Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2020  luglio 31 Venerdì calendario

• Roma 1 agosto 1916. Cardinale. Creato da Giovanni Paolo II nel 1991. Ordinato prete nel 1940, nonostante il vicario di Roma Francesco Marchetti Selvaggiani gli avesse chiesto di cominciare la carriera diplomatica preferì prodigarsi nell’assistenza alle famiglie povere della periferia. Dal 1945 al 1959 assistente ecclesiastico dell’Azione cattolica diocesana, nel 1956 fu ordinato vescovo (chiamato a occuparsi della pastorale sanitaria). Dal 1977 all’85 vescovo ausiliare di Roma, dall’88 al 1996 fu presidente del Pontificio consiglio per gli operatori sanitari.
• Grande tifoso romanista, è intervenuto spesso ai microfoni di Radio Vaticana per parlare di calcio.
• «Nume tutelare del démi-monde andreottiano dei Giuseppe Ciarrapico e dei Franco Evangelisti» (Alessandro Gilioli), fu anche buon amico di Renato Guttuso ed ebbe diverse frequentazioni con esponenti di spicco del partito comunista.
• Ha scritto l’autobiografia La mia strada (Rizzoli 2004).