russa di judo che ha condotto alla vittoria di tre ori, un argento e un bronzo alle Olimpiadi di Londra nel 2012, garantendosi un prolungamento del contratto fino alle Olimpiadi di Rio 2016. «Il presidente Putin mi ha chiesto di allenare, oltre agli uomini, anche le ragazze: potevo rifiutare?» [Cds 7/10/2012].
• «In quattro anni ho visto otto volte Putin. Appassionato di judo, lo usa in politica come scuola di vita. In Italia, invece, ho pranzato col presidente della Federazione italiana una volta in trent’anni. Piccolo esempio, sottolinea la diversa attenzione che, all’estero, hanno per lo sport» (a Daniela Morandi) [Cds 28/9/2012].
• Sposato con Luisa, padre di Giacomo e Sofia.