MONDADORI: COSTA LASCIA, MAURI SARÀ AD - Cinquantamila.it

Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2013  marzo 01 Venerdì calendario

MONDADORI: COSTA LASCIA, MAURI SARÀ AD

Maurizio Costa, amministratore dele­gato e vicepresidente di Arnoldo Monda­dori Editore, ha comunicato al consiglio di amministrazione che rimetterà le pro­prie cariche dopo la riunione del consi­glio che approverà il bilancio 2012, previ­sta per il 20 marzo. Maurizio Costa, alla guida del gruppo Mondadori dal 1997, as­sumerà la carica di vicepresidente di Fi­ninvest, la holding della famiglia Berlu­sconi, come comunicato al termine del consiglio da Marina Berlusconi, presi­dente di Mondadori.
Marina Berlusconi ha successivamen­te informato i consiglieri che, nella riunio­ne del consiglio di amministrazione con­vocata per il 20 marzo prossimo, intende proporre la cooptazione in consiglio e la nomina ad amministratore delegato di Ernesto Mauri, direttore generale Perio­dici di Arnoldo Mondadori Editore non­ché presidente e direttore generale di Mondadori France.
Al termine della riunio­ne, Marina Berlusconi ha dichiarato: «Credo sia un momento molto particola­re per t­utti coloro che ama­no la Mondadori. La passio­ne e la professionalità con cui in questi sedici anni l’in­gegner Costa ha guidato l’azienda in un settore sem­pre più complesso, come quello dell’editoria, la sua lealtà e correttezza, in una parola tutto quel che ha rea­lizzato alservizio di un’im­presa così significativa per la vita del Pae­se, meritano la riconoscenza più sincera da parte della casa editrice, di tutti i suoi azionisti oltre che mia personale. Ma la decisione dell’ingegner Costa non inter­rompe il suo lungo rapporto di collabora­zione con il gruppo Fininvest e la mia fa­miglia. Assumerà, infatti, la carica di vice­presidente di Fininvest, completando un percorso avviatosi nel giugno scorso con il suo ingresso nel consiglio di ammini­strazione della capogruppo». Sotto la gestione di Mau­rizi­o Costa l’azienda ha raf­forzato la propria leader­ship nel settore dei libri, ha intrapreso lo sviluppo dei periodici all’estero - dove oggi il gruppo di Segrate è presente in oltre 20 Paesi ­e ha realizzato una profon­da revisione del portafo­glio di business con l’usci­ta, tra l’altro, dal settore del printing.
Il consiglio d’ammini­strazione di Mondadori ha poi nominato per coop­tazione Danilo Pellegrino, direttore gene­rale Fininvest, in sostituzione di Roberto Briglia, che aveva già annunciato in au­tunno l’addio al gruppo.