Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2021  novembre 29 Lunedì calendario

Pillole e numeri sui re degli scacchi

Il titolo di campione del mondo di scacchi: per questo si fronteggiano il norvegese Magnus Carlsen e il russo Ian “Nepo” Nepomniachtchi. Il primo è il campione del mondo in carica, il secondo è il vincitore del Torneo dei Candidati 2020-2021, che seleziona lo sfidante. Lo scontro ha luogo a Dubai, come evento dell’Expo 2020. Una sfida che avrebbe dovuto tenersi l’anno scorso ed è stata rimandato a causa della pandemia. La prima partita, venerdì scorso, è finita patta. Numeri di Lamberto Icini.
  
14
  Le partite che decreteranno il vincitore, da giocare dal 26 novembre al 14 dicembre, inclusi i giorni di riposo. Due in più delle 12 dell’edizione precedente, Carlsen contro Fabiano Caruana: 12 patte (partite finite in parità). Ogni giocatore avrà a disposizione 120 minuti per le prime 40 mosse, 60 minuti per le successive 20 e 15 minuti ulteriori dalla 61esima mossa alla fine della partita.
  
25 minuti
  In caso di parità alla 14esima partita, si passa a quattro incontri “rapid” da 25 minuti. Nel caso si verifichi ancora parità è prevista un’ulteriore fase di spareggi blitz a tempo ancora più ridotto, fino alla partita armageddon, con 5 minuti per il bianco e 4 per il nero.

1990
  L’anno di nascita di entrambi i campioni: Carlsen e Nepo sono abituati a trovarsi l’uno di fronte all’altro fin da quando erano adolescenti. “Anche se non posso dire che siamo amici intimi, abbiamo un bel rapporto”, ha detto il russo in una recente intervista.
  
2013
  L’anno in cui Carlsen ha conquistato il titolo di campione del mondo, strappandolo al mitico indiano Viswanathan Anand, e non l’ha più abbandonato. Ha anche toccato il punteggio Elo (il sistema con cui si calcola la forza relativa di un giocatore) più alto della storia: 2889.
  
10
  I chili che il russo Nepo ha perso per prepararsi alla sfida. Ha in mano un’opportunità unica e la forma fisica è importante per i campioni, anche per Carlsen. Per il campione indiano Anand, Nepo “è l’unico che ha la capacità di adottare certi tatticismi contro Magnus, che resta il favorito, ma Ian avrà le sue possibilità”.