Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2017  dicembre 12 Martedì calendario

• Viterbo 15 ottobre 1964. Astronauta. «Chi vuole diventare astronauta non deve trascurare nulla della propria mente e del corpo, e deve amministrarsi con grande puntiglio altrimenti non arriverà mai alla meta».
• Colonnello dell’Aeronautica militare. Componente del gruppo astronauti dell’agenzia spaziale europea Esa, due missioni sulla Stazione spaziale internazionale a bordo della Soyuz nel 2002 e 2005: «È certamente affascinante vedere la Terra dall’oblò, però vivere senza peso diventa ogni giorno più pesante da sopportare. Il corpo non è fatto per galleggiare senza la gravità e si vive in uno stato di invecchiamento accelerato. L’isolamento, poi, si fatica ad accettare e le condizioni di disagio aumentano con il tempo perché anche le cose più semplici come mangiare, dormire, muoversi sono invece complicate. Insomma, si avverte un costante logorio fisico ed emotivo» (a Giovanni Caprara). «La visione mozzafiato è quella che si ha dalla Stazione spaziale, quando c’è anche il tempo per guardar giù. Ed è come guardare una valle dalla cima di una montagna alta 400 chilometri, che è la quota della Iss. A differenza di quello che si pensa, la Terra si vede grande. Ma la cosa che colpisce di più è certamente il colore: blu intenso» (a Claudia Di Giorgio).
• Nel 2009 ha dato la voce ad uno dei robot di Wall-e, film d’animazione della Pixar.
• Nel 2011 è decollato con la missione Shuttle STS-134.
• Ama il calcio, la corsa, il nuoto e le buone letture.
• Sposato con Valeria Nardi, tre figli.