Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2017  dicembre 15 Venerdì calendario

• Skopje (Macedonia) 5 dicembre 1938. Diplomatico. Presidente dell’Istituto nazionale per il commercio estero (Ice) per due volte, dal 2005 al 2011, anno in cui l’Istituto è stato soppresso. Fino al giugno 2012 presidente di Sviluppo Italia Sicilia.
• «Il trionfalismo è il nemico della diplomazia».
• Famiglia di diplomatici, dal 1997 al 2001 e dal 2004 al 2005 fu segretario generale del ministero degli Esteri. Consigliere a Palazzo Chigi di De Mita, Andreotti, Amato, ex ambasciatore a Bonn e presso l’Unione europea.
• «Chi c’era seduto accanto a Giulio Andreotti quando incontrava Tareq Aziz? Chi consigliava De Mita e prima ancora Forlani? Chi tenne testa per conto di Palazzo Chigi a Margaret Thatcher che sviliva la Conferenza di Roma (dai cui lavori sarebbe poi germogliata Maastricht)? Soprannominato “il tedesco” dagli anni trascorsi a Bonn» (Antonella Rampino).
• Nel 2007 è stato prosciolto da un’accusa di corruzione connessa all’importazione di gas dalla Tunisia. Nulla è emerso neanche da altre denunce dello stesso periodo riguardanti sue pretese molestie sessuali a dipendenti. Nel 2009 è stato condannato per peculato: 25 mila euro spesi in 264 telefonate a carattere privato.
• Sposato. Un figlio, Mario Andrea (Neuilly sur Seine, Francia, 7 luglio 1966), diplomatico e famoso per i suoi concerti di musica rock alternativa di destra