Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2018  settembre 25 Martedì calendario

• Saronno (Varese) 10 agosto 1975. Ex nuotatore. Primatista italiano dei 50 stile libero (22”06 il 12 agosto 1999 a Zagabria), medaglia d’argento sulla stessa distanza agli Europei 1999, bronzo a quelli del 2000, argento e bronzo con la 4x100 sl nel 2001, bronzo nei 50 sl e oro con la 4x100 sl nel 2004, oro nella staffetta 4x100 agli Europei 2006.
• «Ho giocato a pallanuoto in A-1 per sei anni, con il Como. In quel periodo toccava a me nuotare per la palla al centro e credo di averla persa un paio di volte. Sapevo, quindi, di essere il più veloce tra i pallanotisti di serie A, ma non avevo mai pensato di gareggiare in corsia. Fino a quando, nel ’94, Eraldo Cannata, dirigente della società, mi ha chiesto di partecipare a una gara. Ho accettato, più che altro per curiosità: dal blocco sono partito con un tuffo osceno, la virata è stata pessima, ma il tempo ottimo, intorno a 24”5. L’allenatore, Paolo Targa, mi ha detto. “Tu forse non lo sai, ma sei un campione”» (da un’intervista di Daniele Bresciani).
• Da ultimo commentatore tv (Eurosport).