Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2022  agosto 08 Lunedì calendario

• Mondovì (Cuneo) 17 novembre 1927 – Torino 30 giugno 2011. Scrittore. Germanista. Ha diretto la rivista Nuova Società, ha collaborato all’Espresso, l’Europeo, il Corriere della Sera ecc. Traduttore esemplare di Hermann Broch, autore e programmatore radiofonico e televisivo (con Franco Antonicelli, Umberto Eco, Furio Colombo, Gianni Vattimo).
• Laureato in Lettere e filosofia. «Figlio di un ufficiale degli Alpini lucano e di una madre piemontese con avo ministro di Carlo Alberto, a 17 anni “ragazzo di Salò” per amor di Patria, ebbe poi una lunga militanza nel Pci (fu il braccio destro del sindaco di Torino Diego Novelli – ndr), lasciato sperando in un cambiamento epocale con la nascita di Forza Italia; eletto in Parlamento, si allontanerà da Berlusconi amareggiato e preoccupato per le sorti della Nazione ostaggio della Lega» (Sandro Consolato) [Fog 26/11/2010].
• «Il più luciferino e lucido dei professori berlusconiani, in perenne duetto con lo smalto intellettuale, critico e lieve, di Lucio Colletti» (Antonella Rampino).
• «Un amico meraviglioso, anche di questo giornale (Il Foglio – ndr), un rasoio di intelligenza, un gentiluomo sempre scorretto, un italiano di cui vantarsi» (Giuliano Ferrara) [Fog 1/7/2011].
• Sposato con Rosalba Bertolini.