Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 0000  00 calendario

FRAMMENTO DEI FRAMMENTI CHE RISPONDONO ALLA VOCE "BIANCONI, GIOVANNI"


BRIGATE ROSSE. In ”Mi dichiaro prigioniero politico” Giovanni Bianconi racconta come Prospero Gallinari rimbeccava l’indisciplinato Germano Maccari, reo di avere una morosa fuori dalla ”ditta”: «Le nostre compagne - gli spiegava - sono donne meravigliose alle quali possiamo confidare tutto».
Fonte: Stefano Cappellini il Riformista, 04/11/2003

Giovanni Bianconi, inviato del Corriere della Sera.
Fonte: Donna Moderna 15/11/2007, Maurizio Dalla Palma

Moltiplicarsi delle iniziative della magistratura contro i giornalisti: dalle perquisizioni in piena notte, come accaduto a Giuseppe D’Avanzo di "Repubblica" e Giovanni Bianconi del "Corriere della Sera", alle accuse di ricettazione formulate dalla procura di Firenze per un articolo de "L’espresso".
Fonte: L’Espresso 26/12/2007, pag.79 GIANLUCA DI FEO

Sul caso Moro si è accumulata nel tempo una enorme mole di libri, dall´instant-book di Arbasino (In questo stato, 1978) ai recentissimi lavori di Giovanni Bianconi (Einaudi) e di Stefano Grassi (autore, quest´ultimo di un ponderoso dizionario dedicato al caso Moro in uscita da Mondadori).
Fonte: La Repubblica 13 febbraio 2008, PAOLO MAURI

Dopo il bel libro di Giovanni Bianconi - Eseguendo la sentenza (Einaudi), una minuziosa ricostruzione (del caso Moro), basata su documenti e testimonianze inedite, da cui emerge l’assoluta impreparazione dello Stato, e in particolare dello Stato democristiano, di fronte alle Br -, Einaudi da’ alle stampe Lettere dalla prigionia, la prima edizione critica dei messaggi del presidente Dc dal suo carcere, a cura di Miguel Gotor, un giovane e puntuale storico dell’Universita’ di Torino. Ma se Bianconi confida, a trent’anni dai fatti, che molto o quasi tutto dell’accaduto sia chiaro, Gotor, al contrario, e’ convinto che gran parte sia ancora da svelare.
Fonte: La Stampa 4 marzo 2008, SORGI MARCELLO