Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2018  aprile 23 Lunedì calendario

In Italia

Il Presidente della Repubblica è Sergio Mattarella
Il Presidente del Senato è Maria Elisabetta Alberti Casellati
Il Presidente della Camera è Roberto Fico
Il Presidente del Consiglio è Paolo Gentiloni
Il Ministro dell’ Interno è Marco Minniti
Il Ministro degli Affari Esteri è Angelino Alfano
Il Ministro della Giustizia è Andrea Orlando
Il Ministro dell’ Economia e delle Finanze è Pier Carlo Padoan
Il Ministro di Istruzione, università e ricerca è Valeria Fedeli
Il Ministro del Lavoro e delle politiche sociali è Giuliano Poletti
Il Ministro della Difesa è Roberta Pinotti
Il Ministro dello Sviluppo economico è Carlo Calenda
Il Ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali è Paolo Gentiloni (interim)
Il Ministro di Infrastrutture e trasporti è Graziano Delrio
Il Ministro della Salute è Beatrice Lorenzin
Il Ministro di Beni e attività culturali e turismo è Dario Franceschini
Il Ministro dell’ Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare è Gian Luca Galletti
Il Ministro per l Semplificazione e la Pubblica Amministrazione è Marianna Madia (senza portafoglio)
Il Ministro dei Rapporti con il Parlamento è Anna Finocchiaro (senza portafoglio)
Il Ministro dello Sport è Luca Lotti (senza portafoglio)
Il Ministro della Coesione territoriale e Mezzogiorno è Claudio De Vincenti (senza portafoglio)
Il Governatore della Banca d’Italia è Ignazio Visco
Il Presidente della Fiat è John Elkann
L’ Amministratore delegato della Fiat è Sergio Marchionne
Il Segretario Generale del Partito Marxista-Leninista (PMLI) è Giovanni Scuderi
Il Presidente della Federazione dei Verdi è Angelo Bonelli
Il Segretario Nazionale dell’ Italia dei Valori è Ignazio Messina
Il Presidente del Partito dei Comunisti d’Italia (PCd'I) è Manuela Palermi
Il Segretario Nazionale del Partito dei Comunisti d’Italia (PCd'I) è Cesare Procaccini
Il Presidente dell’ Unione dei Democratici Cristiani e di Centro (UDC) è Gianpiero D’Alia
Il Segretario Nazionale dell’ Unione dei Democratici Cristiani e di Centro (UDC) è Lorenzo Cesa
Il Segretario Nazionale della Rinascita Popolare-Rifondazione DC è Publio Fiori
Il Segretario Nazionale del Partito Democratico (PD) è Matteo Renzi
Il Portavoce del Partito Comunista dei Lavoratori è Marco Ferrando
Il Presidente dell’ Alleanza per l’Italia (Api) è Francesco Rutelli
Il Presidente Nazionale di Sinistra Ecologia e Libertà (SEL) è Nichi Vendola
Il Presidente della Democrazia Cristiana Unificata è Carlo Senaldi
Il Segretario Politico Nazionale della Democrazia Cristiana Unificata è Angelo Sandri
Il Segretario Generale del Partito Comunista è Marco Rizzo

Nel mondo

Il Papa è Francesco I
Il Presidente degli Stati Uniti d’America è Donald Trump
Il Presidente del Federal Reserve System è Janet Yellen
Il Presidente della BCE è Mario Draghi
Il Presidente della Federazione russa è Vladimir Putin
Il Presidente del Governo della Federazione russa è Dmitrij Medvedev
Il Presidente della Repubblica Popolare Cinese è Xi Jinping
Il Segretario Generale del Comitato Centrale del Partito Comunista Cinese è Xi Jinping
La Regina del Regno Unito è Elisabetta II
Il Premier del Regno Unito è Theresa May
La Cancelliera Federale di Germania è Angela Merkel
Il Presidente della Repubblica francese è Emmanuel Macron
Il Primo Ministro della Repubblica francese è Édouard Philippe
Il Re di Spagna è Felipe VI di Borbone
Il Presidente del Governo di Spagna è Mariano Rajoy Brey
Il Presidente dell’ Egitto è Abd al-Fattah al-Sisi
Il Primo Ministro di Israele è Benjamin Netanyahu
Il Presidente della Repubblica Turca è Recep Tayyip Erdogan
Il Primo Ministro della Repubblica Turca è Recep Tayyip Erdogan
Il Presidente della Repubblica Indiana è Pranab Mukherjee
Il Primo Ministro della Repubblica Indiana è Damodardas Narendra Modi
La Guida Suprema dell’ Iran è Ali Khamenei
Il Presidente dell’ Iran è Hassan Rohani

Campobasso capitale d’Italia

Il Molise, ossia la regione più piccola d’Italia dopo la Val d’Aosta e certamente la più giovane (esiste dal 1963), si trova a un tratto al centro dell’attenzione nazionale per via delle elezioni che dovranno dotarlo di un nuovo governatore e una nuova giunta...  

