Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2018  settembre 21 Venerdì calendario

• Parma 16 maggio 1922 – Venezia 20 giugno 2011. Giornalista. Fondatore e direttore per tredici anni di Panorama, diresse anche Europeo, Epoca ecc.
• «A Parma al Collegio Maria Luigia ebbi grandi professori, tra cui anche Attilio Bertolucci. Sono orgoglioso di avere una ventina di miei ragazzi che oggi sono direttori, condirettori, vicedirettori e capi redattori dei maggiori giornali italiani. Io in fondo posso dire di essere un padre felice» (da un’intervista di Alain Elkann).
• «Panorama, pur nello stile pacato che gli imprimeva Sechi – “i fatti separati dalle opinioni” era lo slogan che sormontava la testata – si presentava come un vivaio di notizie scomode. Fu così che noi dell’Espresso cominciammo a scrutare Panorama dalla trincea di fronte (...) Sechi era un direttore severo, esigente con i suoi redattori soprattutto in due direzioni: la precisione dei dettagli e la chiarezza espositiva. Sotto il tono uniforme di Panorama scorreva una vena di anticonformismo che coincideva in parte con quella dell’Espresso e faceva nascere un problema di antagonismo. In un particolare non secondario, Panorama l’aveva preceduto: quello del formato tabloid» (Nello Ajello).