Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2018  settembre 25 Martedì calendario

• Klagenfurt (Austria) 14 settembre 1965. Regista. Film: Pizzicata (1996), Sangue vivo (2000), Il miracolo (2003), Galantuomini (2008), L’anima attesa (2013), In grazia di Dio (2014). «Sono contento di aver girato qualcosa di non perfetto ma originale, con del carattere come ha fatto il Lecce di Zeman che vinceva o perdeva clamorosamente ma, in ogni caso, faceva cose belle».
• Discende da un’antica famiglia cattolica originaria dello Yorkshire trapiantata a Napoli nel primo decennio del Settecento. I genitori scelsero di vivere a Depressa (Lecce), dove da 300 anni i Winspeare posseggono un castello e vaste proprietà terriere. «Da bambino odiavo il mio cognome. Quando mi chiedevano come ti chiami, e io rispondevo Winspeare, gli amichetti mi guardavano con sospetto e dicevano: commu?» (da un’intervista di Antonello Caporale).
• Il bisnonno fu prefetto a Milano. «Fu lui a dire a Bava Beccaris di non sparare sugli operai: poi se ne andò».
• Ha studiato lettere all’Università di Firenze, si è diplomato alla Scuola di cinema di Monaco.
• È stato tra i fondatori del gruppo musicale salentino Officina Zoé, che ha realizzato la colonna sonora di Sangue vivo e de Il miracolo.