Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2017  dicembre 11 Lunedì calendario

• Ventimiglia (Imperia) 27 giugno 1927. Conduttore tv. Come mago Zurlì inventò nel 1959 lo Zecchino d’oro, festival internazionale della canzone per i più piccoli che nel 2008 ha festeggiato la 50a edizione, che di fatto è anche l’ultima da lui condotta. Autore di programmi come Chissà chi lo sa? con Febo Conti nel 1961, Il dirodorlando con Ettore Andenna nel 1975, Bravo bravissimo con Mike Bongiorno nel 1991 ecc. «Ogni giorno incontro gente che quando mi vede è contenta perché le ricordo l’infanzia. Mi rammarico del fatto che avrei potuto dare di più: forse tempo fa non capivo che ero una figura importante per i bambini».
• Quattro figli, tra cui l’autore televisivo Davide (Milano 16 maggio 1961), che appena undicenne cominciò a collaborare col padre, poi noto come il “Telenotaio” di Mike Bongiorno.
• Per due volte è stato colpito da ischemia, nel 2007 e nel 2009: «Io lo chiamo pit-stop. Ho fatto come i piloti di Formula uno, mi sono fermato ai box, ho fatto il pieno e sono ripartito con più grinta e determinazione di prima» (Alessandro Dell’Orto).