Elezioni regionali...
Certo.  

Però con grande significato politico.
Già. È un fatto che negli ultimi giorni hanno fatto il giro di paesi e città della regioe tutti quanti, Berlusconi, Salvini, Di Maio e gli esponenti del Pd. È il primo test elettorale dopo il 4 marzo, ci si chiede se la smania di diventare premier di Di Maio e i suoi tentativi di un accordo con la Lega non abbiano un poco deluso l’elettorato duro e puro dei cinquestelle. I sondaggi sembrerebbero testimoniare una qualche perplessità. Mentre, almeno nelle intenzioni, va molto forte Salvini, accreditato da qualche istituto addirittura di un 24-25%. Come già alle politiche, i duelli da cui ci si attende un contributo di chiarezza per la formazione del governo sono parecchi. C’è naturalemte il confronto tra M5s e centro-destra nel suo complesso. Poi, all’interno del centro-destra, c’è la gara tra Berlusconi e Salvini, talmente accanita che qualche giorno fa Berlusconi, forse distratto, s’è messo a parlare male pure del suo alleato. Dopo gli strappi del Cav di venerdì e sabato, che vuole mandare i cinquestelle a pulire i cessi, Salvini non ha detto una parola, cioè non ha chiarito se intende strappare o no con Berlusconi, come pretende Di Maio. Come mai non ha parlato?  

Come mai?
Proprio perché aspetta il voto dei molisani. Mettiamo che i molisani gli assegnino una grande vittoria...   • Per capire se i molisani gli assegnano o no una grande vittoria, bisognerebbe aver chiaro come sono andate per ciascun partito le politiche di cinquanta giorni fa.
Subito. Il Movimento 5 stelle è stato votato da 79 mila elettori e ha preso il 44,79% dei consensi, un risultato eccezionale, in linea peraltro con quanto è accaduto in tutto il Mezzogiorno. Il centro-destra s’è fermato al 28,9%, lo hanno scelto in 51 mila. La Lega, con 15 mila schede a suo favore, ha segnato un 8,67% e Forza Italia un 16,1. Risultati difformi rispetto al resto del Paese, pure Salvini punta su un qualche incremento di consensi, soprattutto a discapito del suo alleato: in questo modo - pensa - potrebbe accelerare la cosiddetta opa sulla sua area di riferimento. A dire il vero, per marcare un consenso più ampio di quello del 4 marzo, puntava soprattutto sulle elezioni in Friuli del 29, dove gli pareva scontato un esito trionfale. Ma per il 20, probabilmente, i giochi saranno in qualche modo fatti. Non abbiamo ancora indizi sull’andamento del voto, se non quelli relativi all’affluenza: il 38,69 % alle sette di sera, una percentuale che testimonierebbe un certo disinteresse, tanto più che un quarto degli elettori molisani si esprime dall’estero, dato che questa è stata una regione di forte emigrazione e sottosviluppo (la Terra di Lavoro, la Capitanata, il grande romanzo di Francesco Jovine sulla miseria al tempo del fascismo). Alle politiche, alle 19, aveva votato il 56,46%. Se l’astensionismo avesse intaccato il sentimento di indignazione che portato il Movimento 5 stelle quasi al 45% il risultato potrebbe essere clamoroso. Il governatore uscente è del Pd, si chiama Paolo Frattura. Nel 2013 aveva preso 85 mila voti. Il 4 marzo, invece, i democratici hanno portato a casa uno striminzito 18%, hanno espresso la loro preferenza per Renzi appena in 31 mila. Cinque anni fa, il centro-sinistra s’era avvalso della forza elettorale dell’europarlamentare Aldo Patriciello, che adesso è ritornato nel centro-destra. Il centro-destra candida il commercialista Donato Toma, sostenuto da nove liste e 180 candidati. Il grillino si chiama Andrea Greco, se vincesse sarebbe il primo governatore regionale del M5s. Corre anche CasaPound con Agostino Di Giacomo. I democratici presentano Carlo Veneziale.  

Come potrebbe sviluppare la crisi politica in conseguenza del voto?
Non credo, nonostante tutto, che il voto in Molise sposterà molto. Mattarella dovrebbe assegnare, probabilmente domani, un mandato esplorativo al presidente della camera, Roberto Fico. Mandato speculare a quello ricevuto, la settimana scorsa, dalla presidente del senato Elisabetta Casellati. Solo che stavolta si tratterà di sondare le possibilità di un governo M5s-Pd. Fico, in questo caso, ha perfino qualche chance di diventare premier, dato che è di sicuro più a sinistra di Di Maio. Le malelingue dicono infatti che l’incarico a Fico, per Di Maio, è quasi la peggiore delle disgrazie. (leggi)

Dai giornali